Briscolone Club

18. gennaio 2010 22:53
by Umbe
76 Commenti

Ciaspoliamo?

18. gennaio 2010 22:53 by Umbe | 76 Commenti

Mentre Riccardo sta per affacciarsi alla vita all'aria aperta si avvicina anche il primo appuntamento del calendario briscoloniano 2010. Il 30 (o il 31..  Mendy! Help!)  si ciaspola! Non è stato facile ma alla fine ho trovato una meta: i piani di arvataggio. Con la macchina arriviamo alla funivia di Moggio (valsassina), poi saliamo con la funivia e arrivati in cima, potremmo noleggiare direttamente le ciaspole. Mi informo comuqnue sui prezzi poi vediamo. Li sopra c'è un rifugio dove possiamo fare un pranzo ristoratore dopo la fatica. Sicuramente è meglio prenotare. Ora vediamo chi vuole partecipare! Via con le adesioni!

Commenti (76) -

Sarà contento il Presidente: finalmente un post su cui discutere di questioni pratiche e organizzative.
Dall' altra parte si stanno accumulando commenti su commenti di altro rodaggio: Gerets, una ventina dall' ultima tua apparizione!
Ti verrà il mal di testa.
E ti butterai in questo ringraziando il cielo.

Si aspettava altro...
ma Umbe scalpita.
Riccardo meno.
Ma l' assenza di bollettini può rappresentare buon segno.
Certo che sarebbe deprimente annunciare nascita in un post di ... ciaspola!
Speriamo venga baypassato da uno nuovo.

Insomma Umbe, quelli fanno bello: pasticciano calendari con grande enfasi snocciolando date, ma poi l' effettiva organizzazione non è così semplice.
E i tempi non sono poi così larghi.
Il Mendy ti aveva promesso d' informarti sulla data esatta in questo fine settimana, ma è peggio di un marinaio: parole fuffa.
E forse non lo sa neppure lui: quando  sua moglie saprà di questa gita, lo stenderà come un cadavere, e poi ci passerà sopra. Ma come, sposa novella, in attesa, e suo marito la pianta in asso la domenica per andare a gozzovigliare con quei dementi dei suoi amici?

Di fronte ad un piano dettagliato, ognuno si prenda le proprie responsabilità.
Nel post precedente avevo già saraccato contro l' idea, ma nello stesso tempo  riconosco un senso di responsabilità Briscoloniana che ti ha portato ad applicare l' investitura ricevuta.
Per quanto personalmente inveisca contro neve, freddo, ciaspole ( argh! ), mal d' auto, ( aggiungo mal di funivia! ), fatica, sudore (e la dòcia? ), slavine, costi economici ecc. ecc. sono consapevole di far parte di un gruppo: a volte le esigenze personali vanno messe in secondo piano rispetto all' essere parte integrante di un qualcosa di più globale.
Ma in quanto scettico, desidero  venire convinto - e rassicurato - dalla bontà del progetto.
Ciaspoliamo?
Perchè? aggiungo io.

Finalmente un post dal socio Umbe, meglio sarebbe stato evitare le ciaspole: sanno proprio da gruppo Gifra.
Mi spiace ma non darò nessuna disponibilità per la ciaspolata del 31 gennaio o altra data che fosse, l'alta montagna con neve e freddo non fa proprio al caso mio.
Una volta il Principe ha tentato di farmi scendere da una breve pista con gli sci, ma il suo impegno non è stato ripagato.
Ero solo un pericolo per gli altri sciatori e per i legamenti delle mie ginocchia.  
Beati i giorni in cui si colava di sudore pedalando sotto il sole del mese di luglio per cercare di arrivare in vetta alla montagna.
La ciaspole proprio non ci stanno.

Come volevasi dimostrare: si danno mandati ( ma chi li ha dati?) e poi il Presidente è il primo a tirarsi fuori. Senza riserve. Eravamo pure a casa sua, e si scriveva sul suo calendario. Qualcosa non torna.
Tuttavia stavolta è stato chiaro. In ritardo?

Fan' culo i freddolosi e vomitini, diranno giustamente i ciaspolatori.
Ma nell' economia del gruppo avverto falle...
gli eventi sono maggiormente belli e significativi se totalitari... o quasi.
Da Briscolone.

MALA TEMPORA CURRUNT  !

p.s. vedi post precedente

Caro Pile, caro Principe, avete visto?
Non vi siete presentati al Family Day, e ora il Presidente ve la fa pagare!
E gne- ra
e gne-ra
e gne-ra!

Qualcosa da dire sul gruppo Gifra?
Ma come si permette quel signore!
Siamo gente seria:   le ciaspole non sono fatte per noi.
Quella è roba per boy scout, per ricchi viziati, per frocetti milanesi che alla Domenica infestano le nostre montagne.
Senza arte nè parte.
Stia zitto!
Siete forse voi quelli bravi e intelligenti?
Ma tornate all' asilo, poppini che non siete altro!

Presidente, perchè durante la stesura del calendario - voce ciaspolata - è rimasto in silenzio?
Non poteva unirsi alle mie lagnanze?
E perchè quando ho pubblicato l' esauriente commento dal titolo " Ciaspolata cagata pazzesca" ( vedi post precedente) non mi ha sostenuto aggiungendo la sua voce?
Così entra fuori tempo.

Immagino che il povero Umbe ci sarà rimasto male.
Poteva almeno gratificarlo per il buon lavoro svolto.

Bèla Paol, roso dal dubbio, non avrà dormito tutta notte:
ciaspolata,
o non ciaspolata?
Questo è il problema ...

Di notte non sono le ciaspole a tenermi sveglio ma la "tensione" di una situazione che ancora non si sblocca. E mi pare superfluo aggiungere che, pur essendo favorevole a tale proposta, questa non mi vedrà tra i protagonisti. Per ovvi motivi. Spero che il socio Umbe comprenda e che non si demoralizzi di fronte a commenti fino ad ora poco ripaganti. Resistere, resistere, resistere. E incalzare con motivi sufficientemente validi affinchè i più restii, vedi Mister, si convincano della bontà dell'esperienza.

principe

Ma quando si cercava la data x la ciaspolata il nostro presidente non aveva detto che il 7 e il 14 febbraio lui non poteva perche' aveva gia' altri impegni?
BELA PAOL alura al vol salta fo' dalla gnada o no!!

Nel passare vicino casa Paol, mi son svergolato il collo per vedere eventuale fiocco azzurro appeso al cancello.
Nulla di fatto.
E la zona Cesarini amplifica percezioni: il quarto uomo segnala tempo di recupero.
Si andrà ai rigori?
Che balzo quando Grosso l' ha piazzata!

Ringraziamo il nostro socio per aver innalzato la media personale dei commenti, affinchè i fortunati che non pigliano le frequenze di Radio Quartiere  possano essere informati.
E condividere esperienze rappresenta aspetto positivo all' interno di un gruppo.
Pare che non sarà così per l' escursione con racchette da neve ( cavolo, detta così sembra già un altra cosa ! )...
ma anche scismi e divisioni possono rappresentare beneficio: basta trovare una chiave costruttiva.
Ma il Presidente sta bene?

Mendy

Il calendario ufficiale degli eventi 2010 recita testualmente alla data 31 gennaio:

Ciàspolata (forse)

Credo che il calendario ufficiale non smentisca la sua funzione di Organo di Programmazione Ufficiale (OPU).

Sono stato pure io vittima del maestro di sci Principe ( vice maestro Bep ), ed è stata la mia prima e ultima esperienza da discesista.
A momenti m' ammazzo.
Salvati  legamenti crociati, tendini rotulei, cartilagini ossee, ho capito che non era il caso d' insistere.
Tuttavia, per onestà intellettuale, non si può parificare l' esperienza: con le ciaspole non ci si butta a capofitto, ma si cammina sulla neve.
Attività dura e faticosa, a quanto dicono.
Sudare d' inverno, non è come matidarsi d' estate.
Se le scorie espulse ghiacciano sulla pelle, son dolori.
E come si fa senza una bela dòcia?
Certo che nella sua crociata antigita, il Presidente, visto il recente avvenimento, non può sbandierare questo fatto come scusante!
Per quanto riguarda il mio vomitino, scende l' incidenza: nei pressi ci siamo arrivati pure in bici
( ricordate Morterone?), per cui non è lontanissimo. Fino sopra Lecco c'è scarsità di tornanti ( i più micidiali per il mal d' auto), e la reale salita non è lughissima.
Anche in virtù di un tratto  funiveicolato.
Ma perchè non si è scelto di andare nello stesso posto in una bella giornata di primavera inoltrata?

Il  "forse" del calendario, più che alla Ciaspolata in sè, era riferito al giorno.
Umbe, ricordi quanto il Mendy sganassava penna in mano, senza dimenticare di zittirmi quando cercavo d' intervenire?
Adesso si rifugia nel burocratichese.
Se fosse infiammato, si scaglierebbe contro il Gerets, e cercherebbe di sobillare positivamente i ciaspolatori.
E invece se ne sta buonino: nel suo cuore spera che l' evento salti.
Pensa al freddo, alla fatica, alla neve che entra dappertutto; e pensa alla moglie che gli sgallerebbe le orecchie per una Domenica di coppia buttata al vento.
Nel frattempo le giornate scorrono indecise:  fioche di luce, poi si spengono.

Caro Umbe,
vittima di una slavina, tra la vita e la morte, mi vedo dentro un toboga: appeso con  una fune d' acciaio, vengo portato a spasso per le montagne, e poi issato all' interno dell' elicottero.
Osservo lo sguardo dei paramedici.
Dice tutto: " ma questo provincialotto della bassa, non poteva stare a casa sua a vedere le partite anzichè venire in montagna a fare il pirla?
Per te è diverso: sei escursionista esperto.
Se venissi inghiottito da un canalone ghiacciato, metterebbero sulla lapide una tua bella foto sorridente con rampini, corde, moschettoni.
Sulla mia cosa metterebbero?
Un tale infreddolito con ciaspole, scarponi della festa, jeans, giubbotto  della Sipre?
E sai che titoli denigranti  sui giornali.
Diversa cosa se mi venisse un coccolone su di un campo da tennis: morte gloriosa all' interno di un elemento parte integrante della mia vita.
Ognuno ha le proprie passioni: se desidera trasmetterle - almeno in parte - deve risultare coinvolgente.
E' come cercare di sedurre una donna.
Senza perdere dignità se non ti fila.
Fan' culo!

paol

Cacchio!, con tutto sto trambusto che il non nascituro crea mi sono fatto scappare il giorno.
Scusa socio Mino se il 19 gennaio è scivolato via così senza un accenno alla lieta ricorrenza che ti vedeva protagonista. Potrai perdonare un tale affronto? E sì che la tua immagine calendarizzata di pescatore stile "Sampei" troneggia sulla parete dello studio dove spesso mi trovo e non si può certo dire che non attiri l'attenzione di chi vedendola, non conoscendoti, chiede spiegazioni.
Beh, nonostante tutto, AUGURI!

Per fortuna Aprile ha due opzioni: le mie chiappe troneggianti lo studio di Paol non sarebbero  bello  spettacolo.
Nemmeno bisognerebbe aspettare di fornire spiegazioni. Meglio vuotare subito il sacco, affinchè la gente  vada via con atroci dubbi: " ma gli piacciono gli uomini??
E pensare che sembra così un bravo ragazzo."
E' si, il nostro socio lo è: nonostante l' overtime, riesce ancora a pensare a gente amica che nel lontano Gennaio 1963 trovò il coraggio di uscire all' aria aperta.
Fu l' anno in cui assassinarono il Presidente degli Stati Uniti Jhon Kennedy: dicono fosse un grande leader carismatico. Questa probabilmente la ragione del delitto.
Il nostro,  di presidente, può dormire sonni tranquilli...
Al massimo  le sente un po' su per l'inefficenza dimostrata negli ultimi mesi.
Ma il 63 fu pure l' anno del Vajont: la misura era colma, e un ondata traboccante spazzò via tutto.

Certo che Mino potrebbe organizzare una gara di pesca  sportiva!
Calendarizziamo?

paol

Comunque qui si tergiversa!
Alla fine questa ciaspolata la fate o no?
Dove sono finiti tutti quegli amanti di sport invernali di cui il Briscolone Club è pieno?
Perdindirindina!!!
In ogni caso, per la cronaca, io continuo ad allenarmi per la maratonina e guai a chi cercherà di mettere i bastoni tra le ruote. O meglio tra le gambe!
PS: Fiocco azzurro ancora inscatolato.

beppe

Ciaspole o non ciaspole? questo NON E' IL PROBLEMA. Il vero probelma è il ritardo nella nascita dell'erede Bela Paol!  O meglio tutte le previsioni del toto fetus che penso siano tutte saltate. Mi viene il dubbio che il socio Paol abbia dato notizie false e tendenziose per depistare il toto fetus. In termini borsistici si chiamerebbe AGGIOTAGGIO  ed è punibile penalmente.
Mi appello alla giuria affinchè il socio Bela Paol venga condannato per aggiotaggio e punito di conseguenza. Propongo una pena esemplare affinchè anche il socio Mendy non cada in tentazione (poi c'è sempre la cagnetta del Mister)!
Esemplare si! ad esempio un nuovo dolce + naturalmente il semifreddo al torroncino grande classico sempre in auge.
Forsa Paol... insisti hai provato a dare a Cinsia un pò di brazato?  Dai dai che è ora......

Mendy

Se si invocano pene dure...non è quello del Geres

Aggiotaggio mi sembra una parola troppo complicata per un gruppo ruvido come il nostro: una bella zagnata!
E così siamo finiti tutti corti.
Con i pronostici.
Concordo con la pena esemplare sopradescritta.
Tuttavia il fatto potrebbe  avere un' altra spiegazione: Riccardo è figlio di un interprete di teatro. Che abbia buon sangue nelle vene? E  da buon primattore sfrutta l' espediente del ritardo per guadagnare  le  luci della ribalta. Che istrione!
Una trovata scenica che probabilmente farà pure guadagnare punti di percentuale all' auditel del Blog.
Umbe, controlla le statistiche!

Effettivamente la Ciaspolata non decolla.
Il Presidente ha espresso un secco no. Motivi personali.
Paol ha portato la giustifica: motivi famigliari.
Io scettico. Me la tiro:  non la do via facilmente. Attendo di essere sedotta.
Beppe, Principe, Mendy arrivano, postano, ma non si esprimono.
E tornano a riscaldarsi vicino al caminetto.
Aspettano segnali extraterrestri?
Il noto ciaspolatore Curbà, dopo exploit sul sito, è sparito.
Pare che la sua attività fosse solo una cartina da tornasole: in realtà proseguiva le sessioni chattando con una certa Pamela.
Fino a quando è stato beccato dalla moglie.
Per condanna gli ha tolto le chiavi del computer.
  Come ulteriore punizione lo costringe a fare sesso tutte le sere.
E guai se non rende!
Umbe, deluso, è basito a Basiano.
Il Calamaro è uomo di mare.
Zeo, vista la mole, affonderebbe nella neve anche dotandosi di ciaspole con il tacco.
Mino, Ciubec, Gigi non sono usi a questo mezzo di comunicazione.
Attendiamo il Pile.
Alla calendarizzazione ferveva.
Sono ancora impresse le stigmate?

Dai Paol che arriva!! Non ho guardato, ma mi sa che i nostri pronostici sono ormai tutti surclassati.

La ciaspolata non sta facendo un grande successo. Ma in fondo posso capirlo. Si devono innanzitutto amare tre cose: la montagna, la neve e camminare.
A non tutti piace camminare in montagna d'estate... figuriamoci d'inverno sulla neve.
Vabbè, magari quest'estate possiamo tentare un semplice trekking.
Intanto mi consolo con un'altra ciaspolata sabato (questa volta mi sa che è più dura!).

Per la cronaca Mister hai avuto ragione. Le statistiche dicono che siamo ai massimi del mese! Media di 33 visite al giorno!

La biografia del Pile parla chiaro: conquista delle vette Everest e K2. Versante nord, sud, est , ovest.
Plurime ascensioni in solitaria del monte Rosa.
Free climber sulle pareti dell' Adamello.
Multiple cordate in coppia con Rainold Messner  dagli Appennini alle Ande.
Accompagnatore personale di Mike Bongiorno sul Cervino per gli spot della Grappa.
Apertura di più vie alle Falde del Kilimangiaro.
Arrampicatore estremo sul cavalcavia della tangenziale.

Che volete che sia per lui una gitarella sulle ciaspole?
Ma da montagnino serio, cura scrupolosamente la preparazione atletica.
Recentemente è stato visto alle montagnette di Ombriano mentre effettuava ripetute in salita.
Nulla lascia al caso: nemmeno l' equipaggiamento.
Si narra di un suo avvistamento al Declathon   con un carrello pieno di merce:
racchette da neve in kevlar superleggere.
Bastoncini in carbonio.
Scarponi antigelo con puntale munito di riattivatore di circolazione sanguinea alle dita dei piedi.
Calzoni di ultima tecnologia tessile muniti di automassaggiatore e aspiratore di acido lattico.
Mutandoni con riscaldino anteriore: è azionato da sistema keers posteriore che converte l' energia sprigionata da peti da sforzo.
Maglietta della salute traspirante che ricicla il sudore in the caldo.
Pile ( pail ) munito di scaldasonno e cardiofrequenzimetro.
Giacca a vento superaccessoriata munita di ogni genere di optional, compresa postazione internet e fornetto per riscaldare le pizze.
Occhialoni  antiriflesso che cambiano toni e colori ad ogni piccola variazione della luce.
Berretto in lana merinos munito di fascio laser  indicante il miglior percorso.
Rilevatore e rivelatore satellitare ( utilissimo in caso di sommersione da valanga) ultramoderno: è in contatto con sonde orbitanti della Nasa. Opzioni con quelle  Russe e Cinesi.

Che dite, s' incazza se viene a sapere del forfait del Presidente?  
E che tutto è ancora in alto mare?

Umbe, certo che molli presto!
Io l' avrei menata fino allo scioglimento delle ultime nevi dei ghiacciai permanenti.
Va be', in attesa di sviluppi, consolati con la ciaspolata di sabato.
Ma partecipano pure belle ciaspolotte??
Buon divertimento.
In tutti i sensi!

paol

Il bollettino odierno non recita nulla di nuovo.
Se non l'aver appreso da fonti certe che il nostro amato presidente si trova...scomputerizzato. Probabilmente le macumbe del Mister alla fine hanno sortito effetti insospettabili. Ma confidiamo fiduciosi nelle capacità di recupero del nostro leader.
Un bacio a tutti, uomini esclusi ovviamente.

Sin da piccolo ho nutrito passione per  film dove vengono sceneggiate epiche battaglie.
Ricorrente la scena clou: l' assalto frena, le truppe esitano.
Ma l' eroe non desiste.
Avanza in prima fila, solitamente scapigliato. E mostra il petto nudo.
Incita,  incoraggia soldati. Esalta ideali.
Esorta a non mollare.
Avanti Savoia!
E con urlo bellico, parte impavido all' attacco.
Come faccia a schivare nugoli di frecce e  rimane sempre un mistero...
ma gli umili fanti delle retrovie, galvanizzati da tale coraggio, da tale passione, gettano il cuore oltre l' ostacolo: e si scagliano come molle nella mischia d' avanguardia.
L' abnegazione di uno, rappresenta mirabile esempio per tutti.
Pazienza se dopo due passi dardi trafiggono corpi come puntaspilli, o se  massi scagliati violentemente dalle mura mozzano teste un attimo prima ben salde sul collo.


Mi guardo intorno: sento freddo, ipotizzo ferite sanguinanti.
E alabarde che squartano membra.
Immagino l' odore della battaglia: sapore acre di cadaveri.
Osservo  pentoloni d' olio pronti a essere rovesciati.
Gli arcieri nemici si piazzano sugli spalti.
Hanno facce cattive.
Ciaspole? No, grazie.
Ma forse basterebbe un ardito: un uomo valoroso che sappia toccare  giuste corde.

L'anziano Generale, messo il naso fuori dalla tenda, viene scosso da brividi:  pensando all' artrite, depone le armi.
Lo stratega Capitano, ordito piani, illustra manovre: ma il reggimento nicchia.
Intuito scoramento, pensa a rinvio. Magari col terreno di scontro liberato da neve e fango.
I capricci del tempo spesso mutano la sorte delle battaglie.
L' acceso Sergente, che sprizzava fuoco, che innalzava fiamme belliche, viene smorzato dai richiami famigliari: meglio accontentarsi del fuocherello domestico.

L' armata tergiversa: vai avanti tu, o torno indietro io?

Presidente: ma pure il computer non gli tira più??
Penso sia felice.
La pace dei sensi.
Non deve più pensare ad argomenti da scrivere.
Non deve più leggere commenti che lo sbeffeggiano.
Statisticamente è il socio più citato.
Perchè è quello a cui si vuole più bene?
Be', se guardiamo ai contenuti non parrebbe così: nel 90% si tratta di critiche, tirate d' orecchie, prese in giro.
Tutta apparenza?
La verità è peggio!

Umbe, altro lavoro per te?
Cambia mestiere!
Magari ginecologo: riusciresti a convincere Riccardo a saltare finalmente fuori?
D' accordo, noi uomini siamo tendenzialmente più portati a finirci dentro...
e non è facile trovare giuste parole.
Ma come già detto dal Principe: " alura, fora dalla gnada! "

Ragazzi, ce l' abbiamo fatta!
Digitando " Briscolone " su Google siamo in prima pagina!
Esattamente in quinta posizione.
Vale davvero la pena essere così frettolosi per l' uscita del numero ritardatario?
Avrà le sue ragioni.
Che la natura compia il suo corso!

Se il Gerets riuscisse a raggiungere un erezione potremmo emettere un bel post.
Ho già il titolo: " Finalmente s'è desto "
Solitamente questi eventi miracolistici attraggono pubblico.
E l'auditel - è proprio il caso di dirlo - s' impenna!
Forza Presidente, si concentri.
Ci porti al primo posto in classifica!

Umbe, se domani vieni sepolto da una valanga, e m' intervistano a Studio Aperto, dico che eri un bravo ragazzo, e che hai creato il sito del Briscolone Club.
Posso mandare via etere l' indirizzo www?
Vedrai ( da lassù...) che cliccate!
Sarai orgoglioso e soddisfatto del tuo operato.

E se facciamo sposare il Principe?
Chissà che boom di ascolti.
Altro che il Matrimonio Mendy!
Centinaia di fanciulle che scruteranno il nostro Blog per scoprire chi è quella stronza che gli ha ciulato  il Sogno.
Caro Davide, sacrificati all' altare del dio Google.
Fallo per noi.
Grazie.

Buongiorno, sono il Dottor Stanga, andrologo di fiducia del Presidente Briscolone.
Non scherzate ragazzi: le disfunzioni erettili rappresentano un serio problema psico fisico, e vi prego di non continuare sulla strada della diffamazione.
Affermare che il vostro leader è privo della piena funzionalità dell' organo,  è falso e tendenzioso.
Dalle cartelle cliniche in mio possesso si evince che nell' anno 2009 il signor Gerets ha sviluppato ben tre erezioni, della durata rispettiva di 9, 12, 7 ... secondi.
Zero nell' anno 2010; ma siamo solo a Gennaio.
E' un uomo che va incoraggiato, e non caricato ulteriormente di stati depressivo - ansiosi.

Non vi stupite poi del forfait ciaspolatorideo.
Il freddo non aiuta.
Piuttosto riportatelo in Toscana a fare un bagno nell' acqua sulfurea.
Mi ha confidato che quel contatto caldo - e la visione di una signorina con bichinino giallo che si girava e rigirava nel lettino prendisole - gli ha procurato discreto afflusso di sangue ai corpi cavernosi.
Un semiduro, per dirlo alla vostra maniera.
Peccato che poi si è dovuto immergere: ad un socio, tale Pile, gli erano schizzati fuori dalle orbite i bulbi oculari, e così li ha dovuti recuperare sul fondo.
Senza questo inconveniente sarebbe arrivato a quattro alzabandiera.
Fate i bravi.

Scusate se ne approfitto, ma tanto che ci sono invio un messaggio personale:
signor Mister Pasi, è arrivato il filmino della Canalis.
Stasera può venire nel mio studio dalle 18 alle 19 per le consuete esercitazioni.
Distinti saluti.

Sono due anni che scrivo commenti giornalieri su commenti per pochi intimi.
E navighiamo in anonime posizioni di retrovia.
Arriva Paol, scrive quotidianamente un commento per una settimana, e balziamo in prima pagina.
Che bravo ragasso.
Spopola.
Quello che però sta peggio è il Presidente.
Non scrive causa computer guasto, e noi trak, balziamo!
Movimenta l' auditel al contrario.
Del resto il minimo storico lo abbiamo raggiunto durante il commento in cui descriveva minuziosamente la ristrutturazione del suo bagno.

Forza Gerets, ci manchi!

principe

C'e' qualcosa che non torna!!!!
O il nostro pasticciere a ingozzato di dolci Cinsia e poi la spacciata x gravidanza.
OPPURE
RICCARDO una volta capito cosa lo aspetta fuori di li a esclamato" CHE I SAN CULE ME STO BE CHE DENTRE "

principe

BRAVO UMBE
Mi complimento con te che nel bene o nel male stavi organizzando la ciaspolata.
Sai benissimo che a me la neve piace, non o espresso il mio parere prima perche'volevo vedere quello degli altri soci,capire le loro vere intenzioni .
Io sarei venuto ma credo che le presenze siano state ben poche ( oltre  me e te forse il pile e mino ),meglio cosi in quanto questa settimana la mia salute non e'stata delle migliori e una giornata cosi'vicina non mi avrebbe aiutato.
Visto che la ciaspolata non e' gradita ,e qualcuno a gia' espresso il desiderio che forse e'meglio una bella gita in montagna a camminare quando non c'e' la neve mi impegno con il tuo aiuto ad organizzare una bella gita in primavera e poi vediamo (qualcuno a paura delle vipere ? se vi occorre di fare un bisognino pensateci bene io mi escludo dal succhiare il sangue).
ALURA PAOL questa attesa ci snerva

principe

Ma e' vero che il presidente a un virus nel pc???
Secondo me c'e'lo zampino del PASI

paol

Addì 22 gennaio anno domini 2010.
Oltre all'aver constatato con una certa sorpresa che la nebbia stasera s'è sollevata lasciando la ribalta ad un inaspettato cielo stellato nulla di nuovo da segnalare. Tra le profetiche certezze di improvvisati stregoni e le scientifiche teorie di esperti luminari della medicina Riccardo se ne strafotte e stravolge i piani di chicchesia. Spirito briscoloniano?
Preparate la carta, e che non sia un "bastoni"!

Qualcosa da dire contro il nobile seme dei Bastoni?
Visto le premesse, probabilmente il piccolo ha nell' animo il sacro fuoco del legno.
Darà filo da torcere?
Come inizio non c'è male...

Caro cugino,
non ho alcun interesse a mandare virus al Presidente. Rappresenta l' argomento principale dei miei commenti: è molto meglio averlo in linea.
Visto che è assente - e ho già caricato abbastanza -  me la prenderò con te.

Poverino, hai avuto problemi di salute?
Le hai prese le suppostine?
Lavativo!
Marchi visita?
Tutto questo per evitare la ciaspolata.
Manderemo il controllo medico: abbiamo ottimi addetti al misuramento febbre.
In ogni caso la gita di gruppo è calanderizzata al 31 gennaio: teoricamente ci sarebbe tempo per recuperare  adepti e salute.
Ma dove è scritta la mia adesione??
Desideravo essere convinto, ma  questo clima di rimpiattino non fa nascere voglie.
Come pubblicitari non valete un soldo: bisogna credere fermamente al prodotto che si vuole vendere.
Molto meglio i venditori del Folletto: almeno ci mettono un finto entusiasmo.
Siete deprimenti.
In meno di una settimana siete già passati al compromesso di primavera.
Comunque ci sto.
Andiamo a Pressana?

Sabato mattina. E come ogni sabato mattina ecco arrivare "IL Nuovo Torrazzo". Lo sfoglio velocemente come al solito prima di soffermarmi su eventuali notizie di mio interesse e, come mio solito, inizio dal fondo.
Che ce frega, direte voi.
Attenzione! Per la seconda volta nella storia del citato settimanale, a pag 48, pagine sportive, ecco apparire un articoletto dedicato alla disciplina...CARTOFILA!!!
Inutile ricordare che il primo era IL NOSTRO! Abbiamo fondato un nuovo sport degno dell'attenzione dei media locali? Non sarà che adesso con tutta questa pubblicità qualcuno "esterno" ci contatterà chiedendo sfide, incontri, tornei, ...iscrizioni al Club??? Presidente, si prepari alla ribalta. O verrà ribaltato?
Ma c'è di più; date un occhio a quanto riportato nell'articoletto. Si parla di Uccello, di scopa...e di un certo Antonio vincitore del torneo: non sarà il nostro beneamato leader che sotto falso, ma non troppo, nome e zugnando, come il Mister sostiene spesso, è riuscito a vincere, anche stavolta vero Pasi?, il primo premio?

Dubito che l' Antonio Torrazzato sia il nostro Antony: al Gerets piace vincere facile, e nel nostro gruppo trova poca resistenza cartofila.
Dopo vent' anni che giochiamo la stragrande maggioranza non conosce ancora le minime tattiche e strategie. Certe mani sfiorano l' assurdo: scoprire i propri compagni è un impresa titanica. Colui che un attimo prima ti ha piantato un coltello nel petto, la volta dopo sorride mostrando la carta che hai chiamato, pensando magari di aver giocato bene.
Impiccati!
Insomma, la definizione di gruppo "cartofilo", forse non è la più corrispondente.
Non solo perchè giochiamo poco.
Ricordate quando in Crema ci hanno scambiato per una squadra di bowling??

E poi il nostro Gianfri sta bene da noi: gli facciamo fare il Presidente.
In altre società gli farebbero tirare i campi da bocce, raccattare i palloni, fare il guardialinee, tenere i conti, pulire i cessi.
E se dovesse zagnare, lo sbatterebbero fuori.
Come ho già detto una volta, se non ci avesse conosciuto, a quest' ora sarebbe nei giardinetti pubblici a dare mangime ai piccioni con il suo amico Gigi. E a fare il pappagallo con le signore anziane che portano cagnolini - o nipoti - a passeggio.
Ci ringrazi.

principe

Caro Cugino mi dispiace deluderti ma la febbre non mi e' venuta mi e' gia' stata misurata (vedi barzelletta del peso del maiale+postino ).Si tratta di virus intestinale ( vomito-diarrea ),se ti puo interessare ti aspetto x valutare le due sostanze organiche (porta il tuo amico Marsia che se ne intende!!!),consistenza,peso specifico,colore,esaminare elementi alimentari espulsi causa avaria,ecc ecc.
Poi mi dispiace deluderti ma non o marcato visita!!! erano giorni di ferie!!!!!!!!!!!!!!!!!
La tua adesione non e' scritta da nessuna parte ma non mi risulta che qualcuno si sia ritirato dalla ciaspolata nella serata GERETS ,solo mugugni ma un secco NOO non si e' proprio sentito(ora prova a spulciare negli annali di vita del briscolone e dimmi in quale occasione io non abbia partecipato alla vita del club nel bene o nel male,nei ritrovi serali,nelle gite,negli spettacolini,nella preparazione +o- delle attivita' sociali, ci sono cose che non mi si addicono e che magari non condivido pero' x l'amicizia non mi sono mai tirato indietro)
Prendo buona la tua adesione x la camminata in montagna(l'intinerario spetta a me e UMBE,PRESSANA abolita se vuoi organizza in bici per quel luogo e poi mi fai sapere)
ALOHA

Un tale si reca in campagna per comprare un maialino.
Il fattore mostra alcuni suini, e dopo la scelta dice:" Bene, adesso lo peso".
Detto questo, gli piglia in bocca il codino ed esclama:" 35 chili! "
L' aquirente rimane sbalordito:" Ma come , è questo il modo di pesare??"
- Non si fida? - risponde il venditore.
Allora piglia una pesa, depone l' animale, e verifica la lancetta: 35 chili esatti.
Il cliente, ancora perplesso indica un altro maiale, invitando alla stessa operazione.
Detto e fatto: il fattore piglia in bocca il codino ed esclama  " 43 chili e 500 grammi! "
Si verifica sulla pesa: 43 chili e 500 grammi.
Sempre più incredulo, il cittadino insiste, e chiede ulteriori verifiche.
Ma il contadino non sbaglia un colpo, e con lo stesso sistema decifra esattamente il peso di altri futuri insaccati.
-  Qua in famiglia siamo tutti capaci - aggiunge in modo fiero.
E chiama il figlio: " Pierino, pesami quel maialino"
Il ragazzo ciuccia, ed esclama: " 25 chili! "
Controllo: esatto!
Nuovamente allibito l' acquirente.
- Pure mia moglie è capace - continua l' altro.
" Pierino, vai a chiamare la mamma ! "
Il fanciullo va, ma non trova nessuno.
- Cerca  bene - urla il padre.
Pierino torna dopo un pò: " papà, la mamma è chiusa in cucina, e mi ha detto che è impegnata.
- Ma insomma - sbotta il genitore - si può sapere cosa sta facendo? Ho bisogno di lei. Guarda dalla finestra!
Il ragazzo va, osserva, poi torna:" Papà, la mamma per il momento non può venire... sta pesando il postino!

P.S. caro Principe, ma è venuto il dottor Stanga ha misurarti la febbre??

Ragazzi, Paol non si sta imbarbarendo nello stile Bastoni: lui rappresenta un ( o meglio, il ) tre di Denari. Lui non tromba: fa l' amore.
Nell' articolo del Torrazzo da lui citato  " Uccello " è semplicemente il cognome di un socio al quale è stato dedicato un torneo. Socio defunto...
e la gara era appunto denominata " Memorial Uccello ".

Ma anche noi abbiamo un "memorial uccello": quello del Gerets!

P.S. in queste notti senza computer, gli fischieranno le orecchie??

Caro Davide,
la libertà di scelta per le iniziative - partecipare o no - è sempre stata legittima all' interno del nostro Club. Responsabilità individuale.
Il gruppo farà il culo al disertore,  e dopo anni,  sarà ancora memoria storica.
Soprattutto quando si tratta di scelte ambigue, poco convincenti.
Per esempio al Presidente non imputiamo maggiormente il forfait alla ciaspolata, ma il non essere stato chiaro e deciso nel giorno della calendarizzazione.
E che dire del  Mendy?
Con la biro in mano sembrava spaccare il mondo: ma a quanto sembra, alla prova diretta, non riesce a frantumare una noce.
Ma esprimo questo con animo bonario: in quanto propositi ( a volte assurdi ), non ci batte nessuno: purtroppo, o per fortuna, la realtà quotidiana spesso non  da una mano per realizzare progetti.
A parte le difficoltà legate a divergenti modi di pensare , abbiamo anche differenze di carattere logistico. Un single ha esigenze non sempre collimanti con un socio sposato e genitore, o da un pensionato.
Sposati, e senza figli, rappresenta ulteriore categoria ... e in questi giorni stiamo vivendo il passaggio dell' amico Paol da questo settore ad un altro.
Fosse stato solo per lui, avrebbe ciaspolato volentieri: ma è chiaro che il panorama cambia.
E che ti frega  partecipare a un Family day pieno di coppie sposate quando hai meglio da fare con una fanciulla che si pera con te?

Ma il dibattito è sale, è pepe, è peperoncino.

acc...!!! malediz...!!! dannaz...!!! Ho trascorso l'ultima settimana tra Alto Adige e Tirolo andando da negozi sportivi specializzati a laboratori tecnici artigianali alla ricerca della miglior attrezzatura disponibile per attrezzarmi al meglio in vista della ciaspolata e cosa ti vedo: il presidente si chiama fuori non appena parte la proposta!!!

Il segnale è forte... come se si fosse completamente liquefatta tutta la neve delle nostre montagne! Un'iniziativa del genere senza il Presidente perde indubbiamente peso e significato!

Conscio di essere tra i più reticenti agli inviti esterni e giusto per fare un pò il leccaculo ho attrezzato anche il resto della famiglia: ero così pronto a coinvolgerla proponendo un allargamento partecipativo tipo "ciaspolata family" sicuro di guadagnare la preziosa benevolenza del ns Leader.  

Alla luce dell'evoluzione della splendida proposta di Umbe (bravo !!!) mi sembra però più probabile e produttivo rimettere tutto il materiale al più vicino mercatino dell'usato sicuro e barattarla con più utili lattine di birra e consistenti salami!

boh?!

p.s. Paol prova a raccontare all'erede che se aspetta ancora un pò diventa vecchio... si proprio come nonno Gerets!! Magari gli viene un pò di voglia!!

paol

Ogni consiglio è ben accetto. Proverò, così come ho provato con la mitica "O lumaga lumaghi..." consigliatami giorni fa.
A tutti una serena notte.
Per noi domani giorno di svolta; in un modo o nell'altro sarà l'ultimo d'attesa.
Al prossimo bollettino.

Certo che solo noi potevamo ordire un post binomio dove s' intersecassero le vicende di  un nascituro ...
e le ciaspole!
Il tutto condito da una bella spolverata di prezzemolo Gerets.
Secondo me Riccardo non la sta prendendo bene...
ma è in arrivo l' ufficiale giudiziario con in mano lo sfratto.
La svolta.

Qui sede di Zappello, passo e chiudo.
A domani.
Vado a vedere se riesco a sognare la Canalis: allora si che sarà serena notte.
Vieni Ely, ti aspetto.
Sperando che non arrivi il Clooney: dicono sia un po' culattone!
Ahia...

Ed ecco che in zona cesarini il futuro socio dribbla tutti e ...
Effettuato ricovero partoriente un'ora fa. Travaglio iniziato spontaneamente.
Arrivo previsto in giornata.
Forse fa in tempo ad iscriversi alla ciaspolata. Se c'è ancora posto disponibile ovviamente!

beppe

Finalmente!!!!!! dai dai che l'ghè!

mentre tifiamo per il nascituro, penso d'interpretare il pensiero di tutti in merito al toto fetus. Vincitori tutti i soci tranne uno.... Bela Paol, che ha sviato i nostri pronostici solitamente molto precisi.
In attesa prossimo commento   anzi  Paol devi lanciare un nuovo Post.

ciao a tutti

principe

Mister era la moglie del dott.STANGA, un po' attempata ma fa ancora miracoli,ti guarisce!

principe

Finalmente BELA PAOL siamo tutti stremati dalla vicenda.
X RICCARDO alla ciaspolata credo che due palette da ping pong vadano bene!

Toto fetus sub judice: è in corso l' inchiesta dell' ufficio indagini per presunte irregolarità del bookmaker.
Multe in vista.
Per il momento bocce ferme in attesa dell' evento.
Alè!

Come possa effettuare guarigioni la moglie del dottor Stanga non lo so: non ha mai conseguito lauree, quindi non può conoscere le migliori ( e moderne ) tecniche della medicina andrologica. Neppure potrebbe esercitare.

Misteri della fede.

Che fadiga bagai!!!
Ga la fo po.
Dopo 15 ore di sballottamento alla fine s'è deciso e così
ALLE 18.58 DI DOMENICA 24 GENNAIO 2010 CON IL PESO DI 3550gr E UNA LUNGHEZZA DI 52cm RICCARDO HA REGALATO A QUESTO MONDO IL SUO PRIMO VAGITO.
Grazie a tutti per il sostegno e l'incoragiamento e a presto per un brindisi propiziatorio e beneaugurante.
papà Paol.

mendy

Lunghezza di 52 cm?
Mi sa che il Ciube abdicherà tra qualche anno .....ma lo scettro rimane in famiglia!

Dante

Scusatemi la lunga assenza dal blog ma ho avuto molti impegni (progetto fotovoltaico a Castelleone) ed inoltre sono stato a Roma per alcuni giorni con la famiglia.
Devo ammettere che Roma è effettivamente spettacolare e piena di fascino e di storia.
Comunque sono rientrato al momento giusto: nascita di RICCARDO (Vedi post "Benvenuto Riccardo").
Ritorno con il saluto tipico del Ruggito del Coniglio e comunque già ripreso da qualche altro socio:
ALHOA

Dante

Bravo Umbe
la ciaspolata è una bella iniziativa e alla sera della calendarizzazione ero favorevole con l'unica prerogativa che gli impegni della famiglia avrebbero certamente reso difficile la mia presenza.
Anzi sarebbe stato bello far partecipi i propri famigliari e se lavoro un pò i bambini "magari" la cosa si può riprogrammare. Ho visto che anche il Pile poteva essere dell'idea.
Logicamente quando ci sono i bambini non c'è da pretendere grandi imprese, e soprattutto prevedere frequenti soste e magari avere dei punti di ristoro abbastanza vicini.
Vedo già Belapaol con il marsupio con dentro Riccardino tutto imbacuccato che ride contento a vedere il bel panorama.
Aspetto e-mail al riguardo sulla possibilità di effettuare una ciaspolata famigliare.
Una giornata in montagna non può che fae bene sia al fisico che allo spirito.
Alhoa

Dante

Ho notato che durante la mia assenza il blog non ha avuto problemi di presenze anzi al contrario è stato molto attivo.
LA COSA MI FA PAICERE ed oltretutto ci sono stati moltissimi contatti.
LA COSA MI FA MEDITARE forse conviene che non scriva più?
ALHOA  

Parafrasando, il Blog è fatto di persone. Magari gente eccentrica...
ma è importante, caro Dante, averti con noi.
E che senso ha un Bastone se poi non ha teste su cui legnare?
Scrivi, scrivi...

Capisco l' evoluzione, ma " ciaspole + famiglia + Briscolone " rappresenta mutazione genetica.
Inserendo queste tre parole ( abbinate ) in Google  il risultato della ricerca dovrebbe essere zero.
Zero.
Al massimo si può provare con  " Ciaspole+ famiglia ", ma per carità, lasciate fuori il marchio ( doc) del nostro gruppo.
Grazie.

Dante

Mister
forse era meglio che il mio silenzio durava ancora per qualche giorno?
Ti sto facendo rivoltare nel letto e in qualche altro posto per ciò che scrivo.
Effettivamente sto dando delle picconate (anche se involontariamente) allo stile e al DNA briscoloniano.
Grazie per i toui tentativi di redimermi sulla giusta strada.

Dante

Ho avuto dei problemi per salvare i miei messaggi:
è forse il Mister che sta tentando di boicottarmi per salvare l'integrità del Briscolone?

Dante

Mister
ho fatto ciò che hai chiesto (ricerca di ciaspole famiglia briscolone) ed è uscito un risultato:
Notiziario della Comunità Parrocchiale di Chiari n° 2.
Quindi il risultato non è "zero" (alla Josè Mourinho) ma è UNO!!!
UNOOOOO!!! e da qui nasce un bel ruggito da coniglio: AVANTI A TUTTAAAAA!!!

Dante

ERRATA CORRIGE:
- "durava" va corretto in "DURASSE"
- "toui" va corretto in "TUOI"

Durava o durasse?
Bisognerebbe chiederlo al Gerets: vocaboli molto in uso quando fallisce erezioni.

Nessuna censura alle picconate stile Curbà: non è detto che sia la mia la strada giusta. Se troveranno fragili mura, si apriranno brecce. E passeranno truppe alleate.
Con il coniglio non è andata benissimo... ma una battaglia persa è spesso intrinseca in una guerra vinta. O a furia di cannonate nei denti si alzerà bandiera bianca?
Soggettivamente penso che il marchio Briscolone ( con la B maiuscola ) vada tutelato:  certe derive rappresentano snaturamento di atavici valori.
Non è un caso che digitando ciaspole + famiglia + briscolone ( b minuscola, in quanto gioco di carte, e non gruppo di amici ) rimandi ad un sito di Comunità Parrocchiale, dove troneggia una grande foto di una coppia che si tiene per mano, e a caratteri cubitali si cita Dio e l' amore.
Questo fatto conferma la mia tesi: alcune cose possono essere liberamente vissute a livello personale, o con una nicchia, ma all' interno della nostra associazione le dinamiche dovrebbero operare in altro senso.
L' importante è che i motori di ricerca, digitando la triade sopradescritta, non rimandino al nostro sito. Oppure si: ma che sia chiaramente inteso: ciaspole + famiglia + briscolone = cagata pazzesca.

Dante

Effettivamente mi hai colto in fallo e nella triade ho inserito la "b" minuscola.
Ho riprovato con la "B" stavolta maiuscola e google mi ha riportato allo stesso sito: non è che questo può significar qualcosa?
Alhoa

Google sarà un motore di ricerca intelligente, ma non è ancora in grado di distinguere il gioco di carte " briscolone" da " Briscolone ", un club fatto di amici.
A fare la ciaspolata è andato un gruppo parrocchiale: nel pomeriggio hanno giocato a carte.
Diversa cosa " il " Briscolone che ciaspola con famiglie a seguito.
Zero tituli.
Domani sarebbe il giorno deputato, ma come vedi gli eroi sono tutti spariti. E nemmeno bisognava tirarsi dietro zavorre.
Significherà qualcosa?

Anche stasera, tornando dal lavoro in motorino, mi sono beccato una bella fioccata. Non è stato viaggio agevole.
Questo rafforza la mia idea: ciaspole? Fan' culo!

Comunque, visto che oggi era il  giorno stabilito, qualcuno potrebbe proporre di legare racchette da tennis sugli scarponi e andare a fare quattro passi sulla collinetta del parco Bonaldi.
Si risparmierebbe pure sul viaggio.

Ormai il tema della ciaspolata non è più d'attualità, gli eventi l'hanno giustamente surclassato. Cumunque sabato scorso ho partecipato all'ultima ciaspolata stagionale. Per vedere un piccolo reportage fotografico dell'evento potete andare qui:
http://www.flickr.com/photos/46615528@N06/sets/72157623276311996/

Purtroppo il link sopra non funziona bene e dovete copiarlo (e incollarlo, vero mister?) voi nella barra degli indirizzi

Mendy

Visionate le foto, peraltro suggestive e di ottima fattura.

Assente nelle immagini l'Umbe; in compenso avvistate un paio di gnocche ricorrere nel servizio fotografico.

Passione per la montagna o "tira pusè an pìl de pòta che cènt caài che tròta"?

paol

Caro Mendi, anch'io ho già fatto notare al ciaspolatore tali presenze che certo non fanno pensare allo Jeti e nonostante l'insistenza per soddisfare la mia curiosità il sopracitato svicolava l'argomento accampando scuse del tipo "è già impegnata".
Caro Umbe, la sopravvivenza a volte richiede la lotta; e magari lotta dura. Staga sota!

Foto " suggestive".
Mendy, ma vai a cagare!

Personalmente avrei preferito più Ciaspole ( in senso di woman) e più ciaspole ( in senso di tecnica): ma giusto che Umbe assecondi il suo spirito artistico.
E nemmeno ha utilizzato nostri spazi: cortesemente ha fornito collegamento.
Invito a fare altrettanto per occasioni più calde: spiagge assolate al posto di montagne; mare al posto di neve; ragazze meno ( molto meno ) imbaccuccate.
E almeno una sua immagine che testimoni presenza.
Sùra, o sòta, non importa: basta che la ghè!

Dante

Splendide foto con panorami incantevoli.Complimenti al fotografo ciaspolatore anche se non si vede nelle foto.
Anche se ormai sono in coda e di commenti ne hai già sentiti tanti un piccolo consiglio accettalo anche da me: porta un'amica (da solo però) in questi posti da favola e al freddo contrapponigli qualche tiepida parolina e un abbraccio caldo caldo. Magari funziona.

Aggiungi Commento

biuquote
  • Commento
  • Anteprima
Loading