Briscolone Club

23. ottobre 2008 01:41
by geretz
60 Commenti

AMICIZIA?

23. ottobre 2008 01:41 by geretz | 60 Commenti

Tra circa un anno il nostro club potrà festeggiare i vent'anni della sua fondazione.

Essendo un club composto da un guppo di amici, mi viene facile pensare che tra noi regni la vera amicizia, un forte collante necessario per il proseguo negli anni.

Ma che cas'è la vera amicizia?

La vera amicizia è possibile anche tra un uomo e una donna?

 

Commenti (60) -

Che cos’è l’amicizia se non una splendida avventura, che appassiona e che stupisce sempre più, e mano a mano che il tempo passa  la si vive concretamente.
E´quella cosa che permette ad un essere umano, di accettare e volere bene ad un altro nonostante i suoi difetti...
Non è necessario vivere fianco a fianco di un amico, ma sentirsi vicini profondamente pur nella lontananza.
Due veri amici, vivono l’uno dentro lo sguardo dell’altro, possono stare lontani con o senza comunicazione.
L’amicizia non si conquista, si coltiva come se fosse un fiore e si cura costantemente.
Non importano le distanze, i livelli sociali, gli anni, o le culture.
La felicità di un amico, trasmette felicità.
Le sue pene sono le nostre pene.
Esiste un vincolo meraviglioso che non si vede, ma unisce gli amici.
Chi ha una solida amicizia, non starà mai solo.
Un vero amico corregge i tuoi errori, non li trasmette a tutti gli altri.
Una vera amicizia tra un uomo e una donna non è un’utopia.
Personalmente ritengo una cosa molto difficile da realizzare, ma in alcuni casi possibile da farsi.
Solitamente a ostacolare una disinteressata amicizia tra maschi e femmine, è sempre invocata l’annosa questione del desiderio sessuale, ma non è sempre cosi.
E come il proverbio più conosciuto dice: chi trova un amico trova un tesoro.
Ma chi trova un tesoro, quanti amici trova?
Oggi ho giocato un euro al superEnalotto, forse questa sera troverò un tesoro.
ciao a tutti.

pasi

Non credo che all' interno del gruppo regni la vera amicizia . Non che sia falsa . Incompleta oserei dire . Ma va bene così . Più che altro si sviluppa attorno a modalità tipiche dell' infanzia , propense alla ricerca del divertimento . E come i bambini tendiamo a lasciare fuori dai giochi le femmine .
Quelle preferiamo trombarle .
Come insieme di persone svisceriamo poco o niente questioni di natura intima , e a livello personale emergono  situazioni di superficie .
Intimità e profondità non sono il nostro asse portante , e questi fattori inespressi dovrebbero far parte del bagaglio di una " vera " amicizia .
Naturalmente siamo molto di più che colleghi , o camerati , o conoscenti , o soci :  " amici " è un termine ideale e confacente per descriverci , ma la tematica del post autorizza a scendere maggiormente nei particolari .
Non desidero assolutamente sminuire la portata del Club , ma la dinamica dei singoli rapporti è differente , per cui tutto questo influisce sull' aspetto generale : quel " noi " andrebbe sviscerato in molteplici combinazioni di io  , e di te . Talvolta pure armonie e affinità fanno a cazzotti , ed in mezzo a tante differenze , può stupire l' amalgama . Tuttavia , ripercorrendo la storia , non va dimenticato chi si è scollato , tant ' è che l' attach si è trasformato in vinavil . E ancor oggi qualcuno sembra restar appiccicato con acqua e farina bianca .
Ma Pollyanna molto insegna .

mister

Con una ragazza penso sia possibile vivere un amicizia : magari  ci esci , vai a cena , al cinema , a bere un drink . Poi vai a casa sua , e chiaccheri amabilmente sul divano . Se te la da pure , perchè rifiutarla ??
Mica rovini l' amicizia .
Il sesso , consumato o desiderato , non dovrebbe rappresentare lo spartiacque .
E' il massimo : una ragazza con cui uscire e trombare , e poi non ti rompe le palle come una moglie . O una fidanzata .
Le acque si dividono se da una o l' altra parte entrano in gioco i sentimenti amorosi .
Altra storia .

mister

Mamma mia sono tutto incriccato : ho passato la notte sul divano .
Ogni tanto m' insocco .
Mi ha fatto da compagnia la cagnolina . Il cane è amico dell' uomo .
Ieri sera abbiamo giocato a nascondino : chiusa Mila in cucina vado a nascondermi da qualche parte . Poi la moglie la libera e gli grida : cerca ! cerca !
Allora lei parte a razzo e fruga dappertutto per trovarmi . Quando mi scorge è felice , e si agita scodinzolando . Allora la gratifico con le coccole .
Se la voglio indispettire mi nascondo nell' armadio : li non mi becca mai .
Sono furbo !
Poi toccherebbe lei a nascondersi ... ma purtroppo questo non lo capisce .
E' nella sua natura tendere a stare vicino .

mister

Quand' ero bambino era bello stare fuori a giocare per ore .
Ma prima o poi la mamma chiamava  per farmi fare i compiti di scuola .
Che palle .
In questa sede viene richiesto un tema ... o dei semplici pensierini per i più lavativi .
Ragazzi , i compiti !!

Ricordate il libro " Cuore " ?
Be' , il Gerets appare come il maestro supplente che sostituì il titolare Perboni quando non stette bene . Ma i fanciulli si approfittarono del fatto che egli era fin troppo buono , e lo misero in difficoltà .
Servirebbe la maestrina dalla penna rossa : allora si che ci sarebbe il boom di commenti !

Ricordo a tutti i soci che venerdì 31 ottobre ci sarà una serata a Basiano da Umbe, per il momento le adesioni pervenute sono: Mister, Gerets, Bèla Paol, Principe, il Mendy forse è in Romania?, e gli altri?
Abbiamo bisogno anche di sapere dal socio Umbe a che ora dobbiamo essere a Basiano.
Buona notte a tutti e ricordatevi di cambiare l'ora al vostro orologio se non volete dormire un'ora in meno.

pasi

Caro Gerets , se fossi un amico comprenderesti il mio desiderio di riposo presidenziale .
E sai benissimo che al gruppo serve un coordinatore : senza , rischieremmo di vanificare tutto ciò che di buono è stato fatto negli ultimi tempi .
Chi ricorderebbe il cambio dell' ora ?
O gli appuntamenti concordati ?
Non puoi lasciare il gruppo in balia di sè stesso .
Hai forse paura delle responsabilità ?
Temi le critiche ?
Ritieni di non essere all' altezza ?
Cos' è che ti frena ?
" Lascia andare il braccio !! "
Quante volte ti ripeto questa frase quando giochiamo a tennis ?
O ti invito a compiere un passo in avanti , talmente tendi a indietreggiare ?
Quante palline - titubante - hai afflosciato in rete !
Ed io a dire : se proprio devi sbagliare , caccia una bella botta contro la recinzione posteriore del campo avverso !
Sbaglia in lungo , mai in corto .
Mostra la potenza .
Ed invece appari remissivo .
Cos'è questa storia del nonno ? E del largo ai giovani ?
Questa settimana , al tennis , ho mangiato un ragazzo di 20 anni , agonista e di classifica superiore . Gli ho pure fatto il trucco - la finta del fermarmi - su di un mio pallonetto corto , e ci è cascato in pieno .
L' esperienza rappresenta un fattore importante . Motivazioni , grinta , senso tattico ... elementi che compensano carenze fisiche legate all' età .
Per colpa di un ginocchio logoro ho perso tutta la stagione legata ai tornei individuali , ma non ho abbandonato la squadra : ho giocato da zoppo , e pensi sia stato piacevole perdere tutte le partite ?
Il prossimo anno sarò retrocesso , ed anche questa è una delusione .
Per vivere tranquillo potrei limitarmi a palleggiare  con i soci al circolo ... ed invece no : programmo allenamenti invernali per giungere in forma nella prossima primavera , e rimettermi in gioco per risalire classifiche .
Per cui , il mio invito è quello di assumerti le responsabilità del caso , e mantenere la carica di Presidente .
Lascia perdere il fatto delle bi - elezioni : il principale artefice di quell' evento truffaldino è sparito dalla circolazione . Non penso davvero ritorni per protestare se governi da solo . E poi , l ' impressione è che nessuno abbia voglia di nuove votazioni ... e nel caso ci fossero , cosa pensi scelgano  quei malandrini ?
Lo desideriamo così tanto farci fottere un altra volta ?
Mantieni la cadrega unica : se questo fatto farà storcere la bocca a qualcuno be' , i lord - signori dovranno uscire allo scoperto , e toccherà loro buttarti giù .
Naturalmente puoi fare come meglio credi : in caso confermerai le dimissioni , i poteri andranno come da regolamento al membro anziano .
Ma non sei tu ?
Allora scusa , visto che l' impegno è lo stesso , non suona meglio  " Presidente !  "
in luogo di " membro anziano " ?
In tutta verità , il mio desiderio di ritiro , oltre ad essere espresso per primo , è più legittimato ,    dato  il ventennale trascorso . E non sei forse tu a ricordare ogni domenica sera che sei in pensione , e questo regala un sacco di ore libere ? Sicuramente maggiori delle nostre .
E non essere amareggiato se gli amici non sono ancora venuti a commentare le tue belle parole sull' amicizia : son ragazzi !
Mica si può pensare al muoia Sansone con tutti i Filistei .
Forza Gerets , occorre l' atteggiamento di quando giochi a carte : sicuro e spavaldo .
A proposito ,  alla serata di Basiano porta i punteggi dell' ultima volta : ci sono sospetti di brogli !

Figo il computer ... ha cambiato l' ora da solo .
Buona domenica a tutti !

Non c'è niente che mi spaventa, ci mancherebbe altro, ed io amico tuo lo sono, ma quello che non capisco bene è il tuo riposo Presidenziale, non hai ancora l'età della pensione ed in tempo di recessione non bisogna lasciarsi andare è come una partita di tennis.
Lo so benissimo che gli altri non hanno voglia di elezioni, anche perché nessuno ha voglia di fare il Presidente e quindi come giustamente tu dici saremmo ancora noi o uno dei due ad essere rieletti.
Se proprio non te la senti più, e spero di riuscire a capire in futuro il giusto motivo, posso anche proseguire da solo a dirigere il club.
Sicuramente continuerò con la tipica linea del Briscolone con grande fermezza senza farmi influenzare da possibili fattori esterni, sempre pronti ad inserire il tipico bastone (non Briscoloniano) in mezzo alle ruote.
Non mi preoccupo per i mancati commenti dell'ultimo post, ognuno è libero di fare quello che meglio sente, e poi posso capire, il tema è bollente e non tutti sentono la necessità di uscire allo scoperto.
Ci saranno altri post dove tutti i soci potranno divertirsi a scrivere.
Come primo indirizzo a Presidente unico lancio subito una richiesta a tutti i soci;
Lasciando pure aperta la possibilità di esprimere il proprio commento al post dell'amicizia, chiedo che ogni socio scriva un nuovo post, naturalmente lasciando il tempo necessario di esprimere il proprio pensiero al post precedentemente scritto.  
Ciao a tutti i soci del Briscolone e ricordatevi di dare la propria adesione per venerdì prossimo, non possiamo deludere Umbe dopo il grande impegno che ha preso.

Attendo la serata con impazienza ma anche con un po' di preoccupazione. Da questa settimana dovrò tornare a Crema almeno 2 sere a settimana per la riabilitazione al ginocchio (Della Frera mi ha spedito dal famoso Diego per rimettermi in sesto).
Nelle 2/3 sere che mi rimangono devo fare pulizie e spese varie. Magari qualcosa mi scappa...

Mi viene in mente una domanda che magari il Geretz, essendo il più esperto (non volevo dire anziano...) mi può rispondere senza difficoltà: ma il beveraggio come lo organizzo? Di birre e vini non me ne intendo per niente ed una serata a base di Coca Cola penso che al massimo possa soddifare solo il mister (oltre che a me)....

Umbe, non devi preoccuparti troppo per il beveraggio, la birra va bene un po per tutti marca Italiana, tipo Moretti, (l'esperto birraio è il Pile), vino se vuoi rosso non frizzante, faccio comunque appello ai soci presenti alla serata se ne hanno a disposizione di portarne qualche bottiglia.
Nella tua apprensione hai dimenticato di specificare l'ora del nostro arrivo.

pasi

Signori , ecco il Presidente unico Gerets !
E' già al lavoro ...

mister

Come ultimo incarico da presidente ho ispezionato oggi i locali della trattoria
" Il cacciatore " , in previsione dei festeggiamenti del ventennale .
Il luogo pare immutato , sia all' esterno che all' interno : stesso arredamento , stessi tavoli in legno massello  , stessa atmosfera rustica .
Stesso il menù tipico .
Stessi i gestori : giovanissime le due cameriere , figlie dei titolari .
Sempre all' esterno il bagno .
Neppure la clientela si è raffinata .
Nella saletta bar stazionavano personaggi incredibili : baffoni , cappelli , camicie a quadri , bretelle , stivali in gomma , visi coloriti dai  " palloncini " di vino consumati .
Immancabile la partita a carte con spettatori e commenti .
In sala ristorante persone più a norma .
Quiete rotta dall' arrivo di una quarantina di bikers - ragazzotte comprese -  vestiti con giubbetti in pelle , stivaloni , stemmi , bandane , chiassosi quanto le loro motociclette .
Un tale , evidentemente presidente del gruppo , si dava un gran da fare , passando di posto in posto lungo la tavolata .
Chiuso il lunedì e mercoledì sera .
Prezzi nella media .
Si può fare .

mister

Grazie a tutti amici miei per questi anni di appoggio alla presidenza : grazie ai sostenitori , grazie ai detrattori .
Naturalmente resterò socio , e non farò mancare lagne e lamenti verso il nuovo leader maximo .
Personalmente , non desidero finire come Fidel ...
per cui nessun senso di protesta nelle mie dimissioni : doveroso un cambiamento .
Da parte mia ho bisogno di nuovi stimoli e motivazioni , e un ruolo diverso all' interno del gruppo è consono alla direzione presa .
Spero di non essere vittima della sindrome del pensionato liberato , che privo del suo ruolo di lavoratore si sente smarrito , e non sa che cacchio fare durante la giornata .
Cosa fa un socio normale ??
Fortuna che venerdì c' è ricreazione .
Consolati Umbe , non essendo più in carica , non porterò il kit del perfetto ispettore : se anche qualche particolare non sarà al meglio , potrai scamparla .
Il Gerets è più di manica larga .
Magari ti perdona il fatto che ancora non hai fatto il commento al tema dell ' amicizia  .
Come tutti gli altri .
Ma tempo al tempo , anche se fosse mai .
Sarà dura anche per l' idea che i soci provvedano a creare new post ... son lontani gli entusiasmi degli inizi , quando fioccavano in modo continuo .
Ingenuamente ci si chiedeva quanti fossero validi da commentare in contemporanea ...

Gira la ruota , di nuovo è lunedì .
Buonanotte !

Mendy

Oggi in Celine l'assenteismo è salito alle stelle. Pare che la causa sia dovuta all'inizio della raccolta delle olive per la spremitura dell'olio d'oliva 2008 ...bello vedere che tutto è legato ai ritmi dettati dalla terra ed il lavoro passa in secondo e terzo piano. Vedrò di prendere contatti per la stagione della pigiatura che non so ancora quando inizia ...magari si incontrano persone e nascono nuove amicizie, a base di vino saranno sicuramente genuine!

E l'amicizia con un gay? E' possibile? O aumenta solo il rischio di prenderlo in ....saccoccia? Magari su un divano?? A fiori??? Preso al Mercatone????
Il dubbio attanaglia le menti e scuote le coscienze....speriamo non si scuota pure qualcos'altro!!!

Ma il nostro socio Pile è forse scomparso?
Qualcuno ultimamente ha avuto modo di vederlo, oppure possiamo appellarci al famoso programma di chi l'ha visto?
E' un po insolito il suo silenzio sul blog, anche perché mancano pochi giorni alla serata di Basiano e non sappiamo niente della sua adesione.
Anche Beppe potrebbe fare un piccolo sforzo e digitare qualche tasto sulla tastiera del computer, gesto molto utile per dare modo a un socio organizzatore della serata di conoscere il numero dei partecipanti.
Chiedo forse troppo?
Per non parlare del Curbà????
Ieri sera ho avuto modo di parlare al telefono con il socio Zeo.
Forse un po sorpreso della mia chiamata ma molto contento di parlare con uno del Briscolone.
La moglie sta bene e pure il futuro erede che per loro scelta non hanno voluto sapere se sarà maschio o femmina, sorpresa.
La possibile nascita è quasi imminente, tra circa un mese o forse anche meno.
Si scusa con tutti noi soci per la sua prolungata assenza nel fare commenti sul blog, in questi ultimi mesi deve fare tutti i giorni andata e ritorno dal lavoro di Rimini per lasciare il meno possibile sola la moglie, prole e casa famiglia, quindi il tempo libero a disposizione i diventato zero.  
Appena sarà diventato papà per la quarta volta, e rimesso in funzione il normale ciclo riprenderà i suoi commenti lasciati in letargo da circa 5 mesi.
ciao a tutti.


Volevo lanciare a tutti i soci un toto fetus: sarà maschio o femmina?
Quanti kg. peserà?
Potrete dare la vostra previsione sul blog.
La mia previsione la faccio subito: sarà un maschio e peserà 3,5 kg.  
Ricordo al socio Mendy di informarci se andrà in Romania oppure se sarà presente anche lui venerdì da Umbe.

Ragazzi,

esisto ancora!! dopo diversi giorni di assenza causa PC spappolato mi è stato appena riconsegnato e, come d'abitudine, la visita al BloB.

Tante le novità ma per il momento mi limito a confermare ovviamente per Basiano. Urge capire dove e quando il ritrovo per la partenza dalla terra sabbionese!!

ciao ciao

Per me potremmo fare alle 21.00 a casa mia. Calcolate che andando con molta calma ci volgliono 45 minuti.

Per me sarà una femminuccia di 2,8 Kg

Tornando al tema del post...
Mi sento in quasi completo accordo con quanto il pasi scrive nel commento del 24 ottobre 2008 ore 02.38. Mi permetto solo di aggiungere alcuni pensieri "pensati" durante le mie sgambate di questi tardipomeriggi oramai bui e perciò molto più adatti a conciliare riflessioni.
Tra le poche, pochissime cose che contano veramente nella vita di ciascuno di noi l'amicizia, a differenza di quasi tutte le altre, è il frutto di una nostra libera scelta. Non si trovano senza cercarli, non ci vengono imposti, non rappresentano un diritto acquisito e nemmeno un dovere cui attenersi: gli amici si scelgono! E la responsabilità della scelta è tutta nostra, vietato accampare scuse con cui poi sentirsi autorizzati nell'avanzare reclami. Quando poi l'amicizia ha l'A maiuscola il sesso, l'essere uomini o donne, non può certo essere usato come una delle sopracitate scuse. Non conta un fico secco. Beh, allora buona scelta.

pasi

Nei giochi dell' infanzia erano due le categorie di bambini da guardare con sospetto : le spiète e le ragnète .
Io e il Pile ne abbiamo spaccati di vasi di fiori giocando a pallone . O gibollato lenzuola bianche stese ad asciugare . Ma ci coprivamo le spalle l' uno con l' altro .
Le spiète erano coloro che , assistendo ad una marachella , andavano a riferire l' accaduto all' adulto di turno . Le ragnète erano invece soggetti perennemente litigiosi , atti a contestare e
" rognare " su ogni particolare , rendendo difficile il sereno svolgersi del divertimento . Serenamente , sempre con il Pile , ho vissuto tante avventure :  qualche volta ci siamo accapigliati , ma il fatto  costituiva eccezione .
Parlando in generale , pifferaio non lo sono mai diventato da adulto ( ? ) ;
ma un pò rogna , questo si .

Mi complimento per il  Presidente Gerets per aver ottenuto un brillante risultato politico , anticipandomi nel ripescaggio del Zeo . Naturalmente tantissimi  auguri per l' imminente lieto evento .
Diversa cosa sarebbe stata se fosse stato il guru a telefonare , dando incarico al nonno di avvisare gli altri soci sul mistero della sparizione . Inoltre è fatto risaputo l' esistenza del blog , ovvero uno spazio , una piazza , dove c'è sempre  qualcuno -  amici  - che narrano e interagiscono .
Non partecipare , o ignorare , è fatto accettabilissimo : ma per favore , come ho già detto altre volte , non mi si venga a raccontare della mancanza di tempo . Vogliamo cronometrare quanto ci si mette ad accendere computer , collegarsi , e scrivere due righe  ? Per esempio : " scusate ragazzi ma per il momento ho delle priorità che m' impediscono di seguire il gruppo , ma appena avrò la testa sgombra mi tufferò nuovamente . Salutoni ! "
In 5 mesi mai avuti 5 minuti di tempo ??
Non mentiamo a noi stessi , nè agli altri .
Trattasi di scelte .
E non è affatto scandaloso che i citati Curbà e Beppe partecipino in modi ridotti a queste pagine , a patto che il tutto sia inquadrato in un atto cosciente e volontario .
O che il Mendy imbonisca con la storia delle olive , e rilanci con una domanda ad una domanda , ma alla fine non si è ancora esposto al tema dell' amicizia .
Lo stesso Umbe è più preso dalla ricreazione di Basiano , che a svolgere pensieri sull' argomento del post .
Tempo al tempo naturalmente : ma come era successo altre volte , alla fine qualcuno svicola sempre . Per carità , non che sia obbligatorio !
Semplicemente vorrei notificare quasi un paradosso , riguardo una persona che scende in piazza , e spende tante belle parole sull' amicizia , e sull' effetto prodotto sulla platea di ascoltatori .
Risultato che fa pensare ad una letteratura che enfatizza e carica eccessivamente talune tematiche , e quasi le svilisce di fronte ad una realtà molto più complessa e intricata rispetto ad un semplicistico generalizzare .
Fatto sta che i rapporti sociali spesso vivono su queste ipocrisie benigne , e non complicare troppo le cose aiuta a vivere meglio .

Se ritengo il Zeo " colpevole ", il suo frutto certo no ! Per la creatura pronostico una femminuccia di 3,3 kg , e suggerisco i nomi di Letizia , Elisabetta ( Ely ) , Esmeralda ( Esy ) .

Al Mendy ricordo - e confermo - che il mio è un divano a fiori , e l' ho acquistato al Mercatone . Se la prossima volta vorrà sedersi su questo , sarò felice di accomodarmi accanto : vorrei dimostragli che    l'amicizia con un gay è possibile ...

Il tempo è in grado di cambiare anche l'universo, ci sono momenti della vita dove regna anche l'oscurità, bisogna saper attendere per ottenere quello che ognuno desidererebbe avere.
Anche il figliol Prodigo è ritornato di sua iniziativa, e il Briscolone club è sempre aperto a tutti gli amici che vogliono far parte a sviluppare un progetto di libera scelta.
Il Mendy penso si trovi in Romania, ed è comprensibile che sia al momento preso per il suo progetto del nuovo lavoro, ma un piccolo ritaglio di tempo per scrivere una cazzata l'ha trovato comunque, un elogio va fatto.
Attento però caro Mendy alla spremitura delle olive, ne possiedi due anche tu e sono ormai mature!
E' vero come dice Bèla Paol, gli amici non sono imposti da nessuno li scegli tu, devi solo alcune volte (sempre per libera scelta) condividere anche gli amici di altri che possono far parte dello stesso gruppo e non sempre è facile.
Fino all'età di 15 anni di amici particolari non ne ho mai avuti, abitando in campagna ero lontano dal centro abitato e dovendo pure aiutare i lavori della famiglia, tempo da trascorrere con i compagni di scuola ne avevo ben poco.
Dall'inizio del mio primo lavoro, ho avuto la possibilità di conoscere e frequentare altre persone di avere una mia bicicletta per gli spostamenti, e di fare delle scelte.
Personalmente ho sempre classificato gli amici in due categorie A e b, anche se alcuni sarebbero di c, ma questo poco importa.
Ho già avuto anche in passato più esperienze con gruppi di amici in tempi diversi, il tempo per fortuna non perdona nessuno, i gruppi piano piano si sono sgretolati e alla fine rimane solo quello della A maiuscola, gli altri scompaiono da soli.
O sei o non lo sei amico, non dico che tutti devono avere la A maiuscola, difficile ma la B maiuscola sono sicuro che è possibile per tanti.
Il Briscolone lo ha inquadrato bene nel suo commento il Mister, e vi assicuro che per quanto mi riguarda è la mia migliore esperienza vissuta con un gruppo di amici durata ormai da quasi vent'anni, forte da voler proseguire anche in un lungo futuro, certo qualche sbavatura c'è sempre
ma anche nella migliore famiglia esiste.

Comunicato a tutti i soci:
il ritrovo per la serata a Basiano di venerdì 31 ottobre è per le ore 20,00 in piazza della chiesa ai Sabbioni.
Sono vietati i ritardi.
Se qualche socio ha problemi di orario è pregato di avvisare prima possibile, che eventualmente sposteremo l'ora della partenza.
Attualmente il numero dei soci in partenza dai sabbioni è di 5, sono sempre in attesa delle adesioni degli ultimi e soliti ritardatari.
Ciao a tutti.

beppe

Ciao  ritardatario ma ci sono ancora. Purtroppo Venerdì sera non posso esserci a causa problemi tecnici (Adele è al lavoro sino alle 22 e devo stare con le bimbe). Mi dispiace ma farò valere l'invito a casa di Umberto per la prossima volta.

Buona notte a tutti  

Beppe

mister

" Il tempo è in grado di cambiare anche l' universo ... " .
Il Gerets si è ben calato nel nuovo ruolo : quale ispirazione !
E quale spirito organizzativo .
Tanto di cappello .
Purtroppo  non ha creato ancora un centro di pronto soccorso , nè un servizio di baby sitter ;  capita allora che i papà vengano chiamati alla loro funzione , e seppur a malincuore , perdiamo pezzi .
A bambini , e fileppa , non si comanda .
E pure le mogli , a volte , rappresentano un osso duro .
Per il momento Umbe non sgagna ancora questa situazione , ma il tempo ...

Non ho chiara la percezione della prima volta in cui mi sono imbattuto nel mago di Basiano : non fu col botto .
Un apparizione graduale .
Ma già nel 95 lo citavo nell' " onirigrammma " del Briscolone , il quale era suddiviso in 10 livelli + 1 : soci , consiglieri , simpatizzanti , juniores , stelline , cigisbei , betonighe , gioppini , bisbetiche , malmostose , merde . Al tempo stazionava all' ottava serie - i gioppini - , e non gli giovava il fatto di essere l' impaginatore e grafico del giornalino della parrocchia : sulle pagine del Bastone  feci una stroncatura di quel " Perchè siamo vivi " , e questo mi costò una dura requisitoria da   un lettore .
Quale risalita di classifica !
Senza traviature : non l' ho mai visto sbragare .
Bravo ragazzo l' Umbe .
Ma in macchina è un demonio : lo devo sempre frenare .
Che dietro l' acqua cheta si nasconda un irrequieto ?
O è solo l' effetto di anni di Paullese ?


Dolce infornato. Esperimento anche per me. Speriamo bene se no si andrà di salato...
Piof piof, la galina la fà l'of.
La fà l'of 'n dal puler e la ciama al munaner. Al munaner l'è 'n stala a stregià la càala, la càala la ga dà 'n chignù e 'l munaner al va a brigulù!
Buona conclusione di settimana lavorativa a tutti.

mister

Preferisco visitare cimiteri in periodi meno affollati : in alcuni momenti sembra di fare una vasca in Crema .
Osservo i defunti .
Un tempo il giro era corto . Adesso , ogni dieci passi , incontro un volto familiare .
Fotografie di facce conosciute .
Se schiatterò giovane , vorrei lasciare un immagine sulla quale gli amici e parenti possano soffermarsi : è un atto di cortesia .
Da vecchio farò disperdere le ceneri .
Niente fototessera : magari un momento fermato su di un campo da tennis in terra rossa , nella luce di primavera . Un espressione sorridente , vitale , per un istante di felicità .
Il piacere di vivere .
Senza per questo tumularvi , chiudo gli occhi , e vi richiamo per un flash : Umbe scarpina in montagna , Gerets è nell' orto , Pile mesce birra , Paol scruta le stelle , Mendy ha la faccia da pirla ...
Da pensiero nasce pensiero : perchè non facciamo davvero tali scatti ?
Non necessariamente questi ... ma un momento da singolo , felice di ognuno .
Curbà tende l' arco , Beppe pizzica la chitarra , il Principe sgassa la moto , il Zeo inforna la pizza ...
In occasione del ventennale si potrebbe creare poi un calendario .
Ma sarebbe inadeguato formarlo con immagini da " cimitero " o da vacanza .
Occorre una connotazione da Briscolone : e cosa c'è di meglio di una linea sexi - ironica ?
Si potrebbe allestire uno studio fotografico : di valenti marinoni abbondiamo .
I soggetti ?
Fantastico un UMBE  in calzoncini corti , scarponcini , picozza , corde d' arrampicata incrociate sul torso nudo . Mamma mia !
Sublime il Gerets in jeans , camicia a quadretti slacciata , cestino di ortaggi in mano .
E Dante a petto nudo e calzamaglia nell' atto di scoccare una freccia ?
Una bomba il PILE che beve birra in boxer - o Jeans - abbassati a livello pelo    ... o natur con una botticella a coprire le vergogne .
Io mi metto nudo , di schiena a tre quarti ( davanti farei brutta figura ! ) , con elmetto giallo , guanti e scarponcini da lavoro .
Hot Bela Paol , di profilo , biutto , dietro un telescopio piazzato a livello strategico per creare effetti speciali . O  nude look con scossale da pasticciere .
Al Mendy spoglio gli incolliamo un pallone da calcio ad altezza pisello , e gli facciamo tendere le mani verso l' alto ... il Principe a petto nudo , stivali , calzoni in pelle , con un braccio regge un casco .
Beppe tenuta rocker , con  tatuaggio , gilè , chitarra  ; Mino con bermuda a fiori , sigaretta , bibitone con ombrellino ; Zeo con turbante e pannolone ...
siamo  in undici .
Il mese di novembre - che fa giusto 12 - lo usiamo per le catacombe , ovvero  foto dei soci che ci hanno abbandonato , da recuperare sulle vecchie .
Di gruppo l' immagine in copertina ; sul retro la stessa ma con vista posteriore .
Mesi e giorni in piccolo : vanno esaltate le fotografie .
Se volete disegno bozze e progetto , e consegno tutto nelle mani del Presidente .
A lui la parte operativa .
Naturalmente ognuno può inventare da sè la posa personale : possibilmente in linea con le altre .
L' idea c'è , si può tenerla in considerazione .
Buona notte !

L'ex Presidente mi ha anticipato sull'idea del calendario per il ventennio, volevo proporla questa sera a Basiano.
La sua idea è buona chiedo collaborazione anche agli altri soci per altre nuove idee da svilupparle insieme.
Metterei la foto del mese come indicato dal Mister, in primo piano, con attorno in ordine sparso una serie di foto piccole dello stesso soggetto ripercorrendo i vent'anni trascorsi.
La prima pagina una foto di gruppo attuale (ultimamente difficile la realizzazione al completo)in primo piano, e attorno sempre in ordine sparso le migliori foto di gruppo del ventennio.
Per il retro solo il recupero dei soci persi.
Il Mister fa una bozza ed io inizio a lavorare.
Non fare il modesto Paol, se viene la recessione hai già trovato un nuovo lavoro, ed io sai bene che posso fare sempre da aiutante, pasticceria con bar, le signore che portano e riprendono i bimbi a scuola sono una miniera, bevono cappucci e mangiano dolci senza badare a spese.
Ciao a tutti a questa sera alle ore 20,00 in Piazza.

Grande idea dell'almanacco del ventennale!!

appoggio la linea ed anche il punto!

a stasera

ciao

mister

Piove piove la gatta non si muove .
Ma noi si .
Speriamo l' Adda non tracimi .
Quale pilota , quale auto ?
La mia vecchia Tipo meglio di no : a parte le guarnizioni che non guarniscono e l' assenza di airbag ... se capita una frenata non garantisco nulla riguardo la stabilità sul bagnato .
Nemmeno so se regge un violento arresto sull' asciutto .
Manca la tecnologia della nuova Alfa di Umbe .
Di auto in auto , sempre meglio .
Da gioppino , a socio .
Chissà all' epoca - e forse anche adesso - come mi collocava nella sua classifica , magari inconscia .
Non oso pensarlo .
Non è necessario conoscere bene le persone per avvertire sensazioni .
Capita di parlare con soggetti che suscitano poco trasporto : magari dicono cose sensate ... ma annoiano . Oppure narrano stramberie . O sono troppo pieni di sè . Io di qua , io di la .
Emozioni , simpatie  , empatie ... del resto l' amicizia è un sentimento , ed alcune cose non hanno spiegazioni logiche .

Scrivendo molto sul blog rischio di essere autoreferenziale , ed esponendomi , corro la ventura  di essere criticato .
Avverto la cappa .
Un tale dice che i miei commenti sono troppo lunghi .
Un altro che scrivo scemenze .
Un altro mi compatisce .
Un altro nemmeno è socio , per cui , che cazzo gli frega ?
Fatto sta che è nella natura del Blog scrivere , e se fosse per questa gente , le pagine sarebbero spente .
Non rubo spazio a nessuno .
E non scrivo per piacere agli altri .
Il blog con i moderatori , i limiti di righe , i divieti per alcuni argomenti , non è roba da Briscolone .
Le critiche vanno benissimo , ma anche l' essere partecipi , e propositivi , non sarebbe male .

Ancora pioggia !

mister

Secondo me il collage ricalcherebbe troppo il calendario del 2000 .
La mia idea , visto che siamo tutti - o quasi - splendidi quarantenni , è proprio quella di esaltare i nostri fisici scultorei .
La cornice  " sporcherebbe " l' immagine .
Preferirei una foto piena , in rigoroso bianco e nero , ed abbiamo chi mastica di fotografia .
Se ci ungiamo di olio faremo un figurone .
Vi immaginate la Renata del Dentella quando si troverà d' innanzi al calendario ?
Per me si fa subito l' Umbe !
Eventualmente per le varie immagini del ventennio ( ma non ricorda qualcosa questo termine ?? ) si potrebbero aggiungere tre o quattro pagine aggiuntive .
Bè , ci costerà un patrimonio ... ma  occorre il parere di tutti , come ben dice il Presidente .
Vado a preparare qualche disegno , ci vediamo alle otto !

pasi

Se il Gerets si è ben calato nel ruolo di Presidente , altrettanto si può dire di Umbe , perfettamente integrato nella carica di socio : degno di nota l' allestimento  gastronomico di casa Basiano .
Complimenti .
L' appartamento appare tranquillo , e la vista cimitero infonde un senso di pace . Le travi in legno che tagliano le pareti rompono la monotonia delle classiche stanze cuboidali , ed un bel televisore multicanalato ispira lunghe stesure divanocratiche .
Semplice ed essenziale l' arredamento , quasi nulle le tracce di mano femminile : neppure le tendine .
Tieni duro mago !
Quando inviti una ragazza , e la noterai guardare verso l' alto della finestra , ocio : sta già prendendo le misure , sperando , ipotizzando , di mettere piede in modo stabile .
Maneggiare con attenzione  .

pasi

Inadeguato .
E' il termine che meglio inquadra lo smarrimento di fronte alle vostrte competenze tecnologiche .
Resto sempre arretrato .
L' automobile è un euro zero ; il motorino teoricamente neppure dovrebbe più esistere .
Il cellulare neppure lo accendo , ed è primordiale .
Televisore rigorosamente catodico , stereo vecchio modello con piatto per i dischi .
Telecamera obsoleta , faticoso l' appredistato col PC : so a malapena remare su internet , con una connessione a filo , che più lumaca non si può . Altre diavolerie e programmi sono fuori comprensione .
Per trombare qualche volta mi aiuto ancora con il Vov .
Forse a Natale mi regalerò la  prima macchina fotografica digitale , modello superbase del supermercato .
Voi siete già ai modelli con libretto d' istruzioni simil enciclopedia .
Tuttavia , o sono difettose , o non siete capaci di utilizzarle .
Esco male : pelato , grigio , unto , sformato .
Con i vecchi aparecchi di dieci , o vent' anni fa , apparivo molto meglio .
Urge trovare una soluzione per gli scatti del prossimo calendario : nessuno possiede una macchina a soffietto ?

P.S. :  ma il Principe che si mostrava interessato  ai computers , era tutta scena , o si è davvero deciso a scendere in campo ?

Molto premuroso e attento il nostro socio Umbe ieri sera ha preparato una perfetta serata.
Tavola imbandita di ogni spuciac, oltre il necessario prima della mitica pasta figas, che sorprendentemente aveva previsto con tutti gli ingredienti necessari.
Ed io, poco fiducioso ho messo in tasca il kit, mentre arrivati nella splendida mansarda con vista sul camposanto ho visto subito il suo kit pasta figas, grande Umbe.
Penso che il Principe non abbia troppa fretta per l'acquisto del computer, a meno che.... sotto sotto, ci sia qualcosa di losco.
Non vorrà magari registrarsi in una chat?
Tempo al tempo staremo a vedere.
Mister se vuoi io ho ancora una vecchia macchina fotografica marca Ferrania, acquisita con la minuziosa raccolti dei punti mangiando cioccolatini nel lontano 1968.
Le mie foto degli anni 70 che ci sono nel nostro sito le ho scattate con quella ferraglia e ti assicuro che dopo una bella ripulita funziona ancora.
Non preoccuparti troppo se ti vedi un po invecchiato (un po è anche vero) è solo colpa dei moderni mezzi tecnologici, la mia Ferrania è perfetta, maschera bene i difetti, parola da Presidente.
Ho notato che ieri sera hanno avuto tutti orecchie da mercante quando hai accennato ud un solo Presidente, la fregatura è quindi doppia per me, le votazione dal Zeo per il duo, e le tue dimissioni premeditate.
Furbi, voi la sapete lunga la storia.
Ora devo scappare ciao a tutti a domani.
Ma il Mendy è tornato sano dalla Romania?
E' andato solo o in compagnia del suo direttore?

Mendy

Caro nonno sono tornato dalla Romania ieri sera.
E mentre tu fannullone facevi bisboccia io stavo ancora lavorando ...ti manderò a casa Brunetta!

Comunque sono sopravvissuto ma...chi ha vinto a carte ieri sera? E' stata rivista la classifica della serata precedente che era stata truccata dal nonno?

mister

Ecco un altro eroe immolato alla professione .
Ma da questa parte non riceverà medaglie : il Briscolone non è una repubblica democratica fondata sul lavoro .
Poco a poco il Mendy sarà stritolato dagli ingranaggi . Anche l' amore gli da poca tregua :
sinceramente preferisco la versione pippona e cazzeggiante .
Priorità cambiate .
E pure sul blog si limita a fugaci sveltine , prive di trasporto e di passione : chiamato in causa dal Presidente , si è limitato ad un breve colpetto .
Vista l' ora , avrà mantenuto in canna ulteriori  colpi per  scopi differenti .
Personalmente , concludo la raffica su questa sede : a Zappello il tiro a segno è ancora chiuso  chiuso . Il Brunetta sarebbe più utile da queste parti .

Per quanto riguarda i soci con orecchie da mercante , è fatto comprensibile caro Gerets : la questione del vertice è stata più che altro un nostro carteggio . I  ragazzi sono più appassionati alle questioni pratiche , e di fronte ad una bella fetta di salame non si fanno troppe domande sulla mano affettatrice .
Diamogli tempo .
Non ti aspettare che seguano tutte le tue iniziative e proposte : sul piatto c'è il commento sul tema dell' amicizia , il totofetus , l' impegno di emanare nuovi post ... ma il seguito non è dei più entusiasmanti . E pure l' idea del calendario - recepita  positivamente dai più - sarà poi molto dura da mettere in pratica : servirà un massiccio lavoro ai fianchi . E notevole impegno personale .
Devi sentirti orgogloso di essere leader , e non recepirlo come una fregatura : non sei chiamato a timbrare mestamente il cartellino .
Ti chiamerei invece volentieri all' uso della vecchia macchina fotografica , ma di fronte al nuovo che avanza è difficile sottrarsi . Per molti versi è un paradosso : definizioni al massimo ... e poi si è costretti a ritoccare al computer le imperfezioni . Ma siamo uomini coraggiosi , e non starlettine da calendario gonfiate dal silicone  e  decellulitizzate da programmi informatici .
Coprirò la pelata con l' elmetto ; e visto che sul davanti sono impresentabile , vorrà dire che mostrerò il didietro .
La mia faccia migliore .

Ragazzi, oggi anche per un pensionato come me è una giornata di passione, con questa continua pioggia, il cielo gigio che sembra quasi notte è proprio malinconico stare rinchiuso in casa molte ore, per fortuna che c'è il blog e un po di tempo lo trascorro rileggendo vecchi commenti e rispondendo ai nuovi.
Non è per tutti il migliore, il lato B, caro Mister.
Devi essere consapevole e orgoglioso di quello che hai, il Briscolone non guarda alla bellezza estetica ha bisogno di ben altre cose, se cosi fosse sai quanto silicone ci vorrebbe e poi...
Caro Mendy siamo si comprensivi per il tuo nuovo impegno di lavoro, certo ti lascia a disposizione poco tempo libero e poi bisogna accontentare anche la morosa giustamente, ma non trascurare troppo il Briscolone, con quelle sveltine da coniglietto, il blog è disponibile a tutte le ore approfittane, non fare come alcuni soci che purtroppo sfruttano solo la bontà del nuovo solitario Presidente, anche se il dimissionario una spinta sempre la da con i suoi commenti continua cosi.
Un elogio lo voglio fare a Bèla Paol, ultimamente sempre presente sia sul Blog che ai nostri ritrovi, per non parlare della nuova professione da pasticcere, non ci fa mancare mai il dolce ed ogni volta c'è sempre una nuova ricetta da sperimentare, l'ultima che ha portato a Basiano era molto buona, (anche se dal Bisùlà la ghera n'doma la furma) ma poco importa, questa è la gusta strada.
Ad ognuno un suo specifico impegno o più da portare avanti nell'ambito del club, non bisogna mai essere passivi in nessun modo basta poco per migliorarci sempre più, il carro se dev'essere meno pesante va trainato da più buoi non da uno solo.
Per Natale l'impegno più laborioso ce l'ha il Mister, fare il nuovo presepe un'impresa non facile, attento alle misure se non vuoi cambiare macchina.
Ciao a tutti vado a vestire i panni da tennista, tra poco arriva Diego e andiamo a giocare insieme.

pasi

Caro Gerets , ultimamente te ne ho fatte passare tante : ma il cielo " gigio " è troppo bella per non essere evidenziata !

Malinconico stare chiuso in casa per la pioggia ?
E come posso definire stare serrato in un parallelepipedo di lamiera con tetto in  plexiglass ed eternit ?
Fossi in cella potrei almeno liberare la fantasia ; ed invece devo stare attento a ciò che combino .
Fortunatamente quando timbro all' uscita stacco completamente .
Per quanto riguarda il Presepio non è mia intenzione rendere nuovamente la cameretta un campo di battaglia , puzzolente di vernice e appicicoso di vinavil : al massimo piccoli ritocchi .
Il bue l' ho fatto volentieri l' anno scorso , quest' anno preferisco fare l' asino .
Sono mosso da ispirazione ed istinto , ed avendo già dato , mi sento meno motivato .
Lo stesso Paol -  essendo un artista - tende a ricercare , e diversificare  l' opera culinaria : per il bissolato semplice , è come chiedere a Gauguin di dipingere il salotto .
Per quanto riguarda il blog , era mia intenzione stare maggiormente in pancia : ma sinceramente mi dispiace lasciarti troppo solo a tirare il gruppo , e il tuo impegno è meritevole di appoggio .
Siamo ricchi di sprinter , e cacciatori di tappe : il passo è diverso da noi fondisti .
Sciopperemo ?
Fare calcoli non serve : a tutta fin che si può .

mister

E' un concetto già espresso , magari in forma differente : l' attenzione al blog non si può pretendere . Occorre conquistarla .
Come l' amicizia .
Lettori fedeli ci sono .
Scrittori fecondi meno .
Come tu stesso sperimenti , caro Gerets , narrare non è semplice ; e farlo bene  è ancora più difficoltoso .
Non tutte le frecce colpiscono il centro , ma è già buona resa piazzare  .
Se si sbrocca completamente , pace : sono gli inconvenienti del mestiere .
Ancora non è giunta l' ora di darsi all' ippica . Verrà ?
Dedicarsi a queste pagine è una scelta - un piacere - come una bella pizza alla Diavola .
Pare meno saporita se la si gusta soli , ma essere in due è già meglio . Un bel gruppetto è il massimo ; in troppi male assortiti , è tendenza fare curva .
E i capi ultras , incitano .
Occhio a non cadere dalle balaustre !

Cielo gigio o grigio poco importa, piove sempre sul bagnato.
In due a gustare la pizza alla diavola siamo sempre presenti di sicuro, gli altri si accoderanno a lungo andare.
Chissà il Principe quando farà l'acquisto del nuovo computer, scriverà innumerevoli commenti sicuramente troppo lunghi per molti visto che lui utilizza i caratteri maiuscoli.
Ciò che provi a stare appollaiato sulla gru lo posso capire, certo è molto differente per me, tranquillo in casa a scrivere sul Blog senza pensieri e responsabilità, ma c'è un però a tutto, a mio sfavore regna sempre l'età ma finché tira in questo modo lasciamola andare.
Metto in evidenza il fattore età non solo per avere più anni, ma perché in questi giorni di girovagare per cimiteri ho avuto molte sorprese di vecchi amici o conoscenti della mia stessa età o al massimo con un paio di anni in più che nemmeno osavo immaginare.
Meglio non pensarci.
Essere attivi e non passivi è la mia massima espressione, sicuramente non riuscirò sempre ad essere costantemente presente sul Blog come lo hai fatto tu in passato e presente, la mia passione di scrivere viene meno, ma cercherò di migliorarmi anche negli errori.

mister

Omittente confusa .
Od omittente dinamica .
Nella grafologia , vengono così definite le scritture nelle quali la tendenza a dimenticare lettere risulta evidente .
Omittente confusa segnala problemi legati all' attenzione ; omittente dinamica denota inclinazioni alla fretta nevrotica .
Naturalmente si tralasciano episodi accidentali : il fatto deve essere ripetuto . Più è marcata la tendenza , e più il segno psicologico è definito .
Ma questo è valido per le scritture vergate a mano . I meccanismi che regolano il digitare sulla tastiera sono differenti , ed è molto più facile sbagliare a pigiare tasti .
Un cielo " gigio " scritto a mano è molto più minaccioso di uno battuto a macchina .
Vero che si dovrebbe rileggere ... ma gli occhi alle volte sono così attorcigliati che la topica fugge di nuovo . Fosse una topa , staremmo più attenti .
Alle elementari , massimo godimento della maestra di turno era sottolineare in rosso gli errori ortografici : grande libidine per le situazioni della " q " , ma anche le doppie provocavano brividi epidermici . Fremiti minori per accenti e apostrofi . Necessariamente indulgenza per contenuti e stile : si trattava di " pensierini " .
Da grandicelli si passava ai  " temi " .  La situazione si ribaltava : tolleranza per la grammatica semplice . Accanimento per  forma ,  ed espansione dei concetti .
Fortunatamente il blog non è una squola .
E se la voglio scrivere con la " q " , lo faccio !

Per mettere il dito nella piaga  , caro Gerets , ti segnalo che al tema del tuo post abbiamo risposto solo io e Paol : essendo l' argomento l' amicizia , è davvero buffo che altre persone scantonino .
Tanto valeva invitare a mangiare la pizza le donne : sono più sensibili a certe cose .
Invece ti ritrovi con soli due amici : uno ostico , e uno bastardo .
Non ti preoccupare : porteremo noi i fiori freschi sulla tomba .
Lillà ?

Mendy

Amici …
Fin da bambino ho sempre avuto una vita sociale abbastanza intensa, nonostante mi senta un timido.

Mauro, il primo amico delle elementari (dove ho conosciuto anche il mitico Mansonetto, poi importato al San Francesco) poi perso alla fine della quinta e poi ritrovato in una improbabile vacanza in Spagna 15 anni più tardi terminata con un tamponamento in autostrada (guidava Mauro detto il Cillo).

Poi sono arrivato alle medie (prima scuole poi birre) dove il giro si allargava in relazione ai diversi ambienti frequentati: scuola, oratorio, squadra di calcio. Poi quando i coetanei poco dopo la maggiore età hanno iniziato a prendere strade alternative alla vita pavvocchiale (il Tigio già vigilava sotto l’ala del Lurensì), c’erano gli amici delle secche e della vita notturna (stile Sogni di Rock ’n roll di Ligabue) iniziato a frequentare personaggi più maturi che a vario titolo mantenevano un legame con le radici oratoriane cantando:” arlo arlo arlo W PADRE CARLO!”, poi diventati scissionisti rispetto al gruppo allargato (GiFra misto gruppo Giovani dove con la scusa degli incontri tutti la battevano a qualcuna). Devo dire che in età adolescenziale (15-18 anni) “quelli più grandi” nonché “amici di mio fratello” mi stavano un po’ sui coglioni …non tanto per ragioni caratteriali o ideologiche ma perché “ci rubavano le fighe” …per fortuna gli restavano incollate anche “quelle più marce” e meno gettonate. Però questo fatto ci dava una cattiveria un po’ speciale nelle sfide a calcio; la nostra prima vittoria è coincisa con Bianchetti incazzato che calciava da tutte le posizioni, Pilenga che mollava tighe a destra e a manca (nel senso di sinistra, il Manca quello vero era già alla “tersa ‘mpenada, quarta quasi”) e il Curbà che diceva “bravi bravi bravi bravissimi!!”

Anche da lì è nato il mio essere Briscolone …

E’ vero, ci sono diversi livelli di amicizia e non con tutti ci sono le confidenze notturne … ma questo non pregiudica quella voglia tipicamente maschile di fare gruppo, animati da una spirito goliardico dove anche solo il condividere il proprio tempo diventa racconto da ricordare o ricordo da raccontare …e se poi c’è la cazzata tutto assume col tempo l’alone di leggenda. Quante leggende …vedrete tra 10 anni i Dentella Day! Esattamente come le scalate in salita quando il Curbà si fermava per un cagatone e poi ripartiva a razzo, come le prime cene, informali e destrutturate, del Briscolone, come la serata anni 60, come i matrimoni …

Annuncio che entro fine settimana darò alla luce un nuovo post …che in linea col personaggio sarà meno “impegnato” di quello lanciato dal Presidenti! Ad ognuno il suo …

Errori di ortografia ne ho sempre fatti anche ai tempi della scuola, i pensierini e poi il tema non sono mai stati la mia grande passione, a malapena riuscivo ad avere un misero sufficiente.
Alle elementari avevo un maestro molto severo teneva in mano un'asticella quadrata di legno lunga circa mezzo metro e menava pure sulle mani.
A quei tempi si usavano i pennini e sul banco c'era il mitico calamaio per intingere, pensa quando si faceva un errore o una macchia, un dramma per cancellare e alla fine si facevano sempre i buchi nella pagina.
Molte volte si poteva strappare la pagina e trascrivere il tutto anche se giravano un po le palle ma era la migliore soluzione, ma quando si andava oltre la metà del quaderno eri fregato se strappavi un foglio veniva via anche quello più in dietro e li erano guai.
Adesso è comoda la vita, prima si usava la scolorina poi con l'arrivo del computer è diventato ancora più semplice.
Ma gli errori che faccio con la tastiera succedono solo perché voglio scrivere in fretta come se fossi un dattilografo e non lo sono, in più ho qualche tasto che fa i capricci e se non lo pigi bene non scrive.
Giustamente potrei rileggere, cosa che faccio sempre ma a volte gli errori sfuggono perché leggo parole che ho appena scritto e ricordo perfettamente.
Alla fine è un po un mio difetto non vedere l'errore rileggendo un mio manoscritto.

Mendy

Gerez ....con questo commento sei andato fuori tema. Non si parlava di amicizia?

Buona serata a tutti e forza Real!


Cacchio!, con tutti sti nuovi commenti da leggere a momenti mi scuoce il risotto. Vado ad aggiungere i funghi e poi me lo magno. Forza Obama!

Alla fine il terzo a commentare l'amicizia è arrivato, meglio tardi che mai, anche se da lui mi aspettavo un commento con la "C" maiuscola ma di questi tempi gli si perdona tutto e poi ha già promesso che manterrà l'impegno di scrivere il nuovo post come richiesto grande Mendy.
Sorprendentemente invece non vedo commenti sul tema di alcuni altri soci che appaiono motivati durante i nostri ritrovi ma demotivati nello scrivere due misere righe.
Vuoi che il Mister abbia proprio ragione?
Per esempio il Pile è apparso qualche giorno fa scusandosi per il mancato possesso del mezzo tecnologico, ma poi dove sono finiti i suoi commenti?
Si ricorda ancora che manca il suo commento sull'amicizia?
E Umbe che deve pagare la rata del sito una riga sull'amicizia potrebbe anche scriverla no?
E il nostro Banchiere Beppe, non esiste solo l'economia e la famiglia nella nostra vita, ma anche l'amicizia e quindi un piccolo commentino lo può fare pure lui o no?
Non parliamo del Curbà, forse se gli venisse in mente dopo la mezzanotte con figli e moglie già a dormire lo scriverebbe magari!
Rimane il Principino che in attesa dell'acquisto del nuovo mezzo tecnologico non sa come fare, sarà vero?
Del Zeo non commento, l'ho già fatto la scorsa settimana con il supporto del Mister.
Ciao a tutti e buona serata, il Moto club questa sera mi chiama per una riunione non posso mancare.


mister

Stavolta il Mendy indugia nel piacere della scrittura :   accende soffuse candele , sparge incenso , si unge con balsami profumati , irradia la musica di Fausto Papetti  . E penetra l' immacolata pagina con movimento morbido e delicato .
Noi lettori godiamo : wow !
Solo il Presidente è un pò frigido : che si aspettava ?
Trapanetor ?

Ricordo la partita : da lungo tempo eravamo imbattuti .
Vestivamo magliette diverse nella foggia , ma il colore era lo stesso : le furie rosse .
Quel giorno la sfida era contro la squadra del   " fratello di " . Di solito si vinceva : inferiori sul piano tecnico , si sfruttava la maggior stazza fisica . Ma i ragazzini , mese dopo mese , crescevano ; e le differenze si assottigliavano .
Complice un Cantagall più disastroso del solito , perdemmo il match , e fu sconfitta bruciante .
L' atmosfera fu tesa anche negli spogliatoi , dove  gli stati d' animo erano palesemente contrastanti . Reconditi attriti generazionali già da sè minavano la  convivenza all' interno dell ' oratorio . Più che altro , storie di donne .
Personalmente non battevo chiodo , altri compagni si . Ero quello più marcio , e meno gettonato , tuttavia   " incollato " agli amici .
Profusi energie per le sfide calcistiche , e la squadra mi seguiva : contrariamente alle aspettative , non ci fu mai il sorpasso . Reggemmo l' urto , e la rivincita fu nostra . Vittorie e sconfitte si equilibrarono , e le gare divennero molto combattute nel punteggio .
Nell' animo lo erano da sempre .
Sarebbe bello un revival ... ma forse è meglio mantenere un leggendario ricordo : temo  situazioni fantozziane . Con tanto di bambini in tribuna ad incitare i loro papà .
E se da giovane , finisci all' ospedale per via di un coraggioso contrasto , diventi un eroe .
A quarant' anni e passa , direbbero solo che sei un pirla .

mister

Caro Gerets , se ti pitturassi di nero , e facessi un discorso ispirato su queste pagine , magari riusciresti a convincere i  soci mancanti a commentare il tema specifico .
Insisti a sottolineare il fatto , ma per attrarre , occorre farla un pò vedere ...
Siamo diversi : ognuno risulta eccitabile a suo modo , e a suo tempo .
Un sano incitamento generale va bene , insistito forse meno : sembri menare lo stanghetto di legno sulle dita !
Il dovere mina la passione .
Con un maestro migliore magari saresti stato più convinto sui tuoi mezzi narrativi , e meno ossessionato dagli errori di grammatica . E più motivato a migliorare  svolgimenti .
Garba poco quel " sono fatto così " che a volte citi .
Può rappresentare un freno .
Non sottovalutare il tuo modo di scrivere .
Nè paragonarlo ad altri .
Il pezzo sui ricordi di scuola è molto bello : con  la punteggiatura  meglio sistemata , e piccole omissioni , adirittura ottimo .
Faccio il pirla e lo riscrivo in parte .

Errori di ortografia ne ho sempre fatti anche ai tempi della scuola .
I pensierini e il tema non sono mai stati la mia grande passione : a malapena riuscivo ad avere un misero sufficiente .
Alle elementari avevo un maestro molto severo : teneva in mano un ' asticella quadrata di legno lunga circa mezzo metro , e menava pure sulle mani .
A quei tempi si usavano i pennini , e sul banco c'era il mitico calamaio per intingere : quando si faceva un errore o una macchia , un dramma per cancellare  !
Alla fine si facevano sempre i buchi nella pagina ...

Non suona meglio ?
I casi sono due : o t'indigni t' incazzi perchè faccio lo sboassa , e continui a scrivere come ti è più comodo ... o provi ad  inserire meglio la punteggiatura .
Del resto , quando parliamo ,  le frasi si arricchiscono di significato grazie al tono ed espressione del viso : nella scrittura , virgole e fratelli  aiutano a dare giusto ritmo e colore .
Chissà quante ore passa Obama davanti allo specchio a provare , e trovare , le giuste cadenze  e timbriche  per un  un discorso .
E se dalla Casa Bianca chiederanno consigli al Presidente del Briscolone Club per governare gli Stati Uniti d ' America , mica puoi mandare una mail approssimativa , vero ?

Buonanotte !
P.S .   attendo correzioni ortografiche e sintattiche ai miei scritti : amo essere fustigato !
Per i contenuti sono già in cura medica .

Tu hai ragione, se vai a rileggere i miei primi commenti di sicuro un miglioramento c'è stato, a tutto c'è un limite, l'impegno è sempre al primo posto in tutto come nel giocare a tennis ma purtroppo a volte bisognerebbe farsene una ragione e per ora non fa parte del mio pensiero.
La pianta si raddrizza da giovane a vent'anni può essere tardi, chi ha orecchi per intendere intenda!
Lascio a Obama rendere più leggero il peso del  fardello che gli hanno lasciato è giovane a grandi capacità e sopratutto non è amico del nostro Cavaliere.
Per le tue correzioni c'è Bèla Paol che ci pensa, in un club gli impegni vanno distribuiti purtroppo non è sempre cosi.
La pazienza è la virtù dei forti.

mister

Fortunatamente il blog non è fatto di numeri .
Avrei sudato freddo , come nei vecchi compiti in classe di matematica : che incubo !
L ' insegnante delle medie era pure acida e tignosa , e questo  contribuiva a rendere la materia ancora più avversa . Neppure la titolare delle superiori riempiva i miei sogni erotici ; e quelle cacchio di " espressioni " ( si chiamano ancora così ? ) si complicavano sempre di più .
Passi per lo scritto , nel quale il dramma era vissuto privatamente : ma quando si veniva chiamati alla lavagna ?
Quanto pesava il gessetto !
Fatta la figuraccia  - e acchiappato il 4  - arrivava poi il secchione di turno . Mentre tornavo al posto , incrociavo il suo sguardo : aveva la luce di chi sapeva già . E come se niente fosse , usciva da quelle paludi con irrisoria facilità .
Era chiaro che non sarebbe mai potuto diventare un amico .
Altri eventi della mia vita non contribuirono a rendermi simpatica l' aritmetica ... sembrava una persecuzione .

Sette quattordici ventuno ventotto questa è la storia di Paperotto questa è la storia di Paperino salta fuori il più cretino !

mister

Il Mendy ha minacciato un nuovo post , per cui , aggiungo alcune considerazioni sul tema specifico di questo .
Ho ripescato un vecchio commento del Pile , nel quale , narrando di donne con le quali si era rapportato , affermava : " ... il ricordo assume intensità e colori diversi a seconda di quello che è stato il contenuto che con loro ho condiviso ... "

Molti  amici  ho perso per strada , ma non posso dimenticare quello che ho vissuto con loro : quel senso di accumunanza rimane attaccato .
I bambini con i quali giocavo al Pilastrello , i compagni di classe con cui legavo maggiormente , il  mitico Marsià inseparabile nell' adolescenza , i commilitoni con i quali uscivo la sera durante il servizio di leva , particolari colleghi sportivi  del calcio e del tennis ,  alcuni personaggi dell' oratorio ...
nel mondo di relazione qualcuno che risultava per caratteristiche peculiari , più affine , più sintonizzato di altri .
Capita di incontrare casualmente uno di loro ... e ti accorgi che è tutto cambiato : a volte è quasi imbarazzante rendersene conto . Un presente trasformato . Frasi di circostanza , sorrisi di convenzione ... a volte risulta più facile non richiamare l' attenzione .
Come stamattina : una ragazza della compagnia dell' oratorio , intenta a fare la spesa .
E la trovi donna . Con tanto di bambini al seguito .
I puristi diranno che la "  vera " amicizia sopravvive al tempo che passa ... certo non si possono svalutare altre tipologie di vissuto .
La nostra del Briscolone è particolare : qualcuno non è più nell' oggi .  Altri di adesso , può darsi che si perderanno .
Sarà imbarazzante ritrovarsi casualmente ?


Sòche e melù a la so stagiù caro Pasi.

mister

Nonostante le amorevoli cure , cattiva annata per i pomodori .


E' tuto relativo. Chi decide ciò che è buono e ciò che è cattivo? E in base a quali criteri? Forse ai pomodori???
Vado a pagare la pensione dell' ortolano.
Buona giornata a tutti.

Questa è amicizia?

Ci sono due amici amanti della natura che stanno facendo una
passeggiata lungo un sentiero di montagna. Quello dei due che
precedeva l'altro viene tutto ad un tratto morso da una vipera proprio
sul pisello. Si butta a terra in preda a dei dolori lancinanti. Allora
invoca l'amico:
- Ti prego Gianni... corri in paese e vai dal medico condotto...
  fatti dire che bisogna fare in questi casi... aiutami...
Allora Gianni corre giù in paese ed entra nell'ambulatorio del medico:
- Dottore... io ed un mio amico stavamo passeggiando in un sentiero
  quando è stato morso da una vipera. Cosa posso fare per salvarlo?
- Non si allarmi... è semplicissimo, deve mettere un laccio a monte
  della parte ferita per evitare che il veleno circoli, poi deve
  SUCCHIARE il veleno nel punto in cui è stato morso e sputarlo via...
Gianni ritorna di corsa dall'amico, ormai agonizzante, che gli fa:
- Allora Gianni... cosa ti ha detto il dottore?
- Ha detto che devi morire...

mister

Ostico Bèla Paol !
E pirla il Mendy !

Mister, se sei un amico, devi correggere gli errori di tutti i soci o no?  

mister

Spièta il Gerets !

Ragazzi,

commentare "l'amicizia" è un pò come scrivere sulla donna. L'intensità è la stessa anche se concretizzata in modo differente.

Difficile ascrivere chiaramente un gruppo di persone quali "amici". Già nei commenti precedenti si è evidenziato come spesso si tende a definire amica una persona con la quale si hanno rapporti frequenti, indipendentemente dalla profondità e dalla qualità. Facile dire che spesso si tende a semplificare definendo "un mio amico" un semplice conoscente.

Personalmente credo che un amico si possa definire tale se è disposto ad accettarti per quello che sei senza presunzione nè di giudizio nè di cambiamento. Questo tuttavia non deve e non vuole essere a sua volta un metro di giudizio: l'amico è positivo, tutto il resto no. Tutte le persone che abbiamo la fortuna di incontrare sono un bene prezioso proprio per il fatto di essere degli esseri (evviva il bisticcio di parole!!)in grado di interagire reciprocamente con noi.

Partendo da questo ecco che si passano in rassegna le innumerevoli persone incontrate nella vita. Con ciascuna di esse il rapporto è stato ed è differente ma proprio per questo unico, irripetibile e prezioso.

Allora al solito motto di "evviva la fileppa" proseguiamo con interesse e curiosità a scoprire nuovi mondi!!!  

Bisogna avere la giusta pazienza, ed uno alla volta i soci rispondono all'appello nel fare i giusti commenti:sicuramente arriveranno anche i più cocciuti ritardatari.
Ho letto su un libro tempo fa e non ricordo neppure quale, una frase sull'amicizia che mi è rimasta impressa nella mia scarsa memoria e diceva:trova il tempo di essere amico e sarai sulla strada della felicità.
Buonanotte.  

mister

Se hai voglia di tenere ancora aperto il Bar fai pure Presidente : chi ancora non è giunto avrà i suoi motivi . Certo il ritardo è indicativo .
La passione si sente . Oppure no .
Torno a casa  : saluti a tutti i partecipanti !
Ci vediamo altrove .

Aggiungi Commento

biuquote
  • Commento
  • Anteprima
Loading