Briscolone Club

Commenti (53) -

Se lo sentiva Bèla Paol che sarebbe stato imminente un rombo di tuono: ed ecco arrivato il primo lampo.
Benvenuto Mister nel vecchio mondo del blog, ma oserei dire quasi nuovo per tè che manchi insolitamente da cosi tanto tempo.
Sgombro subito il campo, per lascarti recuperare il tempo perso e rimettere se necessario ordine, prima che il nuovo anno prenda sopravvento in alcune menti Briscoloniane.

pasi

Eccomi tornato.
L' assenza non è stata determinata da uno sciopero proclamato per la mancata assegnazione della carta di bastoni ( a proposito: Presidente, lei è peggio di Ponzio Pilato. Si vergogni!).
Tempo fa stavo tranquillamente navigando su internet: dopo aver digitato su Google immagini " figa rossa molto pelosa " attendevo il comparire del panorama. Purtroppo il computer ha emanato un sinistro rantolo, seguito da un filo di fumo nero che usciva dalle grate: un odore di strinato ha successivamente invaso la camera.
Ho subito realizzato che mago Umbe - dottore in programmi - ben poco avrebbe potuto fare.
Consegnato il mezzo ad  assistenza specialistica, è rimasto in coma farmacologico diverso tempo: il  primario ha poi sconsigliato  accanimento terapeutico.
Buono da rottamare.

pasi

Essendo gnorante in materia, ho commissionato al socio di Basiano l' acquisto di un nuovo macchinario. Il budget basso, il sistema di connessione antiquato, gli impegni delle feste, la necessità di programmarlo alle mie esigenze, non hanno reso le cose facili al povero Umbe, il quale avrà maledetto il giorno in cui ha scelto informatica: fare il rappresentante di intimo femminile sarebbe stato meglio.
Dopo aver parecchio penato per l' assemblaggio, è tuttavia riuscito nell' impresa. Medaglia al valore.   Causa mia assenza, ha consegnato l' attrezzo nelle mani del Presidente:  dopo aver ricevuto alcune istruzioni di base, poche ore fa si è presentato a casa mia per montarlo. Dopo aver trafficato con i cavi, abbiamo cercato di attivarlo, ma non siamo riusciti a trovare il tasto di accensione. Solo dopo alcune indagini ci siamo accorti di aver messo la colonna al contrario!
Così lo start era rimasto sotto.
Dopo altre traversie siamo riusciti a stabilire un contatto con il virtuale: il mondo del  Blog Briscolone è di nuovo apparso.

pasi

In queste settimane di assenza non ho avuto modo di leggere i vostri commenti: li ho riguardati oggi.
Per quanto ugualmente bello, è mancata la freschezza del momento quotidiano.
Devo ammettere che dopo aver letto alcuni interventi di fila del Curbà riguardo al coniglio, mi era già venuto epidermicamente a noden: e un irresistibile voglia di ficcagli l' erbivoro nel didietro lo seguiva.
Cose da pazzi.
Ma come si fa a emanare un post riguardante un programma radiofonico mattutino che nessuno conosce?
Non ci si deve stupire che i soci, già duramente provati da un anno intenso di avvenimenti ( come giustamente ricorda Paol ) riescano a trovare adeguate risorse per mantenere dati auditel elevati.
Ma nonostante la mia assenza, le festività natalizie, e un post del cazzo, l' andamento generale non è poi così malvagio.

pasi

" Una sana ironia senza scadere nella volgarità ".
Ho estrapolato questa frase da un commento del Curbà, nel tentativo d' illustrare il programma radiofonico da lui citato.
Caro Dante, se il tuo apprezzamento per i suddetti toni voleva essere una campagna moralizzatrice contro ( o in opposizione) ad alcune licenze poetiche diversamente strutturate del nostro blog ( del quale sono spesso portatore ) potevi certo operare meglio.
Era necessario maggior sostegno al tuo post, non tanto numericamente in quanto commenti, ma più che altro in contenuti.  E maggiori informazioni.
Nulla vieta che un socio proponga come tema Trilussa, ma è chiaro che non è come postare
" w la figa! ".
Più l' agomento è lontano dal sentire popolare, e più occorre impegnarsi in prima persona per divulgare il verbo: altrimenti il coniglio, di primo acchito, viene voglia d' infilarlo nel forno per i più moderati, e nel buzo per i più maleducati.

Noto pure che viene rivelato un impegno nel sociale di alcuni soci;  innumerevoli sono le benedizioni sul Santo Natale.  Sebbene sembriamo un gruppo di culattoni ( e perchè tutti quei riferimenti al colore rosa? ) siamo pure finiti sul pio Torrazzo.
L' identità del Briscolone è sempre più complessa.
Convivenza più difficile?

pasi

Vi devo confessare che nei primissimi giorni di crak del computer mi aggiravo nervosamente in casa in crisi di astinenza, ma poi mi sono abituato.
Son tornato a fare zapping televisivo stravaccato sul divano.
Ho pure avuto dei vantaggi: passando meno notti a scrivere,  raggiungevo prima il letto, con discreti guadagni nella  vita sessuale. Le statistiche della frequenza settimanale  dei rapporti sono migliorate, e il grafico personale registra meno vuoti  rispetto al passato.
Le file di zeri non sono belle a vedersi.
C'è stato pure un circoletto rosso: è un avvenimento molto raro ( rarissimo  ) durante l' anno.
Dopo aver letto i commenti del Curbà, mi è quasi venuta voglia di rimettere il computer nello scatolone e mandarlo indietro.
Invece eccomi qui alle tre di notte.
Posso già segnarmi lo zero: la moglie dorme profondamente. Sarebbe inutile raggiungerla appoggiando l' arnese alle sue chiappe. Manco sentirebbe un cannone della stufa.
Tanto vale riprendere da dove mi ero interrotto: digitare su Google Immagini " figa rossa molto pelosa ".
Del resto devo provare se il nuovo computer regge le mie navigazioni.
Se non fumerà nuovamente, probabilmente dovrò aggiornare con un positivo il grafico delle pippe.

P.S
ma il grafico dei rapporti sessuali del Presidente, funziona ancora a settimane, o fa prima a segnare con i mesi?
E la biro rossa, funziona ancora, o si è seccata visto l' inutilizzo?

pasi

Tra non molto pure il primo fetus dovrebbe lasciare completamente libero il terreno da gioco, per cui pure i grafici di Bèla Paol dovrebbero subire sensibili variazioni verso l' alto.
Certo, ci vorrà del tempo prima che il tappeto erboso torni ad essere un biliardo, ma non sono da sottovalutare le implicazioni psicologiche.
Per molte donne la nascita di un figlio modifica le priorità: marito e sesso scalano in classifica, e in quanto interesse  vengono dopo.
Nuovi valori cambiano equilibri: naturalmente auguriamo al nostro socio il mantenimento di buoni risultati statistici, oltrechè i circoletti rossi, se non un prato di papaveri, rendano più colorata la  raffigurazione del quadro.
Arcobaleno per il giorno del concepimento.

pasi

Presidente, lei è un coniglio!
Nel senso di pauroso, e non perchè tromba intensamente.
Perchè non mi ha cambiato la carta?
Sinceramente aspettavo un ruggito.
Invece si nasconde dietro la burocrazia.
Coraggio, se ne fotta delle decisioni del Zeo!
Lo si vede una volta l' anno.

Neppure è vero che non sarebbe in grado di reggere il blog: le manca semplicemente la voglia.
D' accordo, in questo sono una puttana, e risulto più appariscente. Logico che la mancata  presenza alla postazione sulla Paullese sia stata notata.
Alcuni soci hanno auspicato un ritorno: magari non si fermano per ricevere un pippotto, ma il fatto di vedermi durante il transito dona loro un amichevole  fremito.
Grazie per i vostri sorrisi.
Certo, se mostro troppo la fica o invado la corsia qualcuno protesta, s' irrita, cambia percorso o invoca repulist... ma per il momento le comari del paesino ancora non hanno soverchiato Bocca di Rosa.
E posso continuare a battere sul blog.
Insomma Presidente, lei non indossa calze a rete,  a volte è timido nell' aprirsi, ad uscire dal solito schema della posizione missionaria: tuttavia i suoi scritti hanno un perchè.
E contribuiscono alla causa comune.
I clienti non sempre desiderano la stessa cosa.

pasi

Racconto un aneddoto successo un paio di settimane fa.
Solitamente in fabbrica, all' orario di uscita, ci si trova accalcati fantozzianamente alla macchinetta della timbratura, in spasmodica attesa che le lancette dell' orologio facciano il loro dovere.
Poco distanti da me due giovani colleghi, e la vicinanza ha fatto si che udissi i loro discorsi.
Nemmeno facevano nulla per celare.
Uno fa, tutto contento : " Sai, ho fatto la morosa! ". E l' altro, anzichè congratularsi, o interessarsi chiedendo il nome della fanciulla, il luogo abitativo, o siffatte cose, gli ha detto a bruciapelo: " Ma te li fa i pompini? "
(  !! ) Incredibile.
Ed il primo, anzichè imbarazzarsi, glissare, o mandarlo a cagare, gli ha pure risposto!
E perdendo il sorriso, con fare contrito e deluso, ha detto : " Eh no, non me li fa... "

Va be', auguriamo a questo povero ragazzo che le cose possano cambiare.
Certo che è molto riduttivo dividere in due categorie le donne: quelle che fanno i pippotti, e quelle che non li fanno.
Ma stiamo scherzando?
Bisognerebbe almeno aggiungerne una terza: quelle che li fanno in modo parziale.
Qualche passaggio a fior di labbra tanto per rendere più eccitanti i momenti successivi. O per mettere in moto peni fiacchi che hanno bisogno di forti stimoli per impennarsi.

Ok ragazzi, dopo questo commento vado a vedere a che ora partono i treni!

Finalmente siamo tornati alla nomale vita quotidiana del Blog.
Ma voi soci avete forse sentito ruggire un coniglio?
Solo il Curbà lo poteva ascoltare.

COMUNICAZIONE IMPORTANTE:

Sabato sera 2 gennaio 2010 alle ore 19,15 ritrovo in piazza della chiesa ai Sabbioni del Briscolone club, amici/amiche mogli e figli compresi, per andare a mangiare una pizza in compagnia.
E' gradita una conferma almeno 1/2 giorni prima per fare regolare prenotazione in una pizzeria del cremasco.
Sarà forse una delle ultime serate che la coppia Lucini potranno trascorrere serenamente senza alcuna preoccupazione.
Auguri.

CONVOCAZIONE:

Sabato sera 9 gennaio ore 20,00 convocazione del Bricolone club a casa Gerets.
Si consiglia di non mangiare.
Il cesto che ho vinto regolarmente durante la serata del 20° anniversario alla trattoria del Cacciatore, dovrà essere svuotato.
Anche in questo caso è preferibile conoscere la vostra adesione per meglio organizzare la serata.
In attesa di conoscere la vostra sicura conferma vi auguro un buon fine 2009 e un veloce inizio 2010.
Qale sarà il dito più veloce del Blog per gli auguri di quest'anno?
La sfida è aperta.  

Potrei fare il brillante ed affermare che "è stato un piacere" oppure "comprare un pc che vuoi che sia..." ma stavolta devo dirtelo: questo PC le aveva addosso tutte!!! Prima di comprarlo dovevo farmi una benedizione anti malocchio!!
Ricordo ancora quel giorno che sotto la pioggia e senza ombrello vagavo con uno scatolone più grande di me nel parcheggio del supermercato. Oppure il mio capo che dopo una settimana che mi vedeva armeggiare su quello strano pc in ufficio mi chiedeva spiegazioni....
Alla fine è diventata una sfida, caschi il mondo ma dovevo uscirne vincitore. E cosi sembra sia stato... Quando si soffre la soddisfazione è sempre appagante (un po' il brillante lo faccio comunque Wink )!

Mister, provalo un po' (tranquillo danni non ne puoi fare!) poi ci sentiamo che passo e ti spiego alcune cose.

Uau Geretz, che organizzazioni con l'anno nuovo! Ben due appuntamenti! Io ci sono ad entrambi.

Visto i miei commenti sporadici (mi riprometto di migliorare!), direi che è meglio portarsi avanti ed augurare a tutti: Buon Anno!

Grande Umbe, sempre presente agli appuntamenti con il Briscolone.
Bazzecole per me organizzare due serate, ben più dura invece è stata per te comprare un PC e farlo funzionare, ma per i più tenaci che non si arrendono mai, alla fine un buon risultato lo ottengono sempre.
Tempra da vero socio Briscoloniano.

OK per il 2 senza problemi, penso.
Qualche incognita in più per il 9.
Ma che fine ha fatto il socio del "ruggito"? Non sarà stato vittima di una invasione-ribellione dei tanto citati animaletti???

gennaro il calamaro

me li immagino melchiorre & baldassarre con il pc che armeggiano.........pensa mister che mi ero offerto anche io,tu nn ci crederai ma di computer ne ho assemblati anche io (e nn mi è sembrato così...........difficile)cmq meno male che 6 tornato quel ruggito + che ruggito mi sembrava una scoreggia.

pasi

Caro Umbe, come detto in precedenza, era meglio se facevi il rappresentante
d' intimo femminile.
Soddisfare le esigenze delle amiche femmine è meglio che colmare i desideri degli amici maschi.
E vuoi mettere trafficare con seta e pizzi anzichè programmi e chips?

Se non erro, hai battuto il tuo record riguardo al commento con più righe scritte.
Bene ragazzi, scassate i vostri computer se desiderate un intensa presenza del mago sulle nostre pagine!

pasi

Caro Calamaro, se cracco anche questo computer, probabilmente Umbe m' incula.
Sarebbe troppo chiedegli una nuova commissione, per cui, vista la tua esperienza ( ? ), magari mi rivolgerò a te.
Ma poi riuscirò a vedere i siti sporcaccioni?

Per quanto riguarda la mia presenza ruggente sul blog non la vedo benissimo: l' impressione è che i tempi sono cambiati, e i cinepanettoni provocano pruriti.
Tra le altre cose, il Presidente avanza con la convocazione di mogli e figli: a inizio anno solare non è buon segno.
La prossima mossa sarà la partecipazione del nostro gruppo ad una tombolata all' oratorio Sabbionese?
Preparati ad estrarre i numeri.
Quelli veri, non cubetti di ghiaccio!

pasi

Per Sabato  2 avrei dei problemi: questi non sono rappresentati dalle mogli ( vista la mia sensibilità nei loro confronti, ho uno splendido rapporto con tutte loro ).
Fatto sta  che non ho ancora ricevuto - neppure virtualmente - la mia carta da gioco con seme bastoni.
Vorrei ricordare che il mio Re di Coppe è caduto nel cesso, e attualmente sono uno scartato.
Presidente, pensava mi fossi dimenticato?
Non posso presentarmi nudo di fronte alle signore.
Un paio sono anche ripiene, e non vorrei che il trauma causasse espulsioni anticipate dei fetus.
E poi sabato 2 organizzano un Coniglio Point a Groppello   d' Adda, e sinceramente vorrei provare questa meravigliosa esperienza.

Bene, segno un altro zero sulla tabella dei rapporti sessuali settimanali, e raggiungo Mila sul divano.
Farò zapping televisivo.
Quando al mattino non ci si deve alzare per andare a lavorare è bello fare tardi restando svegli.  O restare insoccati fino all' alba.

pasi

In questi giorni il Mendy starà valutando l' acquisto di una bella cornice per appendere il  suo grafico settimanale dei rapporti 2009:  un gran bel ricordo.
L' amore è giovane: se novello, è pure passionale. E la distanza - causa  lavoro - innalza il desiderio.
Fine settimana ricchi di circoletti rossi. E la chicca dell' arcobaleno.
Del resto è scientificamente provato che le trombate ricche di ardore e slancio rendano gli spermatozoi più potenti e penetrativi.  E pure gli ovuli di una donna  abbandonata al piacere diventano più ricettivi.
A volte si ottengono gli stessi risultati sottoponendosi a tour de force sessuali meccanici, dove
l' ansia da risultato inibisce  girini e rende duri da sfondare  gusci. Ma a furia di dai e dai, anche se non un Bolt, può darsi che un semino  riesca ad attecchire.
Vero anche che la nella stragrande maggioranza dei casi si ponga il problema inverso: come impedire a quei discoletti di fare gli eroi piantando la bandiera di conquista?

Tanto che c' è l' ingegnere potrebbe pure creare un quadretto con le sue immagini fotografiche da pirla attivo ( giungono notizie di un Mendy sulla via delle pantofole).  E potrebbe pure stampare e appendere certi suoi vecchi post e commenti ricchi di contenuti, e non le due righe di sveltina che ogni tanto offre ai lettori.
Chissà se guardando i ricordi 2009 appesi al muro troverà la voglia di non entrare completamente nella spirale immarronita.

pasi

Caro Umbe, se ti fossi dedicato al traffico d' intimo femminile, in questo periodo avresti molto lavoro da svolgere, oltre che guadagno economico.
La leggenda metropolitana de " Chi non scopa a Capodanno non scopa tutto l' anno" offre la scusa di approfittare della situazione. Regalare un completino a una donna significa:" Guarda che ti voglio trombare ".
Per cui, se hai un amica che è li sul dartela, facci un pensierino.
Ma attenzione: l' esplicita tattica potrebbe rivelarsi un  boomerang. E farti passare per un porco.
A volte sono i mariti che arrivano a casa con il mutandine e company da regalare alle mogli. E significa: " Cazzo, una volta tanto fammi trombare come si deve, e non le solite sveltine dove devo cercarmi varchi tra pigiamoni e calzettoni di lana! "
Naturalmente bisogna tener conto che quel baby doll con reggicalze che stava splendidamente indosso al manichino, o nella pubblicità su Vanity Fair, probabilmente farà meno effetto sulla consorte: c' è la possibilità che quest' ultima - infilatosi l' abaradan - assomiogli più che altro a un anziana tenutaria di bordello. O che elastici e giunture facciano schizzare impietosamente fuori  da tutte le parti la ciccia. E che dire delle maniache della magrezza che non hanno tette per riempire reggiseni e chiappe per  dare tono a  culotte?
Neppure è piacevole vedere pelazzi debordanti un minitanga.
A parte il fisico, occorre pure classe e portamento per essere sexi attraverso questo genere di abbigliamento.
Buona fortuna.

Per sabato 2 non ci sono scuse di carte da gioco, un'altra carta ti potrà essere consegnata dal Zeo o con delega da un'altro socio, ma in opportuna riunione Briscoloniana: sempre che il Guru lo decida di fare.
A proposito Umbe, perchè non ci racconti la tua nuova esperienza di "foto ciaspolata" che hai fatto domenica.
Durante qulla giornata a dire il vero, mi sono un pò preoccupato ascoltando i telegiornali per la triste notizia data degli escusionisti ciaspolatori e i quattro soccorritori travolti dalla valanga.
Cuor di leone.  

pasi

Sai Umbe, ci sono delle donne, che una volta accallappiato un marito, si rilassano fisicamente:
Le sposi di 50 chili, e dopo un paio d'anni, te le ritrovi a settanta.
Le sposi che hanno un bel culetto da pallavoliste, e nell' arco di qualche mese,  lo vedi afflosciare e incellulirsi.
Le sposi che hanno tette sode con le quali fai splendide spagnole, e dopo un pò di tempo ti sembra di ficcare il pisello tra due sogliole.
Le sposi che te la danno tutti i giorni, e nell' arco di un lustro, arrivano a fartela vedere solo a Pasqua e Natale.
D' accordo, passano gli anni e s' invecchia: ma un conto è una sana e valorosa difesa, un conto  è una Caporetto.
E con la scusa del lavoro, dei figli, delle faccende di casa, spesso rinunciano ad  attività sportive che potrebbero bruciare grassi e rassodare coscie, culi, tette.
E come sana attività atletica, cosa c' è di meglio che dedicarsi intensamente alla ginnastica da letto? Certe posizioni del Kamasutra necessitano ottima elasticità muscolare, e porsi obiettivi è motivante.
E una fanciulla che ti monta sopra e riesce a darti 120 spinte vaginali al minuto, non è più efficiente di una che viaggia con un colpo  ogni due secondi e al decimo ha già il boffone?

Diffida da donne che in camera vogliono spegnere la luce, o non si vogliono fare raggiungere sotto la doccia. Fagli fare qualche bel giro su e giù per rifugi montani e vedrai che in poco tempo troveranno almeno il coraggio di accendere almeno una candela per rischiarare l' ambiente.
Sai com'è, al buio totale, con stò moda dei viados, c'è sempre il rischio di portartene a casa una con il pacco!
Scopartelo una volta non è grave, sposarlo forse si.

pasi

Nel caso ci fossero una o due mogli che sbirciano il nostro Blog, consiglio di sperimentare un test per capire se al consorte ( o amante ) piace ancora il vostro culo.
La prima prova consiste nel togliersi le mutande mostrando il retro, e movimentare le natiche  facendo finta di armeggiare nel cassettone.
Vostro marito che fa ? ( guardate da uno specchio ): si gira dall' altra parte, o vi osserva maliziosamente?
Prova seconda: con la scusa del risparmio energetico invitatelo sotto la doccia, e mentre gli voltate le spalle lasciate cadere la boccetta dello shampoo: chinatevi a raccoglierla senza piegare le ginocchia. Vostro marito che fa? Si allontana per favorire l' operazione, o vi piazza una bella manata ( con dito birichino) sulle chiappe?
Prova terza: durante una sessione di sesso proponetegli la posizione dello smorzacandela o amazzone che dir si voglia. Mentre vi dimenate sopra, lui che fa? Tiene le braccia distese sul letto, o vi afferra il ditietro con le mani esclamando: " si, dai, chiappettona mia! "
Prova quarta: dipingetevi sul sedere un bersaglio  tipo tiro con l' arco, e piazzatevi a pecora sul letto. Chiamate vostro marito   e invitatelo a raggiungervi in camera. Lui entra, vi vede, e che fa: vi apostrofa di non fare le cretine e ritorna davanti alla tivù, o estrae il dardo e lo scocca?
Buona sperimentazione!

Se le risposte saranno in prevalenza o totalità le prime, bè, occorrerà lavorare molto sul vostro fondoschiena.
Modelli da imitare?
Bei culettini li hanno le pallavoliste. Fantastici quelli delle nuotatrici. Se vostro marito ama le taglie un pò grandicelle vanno benissimo quelli delle sciatrici.
Per taglie ancora più extra dedicatevi al lancio del peso o giavellotto.
Se non amate lo sport, dedicatevi molto al Samba.

pasi

Nel caso ci fossero una o due mogli che sbirciano sul nostro Blog, consiglio di sperimentare un test per capire se al consorte piace ancora il vostro culo.
La prima prova consiste nel togliervi le mutande mostrando il retro, e movimentare le natiche fingendo di armeggiare nel cassettone.
Vostro marito che fa ? ( osservate da uno specchio): si gira dall' altra parte, o vi osserva maliziosamente?
Prova seconda: con la scusa del risparmio energetico invitatelo sotto la doccia, e mentre gli voltate le spalle fate cadere la boccetta dello shampoo. Vostro marito che fa? Si allontana per favorire l' operazione, o vi piazza una bella manata (con dito birichino) sulle chiappe?
Prova terza: durante una sessione di sesso proponetegli la posizione dello smorzacandela o amazzone che dir si voglia. Mentre vi dimenate sopra, lui che fa? Tiene le braccia distese sul letto, o vi afferra il didietro con le mani esclamando : " si, dai, chiappettona mia!"
Prova quarta: dipingetevi sul sedere un bersaglio tipo tiro con l' arco, e mettetevi a pecora sul letto. Chiamate vostro marito e invitatelo a raggiungervi in camera. Lui entra, vi vede, e che fa? Vi apostrofa di non fare le cretine e ritorna davanti alla tivù, o  tende l' arco, estrae il dardo, scocca?
Buona sperimentazione!

Se le risposte saranno in prevalenza le prime, be', ci sarà da lavorare intensamente sul vostro fondoschiena.
Modelli da imitare?
Di bei culettini dispongono le pallavoliste. Fantastici quelli delle nuotatrici. Se vostro marito ama le taglie più sviluppate vanno benissimo quelli delle sciatrici.
Per misure ancora più extra dedicatevi al lancio del peso o giavellotto.
Se non amate lo sport, dedicatevi molto al Samba.

pasi

Non fate caso al doppio messaggio: non ho ancora preso il pieno possesso del nuovo mezzo.
In ogni caso, ripetere le cose, non è poi così drammatico.
Anche tre o quattro volte se vogliamo fare capire alle gentili lettrici di migliorare l' aspetto visibile e tattile del loro lato B.
Prossimamente lezioni per il lato A ?
Comunque, care fanciulle, se avete problemi , scrivetemi pure.
Titolate i vostri messaggi con " Caro Mister, sono una donna, e ti scrivo: "
Risponderò a tutte con  gentilezza e sensibilità.

pasi

Presidente, adesso mi ha davvero rotto. Si fotta !
E si fotta il Zeo.
Non sono un coniglio.
Nè un mammifero roditore della famiglia dei Leproedi che rugge.
Nemmeno voglio sembrare un leone.
Semplicemente sono una testa di cazzo bastone.
Per cui la carta me la vado a comprare io.
Da questo momento mi autoproclamo:  mi assegno il Tre di Bastoni, che , tra le altre cose, magna il Re, ovvero lei.
Mi sarei accontentato  - a tempo debito - di un misero Due di legno, ma mi sono stufato di aspettare i suoi comodi.
Il tempo non  è mancato.
E si fotta chi non vuole riconoscermi.
Sono il Tre di Bastoni. Punto.
Vuole espellermi dal Club?
Vuole vietarmi il Blog?
Decade l' invito per la pizzata di Sabato?
Faccia ciò che crede.
Ma resto e rimango Bastone.
Quando sarà il momento di trasformarmi in accogliente Coppa, in pungente Spada, in arricchente Denari, lo stabilirà l' evoluzione e trasformazione che madre natura ci può sempre riservare.

P. S.
Ciao Mendy merda!

E' andata bene Geretz, neanche una valanga! Non c'era pericolo, siamo rimasti sui percorsi segnati e con noi c'era pure una guida alpina.
Sono stato all'alpe Devero, sta sopra il lago maggiore ed è un posto un po' fuori dalle mete turistiche classiche. Non c'è molto da raccontare se non che abbiamo fatto un sacco di foto in un bellissimo paesaggio innevato. A fine mese replico!

pasi

Un bellissimo paesaggio innevato c' era pure settimana scorsa alle 5, 30 del mattino,  quando i fiocchi bianchi caduti nel tardo pomeriggio e notte avevano ricoperto la campagna cremasca.
Il lavoro chiamava, ed ho risposto brandendo il Ciao.
Che viaggio!
Quest' anno il tappeto era ancora più soffice dell' anno scorso, e la strada Zappello - S. Michele - Ospedale - risultava ancora vergine, quasi indistinta dai campi.
Scodate, sprofondate, quasi cadute... mi facevano male le braccia tanto era lo  sforzo di governare il motorino.
E discesa del cavalcavia affrontata con i piedi fendenti la neve a mò di freno.
Non meno impegnativa la parte successiva: molti i solchi e dislivelli causati dal transito di automobili. A volte sopraggiungevano  alle spalle, e temevo di cadere al loro passaggio.
Ho provato pure a spostarmi sulla ciclabile, ma la strada era ostruita dai cumoli formati dagli spazzaneve.  Scendevo dal mezzo, e cercavo di lanciarlo oltre l' ostacolo, con l' infelice risultato d' impiantarlo sulla sommità.  E per estrarlo ero costretto ad entrare nell' ammasso fino alle coscie.
L' anno prossimo mi porto le ciaspole.

Filomena 68

Caro Mister, sono una donna e ti scrivo.
E' da tempo che ho seri dubbi sulla condizione del mio deretano. Ed ho trovato l' articolo sul culo-test molto interessante.
Così stasera l' ho sperimentato.
Non è andato molto bene.
Nella prima prova del calo mutande purtroppo ho scoreggiato rumorosamente durante
l' operazione di movimentazione chiappe.
Mio marito, che era nel letto in fase di lettura, si è alzato imprecando per la puzza che si stava diffondendo.
Che imbarazzo!
Mezzora dopo ho sentito l' acqua della doccia scrosciare: mi son fatta coraggio e ho raggiunto il mio uomo nella cabina.
Ho così insceneggiato la seconda prova: mi sono voltata di spalle e ho fatto  cadere la boccetta dello shampoo. Per disdetta, mentre mi chinavo per raccoglierla, ho loffato rumorosamente un altra volta. Fatto sta che avevo della schiuma tra le natiche, e disgraziatamente si sono formate un sacco di bolle volteggianti nell' aria:  quando scoppiavano lasciavano uscire una puzza nauseabonda.
Desideravo sprofondare dalla vergogna.
Ovviamente mio marito non l' ha presa bene: è uscito dal bagno bestemmiando senza neppure risciacquarsi.
Non mi è sembrato il caso d' insistere con la terza prova.
Cosa posso fare per rimediare alla situazione?

Dante

Ciao a tutti.
bentornato al TRE DI BASTONI.
A proposito di ciaspole in questi giorni ero in montagna e con le ciaspole mi sono fatto belle passeggiate.
Effettivamente sono molto comode per camminare nella neve soprattutto in zone non battute.
Devo dire che il ritorno del Mister ha ridato quel pò di vigore al blog ma pure i suoi zeri sul calendario a guardare gli orari.
Un consiglio: prima segna il circoletto rosso sul calendario e poi, invece di fumarti la classica sigaretta (dato che solitamente non fumi) scrivi sul blog: vedrai il tuo calendario assomigliare ad un famoso quadro di Monet (campo di papaveri).
E se hai bisogno di qualche sistemino per le prestazioni proprio stasera c'era un articolo che supera il Viagra ed è un prodotto che arriva dalle falde dell'Himalaya, metà fungo e metà larva ed è il‘Cordyceps sinensis’, il fungo della virilità.
A presto

Dante

Dimenticavo
buon anno a tutti e soprattutto sta a noi farlo diventare un buon anno.
E dai dati in nostro possesso di grandi eventi il 2010 dovrebbe esserne pieno...quindi ...
ruggendo a tutta voce: Avanti a tutta per il 2010.

pasi

Cara Filomena, innanzitutto , per cena, andrebbero evitate le fagiolate. Trattasi di azione preventiva.
In secondo luogo sarà meglio evitare situazioni a rischio:  potrebbero fare precipitare la situazione.
Lasciamo tempo e spazio al tuo uomo per dimenticare questi tristi episodi, affinchè non associ il tuo lato posteriore ad una macchina sparapeti.
A tette come sei messa?
Sopra una scrivigli " latte " , e sopra l' altra " caffè ": e poi offri al tuo consorte un cappuccino di consolazione.
Magari ci puccia pure la brioches.

pasi

Caro Dante, il circoletto rosso, nel mio grafico personale, va dato a  guzzate spettacolari e intense, quelle che ti rimangono impresse a lungo. E' il goal al volo sotto gl' incroci; è la rete fatta di tacco. Nel tennis è il passante scoccato facendo passare la racchetta sotto le gambe. Per questo si trattasi di fatto raro.
Per i rapporti medio - normali uso la biro azzurra. Per le sveltine il nero.
Comunque anche per stasera segno in tabella un  bianco zero.
Per questo i miei quadri sono prevalentemente Juventini.

Per quanto riguarda il fungo - larva  potrebbe essere utile al Presidente: se gli presti le ciaspole potrebbe decidersi di partire repentinamente per l' Himalaya.
I suoi quadri degli anni 2000 assomigliano ai paesaggi bianchi di candida neve.
E non per colpa della moglie.
L' ultimo papavero che ha visto risale agli anni 70.
Ma probabilmente gli potrebbe bastare di vedere ogni tanto qualche scampolo di cielo azzurro.

ciano

Pronostico x TOTOFETUS ultimo giorno utile.
nascerà 14 gennaio.
Alle ore 13,25.
peso 3380 grammi
altezza 49 cm
Nome  Riccardo

Zio

Dante

Ore 16,35 del 31.12.2009
In questo momento ho finito l'ultima fatica per il 2009.
Adesso posso dire che fino all'anno venturo non lavoro più.
Personalmente mi auguro un 2010 di minor impegno lavorativo e un maggior numero di contatti umani e soprattutto briscoloniani.
A tutti, signore comprese, un buon anno di circoletti rossi, viola, porpora, carminio, granata, lilla.

Dante

Avete visto con la nuova e-mail dello studio che gravatar sorridente e che fa l'occhietto è uscito!!!
E il colore: fa ben sperare!!!!

Dipende dai punti di vista...
ma il colore è lilla o viola?
Per quest' ultima ipotesi gli scenari non sono poi così attraenti.

Rosso è invece il colore di mutandine e lingerie che spiccavano ieri nei negozi di abbigliamento: usanza di Capodanno.
Mi trovavo alla Girandola, e in un cestone di siffatta roba armeggiava un uomo, che se ne è uscito trionfante con un paio di minislip femminili   ( quelli con il filo dietro, e un davanti che non coprirebbe neppure la passerina di una Barbie), e pure dotati di fiocchetti altamente kitsh.
Serata trombante, o ceffone della compagna?
Ho detto a mia moglie di comprarli pure lei, ma mi ha guardato talmente storto che era tutto un programma. Nelle vicinanze erano presenti altre signore, e assistevano divertite alla scenetta.
E mentre io fantasticavo tra gli scaffali dellì intimo, la consorte guardava incantata un pigiamone di lana.
Mha...

Caro Mister, sono una donna e ti scrivo.
Mio marito è un uomo magnifico, splendido, dolcissimo.
Si addormenta sempre abbracciato a me.
Magari dopo una serata passata giocando a Monopoli o guardando i film di Walt Disney.
Ogni tanto facciamo l' amore: è tenerissimo.
Mi sfiora come fossi cristallo.
Entra piano piano guardandomi negli occhi. E si muove delicato e rispettoso come indossasse  pattine.
Quando raggiunge la vetta di piacere, anzichè grugnire, sussurra ti amooooo... o .. o ... ooooo!
Tutto questo è molto bello. Bellisssimo.
Ma porca miseria, alle volte mi piacerebbe che mi prendesse per capelli, mi girasse a pecora e mi pigliasse come fossi una vacca, sbattendomi per bene tanto da farmi pigliare craniate contro la spalliera del letto.
Non oso confessare questo desiderio. E temo che ogni mia piccola iniziativa sia presa male.
Temo di urtare la sua sensibilità.
Come posso fare?

Cara Assunta Incoronata,
nei momenti di caldana, potresti convincere tuo marito a trasformare i momenti intimi in un gioco: insistere  sul fatto che stai proponendo un innocente divertimento da bambini, e non  una sconcezza da maiali. Un trucchetto psicologico per vincere condizionamenti.
Ricordi quando a scuola ci si divertiva a quel passatempo con i nomi di cose , fiumi, città, frutta ecc...?
Proponigli il gioco degli animali.
Ovviamente la posizione risulterà da tergo: non la solita missionaria.
Una volta piazzati gli dirai d' indicarti una lettera dell' alfabeto, e tu dovrai esclamare il nome di una bestia con questa iniziale.  Indovinata, lui dovrà darti cinque colpi,   producendo nel frattempo il verso di questa: tu dovrai fare altrettanto nella versione femminile.
Es: lettera g. Gallo! Cinque colpi penetrativi di lui: chicchirichì! chicchirichì! chicchirichì! chicchirichì! chicchirichì!
E tu, in simultanea: cocodè! cocodè! cocodè! cocodè! cocodè!
Al termine si passa a un altra lettera, e si procede allo stesso modo.
Una volta preso ritmo è divertentissimo!
Per dare più vigore occorre modulare le tue reazioni: quando l' animale è piccolo - e poco significativo - devi esprimere il verso con poco  entusiasmo, mentre devi aumentare lo striglio quando entrano in gioco calibri maggiori.
Questo dovrebbe spingere lui ad un maggiore imbarbarimento.
Per esempio, quando arriverà la lettera p, dì: " pecora! ", e bela con passione: bèèè, bèèèè! ecc...
Ottimo è pure il cavallo: non lesinare vigorosi nitriti.
Ma la chiave di volta è la lettera t, e cosa c'è di meglio del toro? ( mica gli dirai " topo! " ?? ).
Muggisci di godimento più che puoi:  muuuuuu! muuuuuuu!! ecc...
Il tuo uomo sarà probabilmente talmente preso che non si fermerà alla quinta botta. Proseguirà con veemenza fino a farti sbattere la testa contro la sponda del letto, proprio come vuoi tu.
L' unica controindicazione è che tuo marito sia un eiaculatore precoce: non vorrei, visto la posizione insolita e stimolante, che venisse al terzo colpo del primo animaletto.
In bocca l lupo!
Uuuuuuuuuuuuuu!

Gentili lettrici, ecco un interessante test da sottoporre ai vostri mariti per la valutazione del lato A .
Prendete dei normali colori tipo tempera, e con l' aiuto di pennelli ( o del pennello) invitate il vostro uomo a dipingere sul vostro seno disegni in libertà.
Se disegna zucche, meloni, pere, mucche, biberon, Spagnole, palloni da basket ecc. significa che le vostre tette sono apprezzate.
Se traccia prugne secche, pompe da bicicletta, facce da cocker, sogliole, palloni sgonfi, o se nemmeno apre l' album da disegno,  allora avete bisogno di fare molta ginnastica con esercizi che rinforzino i pettorali.

Per la vostra zona dove s' incrociano gambe e pancia, come test , consiglio il " passera massaggio".
Fate distendere sul letto il vostro compagno, e poi massaggiatelo su tutto il corpo ( fronte e retro ).
Non dovete utilizzare le mani, ma bensì la patonza, possibilmente umidificata. Va bene sia liscia, sia gassata.
Al termine delle operazioni verificategli l' asta: se risulta rigida e con la capocchia rosso fiamma, be' , il vostro uomo è ancora piacevolmente attratto dalle vostre grazie inguinali.
Se invece nel sondino noterete mollezza e pallore  i casi sono tre: o il marito è morto soffocato dal vostro peso; o è poco ammirato dal vostro triangolo; o lo avete troppo spompato negli anni precedenti.
Se le condizioni di luce non sono buone per una verifica diretta, allora appoggiate un orecchio alle palle: se udite  fracasso come fossero bisonti scalpitanti dentro un recinto,  il test è positivo.

Caro Mister, sono una donna e ti scrivo.
Il mio compagno tutte le sere viene a letto con il caprone, e pretende che lo soddisfi: ma spesso sono stanca ( i figli, il lavoro, le faccende domestiche) e davvero non ho voglia di sottostare.
Spesso mi faccio venire tremendi mal di testa, o faccio durare quindici giorni le mestruazioni: ma tutto questo argina parzialmente.
Esistono altri metodi dissuasivi?

Cara Gigliola,
più che un metodo sottrattivo potrebbe funzionare un approccio addizionale.
Accetti tranquillamente di soddisfare il suo uomo, ma simuli orgasmi dirompenti: grida di piacere, urli, ululati, invocazioni ai Santi, alla mamma, sproloqui ( siii, spaccami in due come una mela! ).
Questi eccessi potrebbero imbarazzare il suo compagno, frenarlo, cercarla di meno.
Soprattutto se abitate in condominio.
O in un piccolo paese dove la gente mormora.


Un altra tattica che ribalta l' asse difensivo è l' attacco: sia lei a tampinare suo marito.
Lo deve fare incessantemente, più volte al giorno. Si faccia sbattere sul tavolo della cucina, davanti alla tv in salotto, sul lavandino del bagno, in piedi nello sgabuzzino, sull' automobile  parcheggio del supermercato.
Lo pigli per i capelli : lo costringa a leccagliela come fosse un cagnolino affamato che cerca briciole in fondo alla ciotola.. Non gli dia tregua. Si faccia succhiare le mammelle come le sue labbra fossero  il terminale di una mungitrice automatica.
All' inizio potrebbe piacegli.
Ma dopo un pò potrebbe avere difficoltà erettive, dolori all' asta dell'uccello,  alle gonadi, crampi alla lingua , difficoltà nell' articolare parole.
E sarà lui a doversi giustificare con la scusa di tremendi capogiri.
Sperimenti!

Caro Mister, sono una donna e ti scrivo.
Avendo seri dubbi sul mio fondoschiena, ho testato con mio marito.
Come da istruzioni, mi sono spessa cambiata le mutande volgendogli le spalle ed evidenziando i gesti.
Sono stata felice nel vedere mio marito che sbirciava voluttuoso.
Rassicurata, non ho proseguito con le altre prove.
Ma dopo una settimana , casualmente, ho beccato il mio uomo davanti al cesto della biancheria sporca mentre annusava le mie mutandine!
Ne ho dedotto che più che le mie chiappe, è attratto dall' indumento intimo.
Sarà grave?

Tranquilla signora Lucilla: finchè annusa le sue, di mutandine, non ci sono problemi.
Le preoccupazioni inizierebbero se lo beccasse a nasare gli slip della vicina di casa appesi in cortile ad asciugare!

Caro Mister, sono una donna e ti scrivo.
Abito con il mio convivente in un monolocale piccolissimo. La televisione è di fronte al letto, per cui alla sera ci ritiriamo presto sotto le coperte. Purtroppo il mio compagno è dispotico, e pretende sempre di maneggiare  il telecomando. Non abbiamo gli stessi gusti televisivi, così spesso mi devo sorbire sport e  film di azione.
A volte, nonostante venga a letto con una ciotolona di patatine  e una lattina di birra sbrodolandosi tutto, mi viene voglia di fare l' amore; allungo la mano: ma lui mi frena invitandomi ( in malomodo) ad attendere la fine dell' avvenimento a cui assiste con interesse.
Così perdo l' ispirazione: quasi sempre mi addormento.
Ma lui è  contento: così si può guardare tranquillamente programmi di seconda e terza serata.
Come posso fare?

Cara Verena,
ti posso invitare ad una maggiore fermezza. Pretendi almeno che il possesso del telecomando sia estratto a sorte . Potete fare a testa e croce.
Ma non con la monetina.
Amplesso.
Così avrai benefici  ( anticipati ) anche dal punto di vista sessuale.
Si parte alla missionaria: lui darà cinque colpi pelvici, e al termine di questi, mantenendo il contatto, vi dovrete capovolgere in posizione amazzone ( tu sopra ). A questo punto le cinque botte spettano a te. Terminate, di nuovo inversione ( lui sopra ): ancora cinque spinte.
E via di seguito.
Se lui " viene", quando è in monta, vince. Se lui "viene", quando sei in monta tu, la vittoria è tua.
Se uno dei due non riesce a bloccarsi al quinto colpo, e prosegue sull' onda dell' eccitazione, viene dichiarato sconfitto.
Se lui eiacula in fase di rotazione, è pareggio: vi spartirete l' utilizzo.
Buona presa del telecomando!

Blog: pagelle 2009. Top 11.

1 ( portiere) - Zeo : all' inizio della nostra avventura sul Blog si è dimostrato ottimo centravanti di sfondamento. Poi si è sfondato lui: in maniera graduale si è allontanato dalle zone calde fino a scomparire. E come da piccoli, quelli più grossi e inefficaci fuori venivano piazzati tra i pali: paravano solo se gli si tirava addosso. Mauro non piglia più nemmeno quelli: la mamma lo ha chiamato a fare i compiti e mangiare la merendina. Dubitiamo che possa tornare. Ne ha sbaffate troppe: ora paga dazio.
VOTO 4,5

2 ( terzino destro ) - Mendy  : laterale fluidificante. Quando spinge ( sul blog ) è un piacere. Arriva sul fondo ed opera ottimi traversoni. Ma con lo scorrere del tempo le sue azioni risultano meno continue: a volte impiega troppo tempo a ritornare in posizione. In altre, sebbene si aprano spazi per arrembare, si limita a operazioni di controllo. Talora nemmeno quelle: scompare dal campo.
L' impressione è che sia tuttora voglioso e motivato: ma non sempre gambe e fiato  assecondano.
Del resto fino a poco tempo rappresentava un giovane Gesù Bambino: ma in breve lasso di tempo è diventato un S.Giuseppe. Reggerà?
VOTO 7

3 ( terzino sinistro ) - Umbe: laterale d' interdizione. Presidia la zona con titubanza, limitandosi al minimo indispensabile. Nonostante disponga di buone risorse, è timido nell' avanzare. Non supera mai la riga di metà campo, quasi fosse  temuta barriera. Fatto psicologico? Vero che non è un passionale di questo gioco: più che entrare in mischia preferisce osservare i luoghi caldi dove si sviluppano trame. Comunque, in caso di contropiede avversario, sappiamo che lui c'è : baluardo contro i virus.
Aspettiamo una sua progressione fino all' area opposta per crossare in mezzo un bel pallone: quel giorno ci sarà standig ovation.
VOTO 6

4 ( mediano ) - Dante: centrocampista di spinta. Acciaccato per gran parte della stagione, negli ultimi mesi trova  verve inaspettata. Interdisce e propone. A volte i suoi appoggi risultano poco comprensibili, e i compagni faticano a seguire. Non è raro che venga mandato a quel paese. Ad ogni modo è chiara la volontà di fare gioco, e non sottrarsi al luogo dove staziona la palla.  I suoi interventi sono puliti e leali, e sebbene la mancanza di cattiveria lo esponga alle critiche di chi lo vorrebbe più duro, rappresenta la sorpresa più lieta di questo ultimo periodo.
Speriamo che il mattarello famigliare non ponga fine ai suoi exploit.
VOTO 6,5

5 ( stopper) - Beppe: centrale difensivo. Zona di presidio ridotta la sua. E se gli arriva il pallone, difficilmente lo tiene: appoggio facile al giocatore più vicino. A volte, rilancio secco al volo. Sebbene alto di statura, non predilige il gioco di testa. Non si ricordano suoi tentativi di avanzamento:  è sua consuetudine tenere basso il baricentro.  Al limite è lui che richiama i compagni più irrequieti ad una maggiore disciplina di gioco. Non è un leone,  tuttavia riesce sufficientemente a reggere il campo quel tanto che basta.
E se una volta provasse ad avanzare, magari per sfruttare un calcio d' angolo a nostro favore?
Magari farebbe goal.
VOTO 6

6 ( libero) - Gerets: centrale e regista difensivo. Il dio del blog non gli ha fornito eccelso talento: i piedi non sono binari, e la vista non sempre è buona. Spesso svirgola, s' incarta, incespica sul pallone. A volte, piuttosto che essere sul terreno da gioco, preferirebbe essere l' omino che bagna il campo e riassetta zolle. Ma il suo ruolo al centro della difesa è delicato: notevoli sollecitazioni. Causa questo, alle volte s' innervosisce. Vorrebbe più copertura, più filtro. E meno critiche alla sua impostazione. E' spesso è chiamato a tappare falle, chiudere spazi, a spazzare l' area: non sempre trattasi  d' interventi chiari e puliti, tuttavia vanno rimarcati  impegno, esplorazione delle risorse,   senso della squadra.  Pazienza se alle volte quest' ultimo appare più un fatto di dovere che di piacere.
In affanno per le situazioni di gioco più complicate.
E' meglio portato al terzo tempo: gambe sotto il tavolo e tranquillo dialogo.
VOTO 7+

7 ( ala destra ) - Massi: laterale di raccordo. Quando interviene, opera in maniera decisa.   Non ama i fraseggi tattici, nè il fair play cavalleresco: o palla, o gambe. Peccato lo si veda poco: sono entrate che a volte servono nell' economia di una partita, soprattutto quando le trame di fioretto non portano da nessuna parte. Se dovesse servire, non gli mancherebbero qualità per rendere il suo gioco più completo, ma è ancora poco convinto: segnali di ripresa rispetto al 2008. Speriamo che il trend possa ancora migliorare e raggiungere la sufficienza. Non manca molto.
VOTO 5,5

8 ( centrale di centrocampo  ) - Paol: centrocampista metodista. A inizio carriera si era proposto pure come fantasista, ma negli ultimi tempi preferisce operare attraverso  schemi meno appariscenti. Giocatore solido, di sostanza, regolare negli interventi. Gioca spesso di prima, o stoppa e da via senza rallentare il gioco con inutili contorsionismi. Essenziale ma efficace.
Equilibrato e dal gioco pulito, preferisce  impiegare solo a tratti il suo grande potenziale.
Pregio o limite?
Chiamato a interessarsi del settore giovanile, si prospetta un 2010 di non facile interpretazione: riuscirà a distribuire adeguatamente le forze, o ne sarà condizionato?
Staremo a vedere.
VOTO 6,5

9 ( centravanti ) - Pile: punta centrale. Quest' anno pare  iniziato sotto buoni auspici: due reti di pregevole fattura ne valorizzano il tabellino. Ma le pagelle si riferiscono al 2009. Meno encomiabili i risultati. Attaccante spesso di rapina, tende spesso a nascondersi dietro gli avversari per poi sbucare rapido come un falco e insaccare. A volte si cela così bene che neppure i suoi compagni di squadra riescono a scorgerlo. Diversi cross e assist si sono persi nel vento. Certi ritmi  obiettivamente sono difficili da sostenere, ma qualche spunto in meno si è   percepito. Quando c'è, la sua classe si sente: seduce il pallone con efficaci carezze, mandando in visibilio i suoi estimatori. A  volte distratto, pare accontentarsi di guizzi qualitativi che gli possano garantire la sufficienza nell' arco della stagione.
E ci riesce.
VOTO 6

10 ( mezzala) - Mister Pasi: regista tuttocampo. Ama il gioco, e si vede. Dotato di buon talento, anche se non cristallino: più che poesia, e calcio,  trama calcioni. Ama le zuffe, provoca il pubblico, incita o maledice compagni. Tutto per innalzare ai suoi ritmi la velocità degli schemi. Insofferente a quelli blandi, si lancia spesso in avventurose discese palle al piede, senza magari accorgersi che il resto della squadra non lo segue.  Ambizioso e mitomane, punta alla Cèmpions, anche quando ci si potrebbe accontentare di un buon piazzamento, e si scalda e scalpita manco fosse al Maracanà: invece è solo al campetto dell' oratorio. Corre avanti e indietro  instancabile per il campo, non sempre in modo proficuo: a volte contagioso, a volte irritante, rappresenta comunque il soggetto  più visibile e produttivo.
Nel bene e nel male.
Si calmerà?
VOTO 7+

11 ( ala sinistra ) - Principe: laterale di manovra. Non dispone di piedi eccelsi, ma rappresenta giocatore generoso. Si getta senza timore reverenziale nelle fasi di gioco, anche se talvolta si allarga troppo sulla fascia quasi a scomparire. Quando si accentra un pò, da il meglio di se. Lotta, combatte, segue gli spunti dei compagni. Vede discretamente la porta, e non è raro che piazzi in rete goal imprevedibili. Gioca con il cuore, e si vede. Peccato per quei vuoti che talvolta lo attanagliano tenendolo fuori dalla mischia, magari nell' angolo della bandierina. Ma è li che osserva: magari affaticato, o poco attratto dalle geometrie in atto. Ma sempre pronto a scattare.
C' è ancora birra nel motore?

VOTO 6,5

A disposizione sulla panchina:

13, Mino: Si presenta in ciabatte: ma per giocare servono le scarpe. Può darsi che non disponga di attrezzatura di proprietà, ma possibile che non riesca a recuperarne da nessuna parte - ogni tanto - un paio in prestito?
Serve coraggio,  fiducia nelle proprie capacità, spirito di squadra.
Forza!
VOTO: S.V.

14, Ciubec: il Conte Mascetti è un nobile: non è possibile pretendere che vada a giocare in mezzo al fango, o sotto il solleone. E se poi si sporca? E se poi suda?
Solo in casi eccezionali si è alzato dallo scranno. Gli è bastato toccare appena il fubal che subito è tornato al suo posto preferito.
Ma almeno, guarda la partita, o legge i fumetti?
VOTO S.V.

15, Tulipano Nero alias Fosca: oggetto misterioso.  Bidone o talento puro?  
E' ancora in atto da parte della Federazione un indagine medico scientifica per accettarne  sesso e identità. In effetti il tesseramento è valido solo per atleti dotati di pacco singolo. Regolari i viados, irregolari gli ermafroditi.
Se fosse sportivo esclusivamente passerato, sarebbe valutato in qualità di "ospite".
E per quanto bello, il suo goal annullato: non è contemplato segnare con la maglietta alzata sulla testa.
La visione delle tette distrae.

Aggiungi Commento

biuquote
  • Commento
  • Anteprima
Loading