Briscolone Club

23. dicembre 2008 23:50
by geretz
45 Commenti

IL PRESIDENTE RICORDA:

23. dicembre 2008 23:50 by geretz | 45 Commenti

Sarà l'ultimo post di questo anno che sta volgendo al termine.

Il 2008 è stato l'anno decisivo che ha rafforzato l' ottimo consolidamento del club.

Iniziato un po in sordina, si è attivato con il passare dei mesi: dall'elezione combinata del duo Presidente, all'iscrizione ai Sabbiù al concorso dei presepi, la grande opera fatta a tempo di record dal nostro socio Mister.

Non sto ad elencare tutti gli eventi che hanno deliziato al club ore di immensa gioia, ed i buoni propositi per tutte le attività che i soci dovranno dividersi per arrivare a novrembre 2009 pronti per una grande festa.

Molte cose sono cambiate nel corso dell'anno: sia in bene, che con qualche piccolo inconveniente.

Ma come si dice, ognuno ha il suo Santo protettore: noi S. Zaccheo, che con la sua minore apparente importanza svolge un immenso lavoro, deliziandoci pure di Andrea, una nuova nascita in casa Zeo.

Voglio infine fare una domanda a soci: siete tutti concordi ha preparare una grande festa per il ventesimo anno della nascita del Briscolone?

Se non avete dubbi, ricordatevi che il 3 gennaio 2009 alle ore 20,00 ci sarà il primo ritrovo del nuovo anno, dove troverete anche il presepe che il Mister ha preparato per noi, e un calendario per imprimere tutte le iniziative da svolgere durante l'anno 2009.

Augurandovi un Buon Natale e anno nuovo, non posso che augurarmi di ritrovarvi tutti presenti con stomaco vuoto, a casa Gerets il 3 gennaio 2009, con maggiore volontà e collaborazione dell'anno che sta per finire.

Commenti (45) -

principe

Sono il primo!!!!!!!
Finalmente sono riuscito ad anticipare il mister e essere il primo a rispondere a un post(e'anche quello del presidente)rispondo presente alla serata del 3 GENNAIO,sono disponibile a tutte le iniziative x celebrare il ventesimo ( che si fa si parte ?)
AUGURI DI BUON NATALE a tutti soci e non.
mister non fare incazzare CINZIA non mettere gli spazzi alla virgola!
by by
UN AUGURIO SPECIALE AL CURBA'che si rimetta presto

massi

ciao buon natale a tutti i MAIALI e in primis al presidente ciao bresaole!!!!!!!
W GLI SPAZZI E LE VIRGOLE ,

mendy

Il titolo del post è beneaugurante ...IL PRESDENTE RICORDA ...per uno che si avvicina ai 60 il fatto di ricordare ancora è senz'altro degno di nota ed evento da festeggiare!

Un festoso saluto a tutti e che il Presepe con Giovanni Carobbio Pesenti Dentella Bellavista possa rallegrare le nostre feste!

Se qualcuno vuole SPAZZI potrebbe passare da casa mia    ,    i pavimenti ne avrebbero bisogno     .

AUGURI     !      !       !      !

Calma, tranquilli che con l'anno nuovo di SPASSI ne ho per tutti e non fate i furbi a svignarvela so dove trovarvi.
Ricordatevi che il bastone è sempre pronto: basta sfoderarlo, se non basto io, posso sempre chiedere all'ex Presidente lui lo sapeva usare con vigore e all'occorrenza un aiuto me lo da sicuramente.
L'invito per il 3 gennaio naturalmente è valido anche per quel pistola di Massi, che tempo fa mi aveva promesso una sua sicura partecipazione ad una primo nostro ritrovo.
Occhio! e non fare finta di non saperlo, questa volta non voglio scuse.
State tutti pronti, il presepe è stato iscritto al concorso e presto una giuria verrà a farmi visita.
Chissà il nostro socio Mister come se la passerà in quel paesello sperduto.
Come farà senza poter leggere e scrivere sul blog?
Difficile per lui, ma è anche un buon motivo per riposare e riprendere nuove energie per il nuovo anno.
Ciao a tutti

mister

D' accordo caro Principe, sarai arrivato primo a timbrare il post, ma la fretta ti ha portato un errore di battitura: difficile passarla liscia con certi simpaticoni.
Non te la prendere: a me hanno fatto notare gli spazi tra parola e virgola!
Come direbbe Paol, trattasi di correzioni fraterne, e non tutti sono permalosi come il Gerets: per lui sono solamente prese per il culo.
E' la dura legge della giungla, ma mi fa piacere vederti più spesso in codesto terreno.
E' giunto pure il contributo curioso sul film di Aldo Giovanni Giacomo e la citazione a Zaccheo: solo primissime visioni per il nostro socio!
A occhio e croce l' ultimo film visto al cinema dal nostro Presidente era all' oratorio di S.Bernardino, protagonisti Franco Franchi e Ciccio Ingrassia, ma temo non ricordi più.
In compenso "rammenta" su questo post.
Concordo: ottima annata.
Tanti fatti, tante situazioni: in particolare vorrei ricordare la nascita del sito, il quale ha sicuramente dato nuova linfa e slancio al gruppo, e la splendida serata di Caorso.
Ma di slancio siamo già proiettati nell' anno nuovo, il quale coincide con il ventennale: giuste e auspicabili le celebrazioni, ma che avvengano per processo naturale, e non per tappe forzate.
Presente il giorno 3, più per festeggiare che per lavorare: le festività natalizie in trasferta non consentono stravaccate sul divano, e sebbene le ore passate a giocare a ping pong sono piacevoli, non posso dire di essermi riposato.
Tra le altre cose la zona Gallarate Busto Malpensa è difficilmente inquadrabile nel
termine " sperduto paesello ", e come luogo di rilassante villeggiatura è poco indicata .
Di buono c'è che non ho diponibilità a  connessioni internet, per cui di notte dormo!
Mai andato a letto alle 2,45...

Riposati pure con tranquillità sul divano: tra un fiocco di neve e una ventata di freddo, c'è tempo per pensare alle travi della Sipre.
Facendo la conta delle adesioni per il 3 gennaio, noto con dispiacere che ci siamo tutti meno uno.
Ebbene si, il socio Pile darà buca alla nostra riunione.
Doveri con la famiglia.
A volte bisogna accontentare anche la moglie e i figli, una bella gita al mare non potrà che fargli bene al corpo ma meno allo spirito.
Quello spirito del Briscolone che tanto ci ha caratterizzato.
Nella conta alla serata potrebbe anche non mancare l'amico Massi, che tempo fa ha fatto tanto il gradasso scrivendomi qualche meil spiritose.
Ora è giunto il momento dei fatti, non parole.

mister

Non c'è il due senza il tre: è la terza volta che il Pile salta le riunioni di casa Gerets!
Tuttavia meglio il mare del pronto soccorso.
E magari, prima di partire, porterà la sua benedizione al presepe.

Pure il Curbà mi ha confermato l' adesione... ma la moglie non era presente: e visto che è a dieta, e non è del tutto chiaro chi comandi, ho qualche dubbio.
Spero venga smentito.

Tra i quasi tutti, auspico la presenza di Massi, che qualche volta si fa sentire sul Blog, e pure di Mino, ancora timido per la scrittura: magari lo convinciamo.

Buonanotte!

principe

MINCHIA !!!
ANCHE L'ERRORE DI BATTITURA MI TOCCA.
Mi preoccupa molto questa diserzione del PILE dalle riunioni.
PILE che succede?????????????
E' il pelo che ti tiene lontano da noi?
Se e' questo sei scusato.

Più che il pelo, questa volta è la moglie che lo tiene per le briglia.
Gli anni passano per tutti.

mister

Magari il pelo delle mogli non sarà lucido e verde come quello delle vicine, tuttavia è pur sempre marmotta.

E' vero anche se lui ha tentato di svicolare cercando di prenotare all'ultimo minuto.
La speranza è l'ultima a morire.
Richiesta a Bèla Paol: dovresti portare la tua macchina fotografica, per una migliore qualità delle foto che faremo noi tutti attorno al presepe.

mister

Invito il Sig.Presidente a garantire agli operatori foto- televisivi un miglior cordone di sicurezza affinchè si possa svolgere un lavoro tranquillo ed efficace.
Nell' ultima riunione venivo continuamente disturbato in zona retroattiva da mani strizzanti e infilanti, oltre che da oggetti non ben identificati, tranne un contenitore di detersivo liquido che scambiava la mia apertura per quella della lavatrice.
Solitamente le mani sono attaccate al corpo, e gli oggetti non si muovono da soli; per cui chiedo venga fatta luce sull' accaduto, e chiedo garanzie per i prossimi eventi.

mister

Chiedo sinceramente scusa al Sig. Presidente.
Sono andato a casa sua con spirito battagliero e oppositivo, ma mi devo ricredere: le pennette al sicomoro erano BUO-NI-SSI-ME !
Neppure al rancio militare ho mai percepito un simile tripudio di gusti.
Talmente gustose che stamattina il  bioritmo intestinale si è mosso in anticipo rispetto al consueto, e per la prima volta in vita mia è accaduto un episodio incredibile: l' ho fatta profumata!
Inconfondibile l' aroma delle piante di sicomoro, ravvivate da un sentore di mare, di ulivi, di terra della Palestina.
Mi sento debitore,
grazie Presidente!

paol

Devo ammettere che pure io, che solitamente digerisco anche i sassi bevendo acqua dei caloriferi, ho passato  una nottata un pò "complicata". Stamattina però, caro EX (come piace dire all'attuale) presidente la mia non era certo profumata: tutt'altro!!!
Sarà meglio riprendere in mano la situazione al più presto; ne và della nostra integrità morale e sopratutto fisica.
Ora devo lasciarvi. Il presidente ordina ed io DEVO eseguire.
A presto.

mister

Il mondo sta attraversando un periodo di recessione, tuttavia mi sono stupito nel vedere soci scannarsi nel rialzo d' asta: i premi della lotteria organizzata dal duo Gerets - Principe erano eccezionali, e più venivano alla luce, e più si veniva presi da uno spirito compulsivo.
Alcune persone adirittura stipulavano al momento mutui con tasso altissimo, pur di entrare in possesso di denaro liquido da spendere per gli ambiti biglietti.
Alcuni oggetti vinti davano l' impressione di essere stati recuperati da una discarica, ma era solo una sensazione momentanea: guardati in prospettiva e giusta luce emanavano un attrattiva misteriosa e impagabile, dimostrando di essere materia preziosa e di culto.
A corollario della lotteria, il Gatto e la Volpe stupivano nuovamente la platea, elargendo GRATIS un magnifico calendario patinato del nostro club.
Sinceramente sono rimasto commosso nel vedere le foto del mio matrimonio, unitamente a immagini recenti della mia persona. E' bello vedermi così decadente, invecchiato, ingrigito, spelacchiato... senza ritocchi al computer, senza accurata selezione delle pose.
E quando mi son visto con le mutandine rosa e faccia ambigua,  ho pianto, pianto dalla gioia: dopo tanti anni di sofferenza, di rospi ingoiati, di una difficoltà a fare outing, finalmente la mia vera natura si è rivelata. Grazie, grazie davvero.
E poi sul calendario ci sono tante cose incredibili e interessanti - di cui non si può fare a meno - come i segni zodiacali, le fasi lunari, le date in cui hanno stretto la palla di piombo al piede ...
l' almanacco di Frate Indovino ci fa un baffo!

mister

Tempo fa il nostro Presidente ha firmato un documento condiviso ( da molti ) sbarrativo la presenza di mogli e fidanzate alle serate riservate.
Tuttavia non pensavo fosse così un duro.
In tarda serata si sono presentate alla porta una signora e una signorina, e con fare timido e quasi imbarazzato hanno chiesto se potevano far visita al presepe, e portare un breve saluto agli astanti: non fosse mai successo!
Il Gerets si è precipitato a sbarrare porte e finestre, e con occhi iniettati di sangue e bava alla bocca, urlava e imprecava, respingendo asilo in una notte fredda e ghiacciata, sguinzagliando nel frattempo all' esterno un feroce cane da guardia.
Fortunatamente noi soci l' abbiamo calmato, e indotto a un più mite atteggiamento.
Invitando il duo ad entrare, abbiamo chiesto loro di spogliarsi...
Niente da fare: il nonno , ancora innervosito e imbufalito, le ha costrette a stare in piedi, vestite, vicino all' uscio per un più rapido sgombro.
Che uomo, che grinta!
I relativi compagni, visto l' aria che tirava, hanno affrettato il congedo, e terminata la lotteria, hanno guadagnato rapidamente l' uscio insieme alle  metà.
Solo allora il Gerets si è calmato, e solo per galanteria, non rivelo tutti gli improperi e anatemi scagliati contro di loro.
Sono davvero orgoglioso di avere un Presidente così.

Dormito benissimo e questa mattina alle 9,30 pronto per la colazione ero perfettamente in forma.
Sarà forse il miele che mangio delle api cremasche?
Nessun problema fisiologico.
Anno nuovo iniziato perfettamente su di giri del club.
Parole non tutte veritiere quelle scritte dal Mister e non mi preoccupano, la vera realtà era evidente e ben diversa.
Bella serata quella trascorsa ieri sarà con gli amici del Briscolone.
Gli ingredienti c'erano proprio tutti, anzi ne mancavano tre: il socio Pile, Zeo e Curbà che nonostante la imminente malattia era l'unico non completamente scusato.
Essendo tornato da poche ore da una vacanza in montagna, non era molto veritiera la scusa di non essere ancora in forma.
Naturalmente gli ingredienti in causa erano i soci e tra questi c'era presente anche l'amico Massi scusato per il ritardo.
Soddisfatto, pure degli ingredienti che i soci hanno portato per comporre il sugo Sicomoro.
Anche se debbo confermare qualche piccolo contrasto tra loro di alcuni ma può passare.
Un piccolo appunto all'ingrediente del socio Mister, la radice che lui ha affermato d'essere della pianta Sicomoro, assomiglia molto ad un legno che da giovane trovavo da masticare nei cespugli attorno alla casa in cui vivevo.
Sarà forse che il Sicomoro cresceva anche nelle nostre campagne?

I miei poteri sono limitati: non è mia facoltà bloccare il post, il Blog è libero e tutti possono scrivere.
Solo il nostro mago può smascherare il presunto/i millantatore.
Temo però che non potrà mai divulgare il fatto, il segreto professionale glielo impedisce.
Se Bèla Paol non scrive fatelo voi.
Anno iniziato da 4 giorni, tutto è possibile.

paol

Scriverò, scriverò ma non ho mai chiesto ne tantomeno preteso di essere il primo del nuovo anno. E che anno!!!
A questo proposito sarebbe forse il caso di dedicare la prossima riunione alla stesura di un programma di lavoro, seppur a grandi linee, vista la quantità e consistenza degli impegni che ci attendono.
Stanoch sa barbela, so lègna sol foc.

mister

La parola " lavoro " mi ricorda che le ferie natalizie sono quasi giunte al termine: mercoledì varcherò il cancello della fabbrica, ed il turno è il primo.
Non oso pensare al freddo che ci sarà.
Per temprarmi masticherò qualche radice di vero sicomoro che mi è rimasta, sicomoro vero e garantito: non certo legno di cespuglio che il Gerets masticava da giovane, con l' incognita che i cani ci avessero pisciato sopra.
Purtroppo la delicatezza di gusto dei bulbi che ho portato è stata vanificata da altri ingredienti che c'entravano come il burro con la ferrovia. Alcuni soci hanno fatto uno sforzo di fantasia portando sapori in tema, altri hanno pescato a casaccio dalla dispensa.
Ma per il presidente tutto va bene, tutto è bello.
Fortunatamente  ha pensato Bèla Paol a risollevare le sorti di stomaco e palato con un dolce degno di nota; e non capisco perchè l' appalto delle ricette sia principalmente in mano ad un ex aiutocuoco di marina, e non a soggetti che  hanno studiato la materia e continuano ad aggiornarsi.

Per quanto concerne il programma 2009, oltre al ricettario esiste il progetto del calendario-book con fotografie individuali, e del cd video che raccolga i migliori spezzoni di filmati vari.
Naturalmente è aperta la discussione per ulteriori iniziative, e concordo per una serata dedicata a questo tema.

Mendy

Mister non so se ti consola ma mercoledì mattina partirò alle 4 e mezza e sugli appennini è prevista neve. Mi doterò di bisaccia con generi di prima necessità (panini e carta da culo)...chissà se a Roncobilaccio e Barberino del Mugello c'è la connessione, se resto bloccato almeno la possibilità di scrivere due puttanate sul bloB ...

Parto alle 4 e mezza; se vuoi un passaggio fino alla Sipre fatti trovare pronto!
Ciao guitto millantatore

mister

Non disturbarti caro Mendy, anzi, passo io a prenderti per accompagnarti sul lavoro: sarà l' occasione per conoscersi meglio.
Stasera monto la sella lunga sul Ciao, così staremo più comodi. Magari passo cinque minuti prima, così abbiamo tempo di fare miscela dal Tosca.
Per la neve no problem: in due c'è piu peso, e la stabilità del mezzo è garantita.
Ricordati berretto, guanti e sciarpa di lana: il parabriss ripara dalla brezza, ma non dalla tormenta.
A Roncobilaccio faremo sosta per telefonare al Presidente, e testimoniare tutto il nostro affetto.
Penso sarebbe un bel gesto versare parte del nostro stipendio al nostro amato leader, oltre alle consuete trattenute per pagagli la pensione.
C'è davvero fatica ad arrivare a fine mese per gli anziani, e abbiamo bisogno di un capo in piene forze per garantire al meglio l' organizzazione delle iniziative Briscolone.
Alle 4,25 sono lì.

mister

Cresce l' attesa per il new post di Bèla Paol: nel commento sulla pagina successiva Mendy fa una similitudine all' ansia che precedeva la decisione della gnocca di turno di darla più o meno via...
ma fortuna per chi le aveva, quelle di " turno "!  
Alcuni lavoravano solo sul centrale, ( non è detto con profitto ) ed altri più sfortunati manco avevano quello. All' epoca neppure erano diffusi i contratti interinali, e per anni mi sono dovuto accontentare col sussidio della disoccupazione.
Tornando al nostro pasticciere ( e speriamo chef del ricettario ), mi chiedo se percepisca la pressione dell' apertura del nuovo anno, ed il dubbio per come indirizzarlo: suppostone o semplice brodino?
Magari sciroppo per la tosse.
Per colpa di questa abbiamo già perso un socio.
I lettori più attenti ricorderanno che il Presidente, visto il presunto ritardo dell' emanazione, ha sciolto il vincolo della prenotazione: tuttavia si percepisce nell' aria un curioso rispetto, e nessuno accenna a passare davanti.
Lo " scriverò "  di Paol rimane nell' aria.

Se ci fosse un socio che si offre volontario a sviluppare il ricettario, lascerei volentieri tutto il malloppo a disposizione.
Non siate tremolanti con il dito, pigiate senza paura sulla tastiera e vedrete che il post compare.
Pieno accordo con Bèla Paol: chi organizzerà la prossima riunione, sarà solo per la stesura e discussione del programma da svolgere durante il 2009 e a conclusione della serata partita a carte.

Per la Santa Epifania, se 'l pursèl l'è gnamò mòrt l'è 'n agunia.

Stasera vado in scena per cui ci sarà da attendere ancora sempreche qualcuno non voglia in tutta libertà.... Chissà che la befana non mi aiuti domani a sedare la vostra ansia da post.
Ora vado, i bagnolesi mi aspettano! E che s.Zaccheo sia con me.

principe

Mister!Ricordati di mettere la candela nuova al ciao.Quella che ti sei comprato alla lotteria,altrimenti allo svincolo di Bologna potresti restare a piedi.Ricordati che in autostrada non fanno la miscela portati l'olio!Usa quello del Gerets al peperoncino cosi il ciao fa piu' forte.
Potrei offrire casa mia x la prossima riunione.
Mendy illuminami su una tua possibile presenza!!!!!

Niente paura Bèla Paol, S. Zaccheo ama anche gli attori.
Mister la befana ti ha portato le gomme antineve per il motorino?
Oggi hai anche il tempo di montarle.
Domani mattina il Mendy andrà in terra Toscana con slitta trainata dalle renne?
Oppure rimarrà nella tana della marmotta?

A l'Epifania anche 'l frèc 'lè 'n alegria.
Dumà mia trop.

Questa mattina panico!
Ore 9,00 caldaia spenta, Display del termostato segnala una sigla E19.
Libro istruzioni: dice che la pressione dell'acqua nella caldaia è a zero.
Bisogna agire sulla valvola manuale.
Provo a smontare il pannello, trovo la valvola e la vite da aprire.
Cacciavite alla mano: apro la vite, perfetto esce l'acqua e carica il serbatoio.
Ma che succede: a pressione raggiunta di 1 ATM chiudo la vite, l'acqua continua ad uscire e non si ferma più.
Panico, cosa faccio?
Vedo una manopola rossa, sembra l'apertura di una valvola di sicurezza, svito ed esce l'acqua, che fortuna!
Che sfica dico io, si continua comunque a caricare il serbatoio e dalla valvola anche a chiuderla esce sempre acqua.
Telefono alla mano, chiamo il tecnico della caldaia: suona, fortuna, risponde e anzichè mandarmi in quel bel posto, mi dice che è a Montodine da una signora.
Spiego il problema e mi dice di chiudere l'ingresso dell'acqua alla caldaia.
Trovato il rubinetto, chiudo e tutto torna sotto controllo.
Culo, caldaia funzionante solo per riscaldare, naturalmente non c'è acqua calda e domani il tipo viene a sistemare il tutto.
L'unica cosa positiva è che la caldaia è esterna, altrimenti chissà che lago ci sarebbe stato in casa.
Baghai al fioca sempre püse fort.

paol

Adesso il signor Presidente si mette pure a fare il trumbè! Così tra manopole e valvole di sicurezza si è perso la s. messa (e le mie foto) arricchita dalle performance del socio Beppe-lettore (vuole ciulare il posto del Tigio ma deve migliorare ancora parecchio la erre)e del socio Pilenga-Marinù. Speriamo che la sua leggera miopia non gli abbia impedito di inquadrare il vescovo piuttosto che certe fluenti chiome castano-chiaro. Tengo a precisare che sull'altare erano tutti uomini più o meno pelati per cui...
Un ringraziamento particolare a s.Zaccheo che ieri sera ha vegliato su di noi garantendoci un buon successo pur tra mille difficoltà.
Ha smesso di fioccare! Qualcosa scenderà ancora nelle prossime 18 24 ore ma poca roba. In fondo é inverno e se non fiocca ora... Il primo che si lamenta la prossima estate per il caldo lo sistemo io. Vi lascio al vostro pomeriggio di relax, ora vado a buttare un po di briciole di pane ai merli che frugano tra la neve in giardino. Come sono poetico!

mister

Pure la mia caldaia fa le bizze: l' acqua calda esce ad intermittenza, e farsi una bella doccia risulta problematico.
Tuttavia sono temprato da anni da lavaggi fatti negli spogliatoi da calcio, ed i campetti di periferia non hanno i servizi di S.Siro. Il massimo era a Salvirola, dove ci si cambiava in una piccola struttura di lamiera simile a quelle dei cantieri ( o forse era proprio quella!), riscaldata da una vecchia stufa minacciosa di esplodere.
Comunque quando abitavo al Pilastrello non avevo acqua calda in casa: per lavarsi occorreva farla scaldare sul fornello, ed utilizzare poi tinozze di plastica.
Certo di smontare il pannello non ci penso proprio: ma questa operazione non  dovrebbe essere fatta da personale competente e autorizzato?
Al massimo pitocco regolatori visibilii, come risulta esterno il rubinetto per caricare acqua. E se ne metto troppa, la tolgo dai caloriferi. Operazioni semplici, ma temo sempre di fare danni.
Domani chiamerò l' assistenza, anche se non è semplice trovare tecnici liberi : hanno sempre signore da soddisfare.
Speriamo possa rapidamente far contenta anche la mia.
Il bello che tocca pure pagare.

principe

Adesso vado anche io a buttare in giardino delle briciole di pane,speriamo pero' che invece dei merli arrivino delle belle passerotte.

mister

La stampa dei giorni scorsi narrava che per l' evento  di Bagnolo era previsto il pubblico delle grandi occasioni, e per quanto uno sappia recitare c' è sempre da tenere in considerazione l' impatto emotivo.
Le mie performance d' attore ( !? ) cinematografico potevano contare sul filtro della macchina da presa, ma dal vivo mi cacherei sotto.
Certo è bello sapere che i personaggi del Briscolone sono radicati nel territorio, e pure nel teatro abbiamo piazzato un nostro uomo. E per la scalata della parrocchia Sabbionese c'è una bella cordata.
Stamattina mi sono fatto una discreta camminata per raggiungere i campi da tennis di Ripalta, ma evito di fare considerazioni sulle sensazioni poetiche vissute in quanto domani mattina potrei pentirmene...
I campi sono sotto un pallone pressostatico, e abbiamo giocato con la preoccupazione che il peso li facesse afflosciare: tutto è andato bene, e la fiocca sembra ora cessata.
Meno bene la caldaia, che pare aver ceduto del tutto: sono al freddo!
Fan' culo ...

mister

Sinceramente non riesco a capire il senso di sfiducia intorno al mio motorino: il Ciao, unitanente alla Vespa, è uno dei migliori ciclomotori prodotti. Sulle strade circolano ancora modelli di trent' anni fa, cosa che non sarà certamente garantita dagli attuali scooter.
La meccanica è semplice e affidabile, e con una candela nuova si può arrivare in capo al mondo. Basta aver riguardo per il carburatore, fornendolo di una miscela olio - benzina curata dei minimi particolari: più o meno grassa a seconda delle condizioni climatiche.
I misurini del Tosca non sembrano garantire massima precisione, e pure fare ad occhio risulta un po' empirico. Tuttavia il Ciao possiede pure il magico tasto in cui lo si trasforma in pedalabile nel caso di guasti meccanici, e se riusciamo a valicare gli Appennini, sarà fatta: poi è tutta discesa.

Le passerotte cercano il caldo, e speriamo la caldaia del Principe funzioni al meglio nel caso la pasturata sortisca buoni effetti.
Occhio ai merli!

Nel frattempo la mia sembra essere ripartita, ma ho sempre paura possa accadere qualcosa: a parte le esplosioni, da piccolo ho già rischiato di morire causa monossido ( una stufa difettosa ). E se è vero che la vita sembra appesa a fatti e coincidenze a volte inspiegabili e casuali,  mi piacerebbe poter riflettere su queste cose ancora per lungo tempo.

Devo uscire in macchina: che Biasion mi protegga!

Mi spiace Paol, ma causa la caldaia ho dovuto disertare, le foto me le consegnerai domenica.
Occhio Principe che ci sono pure gli uccelli Paduli.
Se per puro caso ti cade la tovaglia per terra, stai attento quando ti chini per raccoglierla.
Essendo giorno festivo, volevo evitare di chiamare il tecnico e sentirmi dire che non sarebbe venuto.
Anche perché oggi fa un po freddo e con caldaia spenta fino a domani sarebbe stata dura.
Ma il Mendy oggi è scomparso?
Non avrà pure lui una caldaia da sistemare?
Sotto il pino di casa mia non vengono più ne merli, ne passere, solo pettirossi.

mister

Penso che il Mendy stia alleggerendo il carico...
domani saremo in due sul Ciao, e visto che monterà dietro, meglio completi oggi queste operazioni!

Mendy

Ci sono ...il problema è che devo preparare la valigia ed ho voglia di pensare al lavoro come di prenderlo nel culo. Meno male che il viaggio in Ciao sarà stimolante ...Mister se nelle curve in salita siamo in difficoltà possiamo sempre mollare la zavorra, male che vada lavoro 3 giorni vestito uguale (sia sopra che sotto) ...se puzzo magari mi arrivano addosso meno rogne. Ma è più probabile che mi arrivino addosso ugualmente con in più le saracche per gli odori....

Questa mattina mi sono ripresentato alla Chiesa dei Sabbioni (è sempre bene mantenere i contatti con le origini, prima o poi vengono buoni) ed ho assistito ad una rappresentazione di Marinù Marinù che in confronto il fotografo al matrimonio di Beppe era un dilettante ...
Così ho dato un senso alla mia Epifania ...

Giù il cappello!!!

mister

E giù il morale...
riprendere a lavorare non è la fine del mondo, tuttavia la condizione psicologica ne risente.
E pure il blog ha tratto beneficio dal periodo natalizio: lo spirito comune era pimpante.

Difficile sia una buona... notte!

Mendy

Aspetto ancora 10 minuti e poi parto da solo ...in due sul Ciao avremmo potuto fare una sorta di Thelma&Louise di campagna ... io un pò di tette le ho già!

Moes che fa frèc!!!!
E il Geres dorme e scoreggia sotto le coperte

paol

Attendiamo con ansia il diario di viaggio dei nostri eroi...

I telegiornali nazionali, non hanno dato notizie negative su un certo ingegnere Cremasco che lavora in Toscana, in una azienda di pelletteria.
Nemmeno quelli locali, hanno divulgato cattive notizie riguardanti un gruista del Zappello che lavora alla Sipre.
Per non dimenticare: Beppe che ha avuto una dura trasferta in quel di Rovato, e tutti gli altri soci che anziché dormire questa mattina, hanno raggiunto faticosamente il posto di lavoro.
Sembra che tutto sia andato per il giusto verso.
A questo punto attendiamo loro notizie dopo il primo giorno di duro lacvoro.
Da parte mia alle 7,45 ero già ii cucina pronto alla colazione e in attesa che venisse il tecnico della caldaia.
Anche lui con difficoltà è arrivato alle 9,15 e in poco meno di 20 minuti è tornato in pieno regime il riscaldamento.
Pure il costo è stato abbastanza modesto 50 euro.

Bagai la fiocca la e sempre püse forta.

Mendy

Mister, bastardo ...ti ho aspettato ma non ti sei fatto vedere! Questa mattina è stato un bel viaggio, speravo che fioccasse per non andare a lavorare come ai tempi della scuola ...invece è andata male.

Adesso vado a vedere alcune case perchè la vita in hotel è monotona ...e poi sono l'unico ospite perchè è bassa stagione.

W la fiòca e chi la pitòca

Che sfiga mendy, ci fosse almeno la fiòcca!

mister

Ho passato parte della  notte per trovare il giusto assetto del Ciao, e quando stamattina alle quattro ho sbirciato dalle persiane per vedere lo stato delle cose, non mi ha sfiorato minimamente l' idea di tornare al calduccio sotto le coperte.
Una promessa è una promessa.
Sono partito in perfetto orario destinazione Ombriano, pregustando già i pettorali del Mendy premuti sulla mia schiena, mentre una fitta neve fioccava imbiancando una campagna già bianca.
Era tutto monocromatico. Compreso il colore latte del motorino.
Ad un certo punto non riuscivo più a distinguere la strada dai prati, ed il cielo cupo non mi forniva riferimenti: mi ero perso in quella coltre uniforme!
Maledetti  il gatto e la volpe: alla lotteria, anzichè premi da strapazzo , non potevano fornire  un navigatore satellitare? O almeno una bussola??
Già stavo segando blocchi di ghiaccio per costruirmi un igloo in attesa dei soccorsi ( guidati da Mila col barilotto al collo ... è perfettamente addestrata ),  quando miracolosamente ho scorto una fioca luce che si muoveva nella volta poco celeste:  non poteva  essere che la cometa guida alla casa del Mendy!
Fiducioso l'ho seguita.
Cazzarola, era l' unico aereo che atterrava a Linate!
Poi è arrivata la protezione civile, ed hanno chiuso tutto. Tuttavia hanno notato il mio ciclomotore, e visto che il Ciao ha moltissimi optional, mi hanno montato davanti uno spazzaneve, ed ingaggiato per pulire le vie più strette di Milano.
Che dovevo fare, ormai ero li: troppo tardi per tornare indietro. Ed 80 euro fanno comodo.
Finito il turno sono andato in comune per la riscossione, ed ho incontrato la Moratti incazzata perchè aveva finito il sale. Anche che lei ha notato il mio Ciao, e visto che si trattava dell' unico mezzo circolante agile e flessibile, mi ha chiesto se potevo fare il giro di tutti i tabaccai dell' interland per comprare la  preziosa materia.
E così ho dovuto fare pure gli straordinari.
Tornato a casa molto tardi, ho dovuto imbracciare la pala per disseppellire l' auto, oltre che crearmi varchi pedonali tra cancello e marciapiede.
La neve è tanta, pur se lontana dai record: speriamo domani non intenda avvicinarli.

Carissimo amico ingegnere ti chiedo perdono se non sono passato a prenderti. E non pensare che la mia ricostruzione sia fantasiosa: non cerco scuse, è la pura verità.
P.S. cercati un Motel a ore... magari c'è più movimento!

Oggi finalmente son di nuovo di fronte ad un PC e vedo con piacere il proliferare della partecipazione al nostro BloB. Personaggi mai dimenticati si manifestano su questo palcoscenico... siamo proprio di dominio pubblico!!

Con spirito briscoloniano mi son cimentato nella difficile arte della ripresa fotografica. Marinù è un mito ed io solo pallida copia. Però se il Presidente si cimenta quale l'idraulico credo di poter vestire i panni del fotografo senza problemi!

mister

A furia di essere visibili ci tireremo addosso l' ispettorato del lavoro...

Aggiungi Commento

biuquote
  • Commento
  • Anteprima
Loading