Briscolone Club

Commenti (115) -

Agata ha compiuto un mese, e il post relativo ha superato i cento commenti.
Nuovi temi all' orizzonte: il Gavatar Day, il ratto del Fante di coppe, il battesimo di Riccardo...
invito tutti a ripercorrere in modo integrale gli ultimi commenti della pagina precedente.
Ma per agevolare i più pigri, ed evidenziare al meglio la situazione, incollerò le fasi salienti in codesta sede.

Ma Pasi, da quando hai deciso che i mesi sono da 24 giorni???
Quando il ficco trae le foglie l'estate s'avvicina...e il Mister spertega!

Cacchio, ho sbagliato a digitare la mail.
Sorry.

Nulla di strano Paol: ha iniziato il Gerets a stravolgere il calendario con il festeggiare l' ultimo dell' anno il 2 di Gennaio.
E' stato allora che ho deciso di festeggiare il mio compleanno ( 18 Aprile ) il 3 Maggio.
E se per esigenze di copione ( nuovi temi che bussano) è più figo far compiere un mese ad Agata, be', allora si possono anche accorciare a  i mesi a 24 giorni.
Direi di togliere 4 Lunedì e 2 Martedì.

Per fortuna hai corretto la Mail: era uscito un gioppino davvero pornografico.
Mamma mia...

Dopo due anni di blog si percepisce l' esigenza di rinnovare e personalizzare l' aspetto grafico dei commenti, mandando in pensione i terrificanti gioppini.
Vero, qualcuno si è affezionato... però sono davvero brutti!
E l' incidente successo a Paol non fa che confermare quanto detto.
Vuoi per computer obsoleti, o per asineria informatica, le informazioni dettate da Umbe faticano a essere recepite.
Così il nostro mago, che già profilava un incontro generico a Basiano, coglie la palla al balzo, e si propone come curatore di un corso.
Be', non sarà bello come quello ginnico che sta svolgendo in compagnia di un' amichetta... tuttavia è un occasione da cogliere.
Anche per giocare a carte.
Riporto le vive parole del nostro socio:


Ok allora il Gravatar Day, si terrà a Basiano il 28 Maggio, l'orario potrebbe essere per le 20.30 per agevolare il mendy che arriverebbe direttamente dalla toscana(giusto mendy?). Intanto sono aperte le adesioni!

Quanti mesi  compie Riccardo?
Facciamo 3.
Comunque è quasi giunta l' ora del bagnetto battesimale.
Dal post precedente incollo ( ci sono riuscito !) le parole del papà.
Che sarebbe Paol.
Il bimbo gli è troppo somigliante per eventuali dubbi sul postino.

Cari tutti, noto con piacere che su queste pagine si sbalenca che è una meraviglia. Tra pellegrinaggi compiuti (mah?), da compiere (ce la faremo?), ratti, furti di semi e figure, improperi e infanti lettrici, etc. etc. il post Agatiano va che è un treno. Consentitemi, vista l'alta frequentazione, di usufruirne per una comunicazione di "servizio". Ad alcuni l'annuncio è già stato dato; ad altri causa pioggia battente di questi pomeriggi verrà consegnato nei prossimi giorni; per tutti gli altri ancora infine, causa lontananza o difficoltà di reperibilità, vale quanto ora riportato o il passaparola certificato (da socio a sicio). Domenica 23 maggio alle ore 16.00 il futuro socio Riccardo riceverà il Sacramento del Battesimo presso la chiesa parrocchiale sabbionese. Inutile dire che siete tutti invitati. A seguire piccolo rinfresco presso l'abitazione del già socio Bela Paol nonchè padre del sopracitato. Per questioni organizzative (stampa di libretti con canti briscoloniani da parte dell'incaricato Tigio) ci è gradita una conferma circa la vostra auspicabile presenza. A presto per eventuali ulteriori comunicazioni.

Un altro fatto che caratterizza questo Maggio selvaggio è il ratto del Fante di Coppe.
Il Mendy sembra l' unico -  oltre a Umbe - in grado di modificare il gioppino, ma per un fatto inspiegabile utilizza la Carta del socio Beppe!
Dal post precedente, ecco la sua accorata denuncia:

Scusate per il mio vecchio gravatar, ma quello nuovo non posso utilizzarlo in quanto mi è stato gentilmente sottratto dal socio Mendy. Mendy il fante di coppe è mio, vergognati dopo 20 anni e qualche mese non conosci ancora la tua carta!!!! Per penitenza propongo 40 punti di penalità nella classifica ufficiale del tour del briscolone, l'organizzazione di una serata per tutti i soci e come per i bambini delle elementari scrivi 10 pagine di protocollo con la seguente scritta.... io non sono il fante di coppe!!!! scusate!!!  Speriamo che il Mendy si ricordi almeno il suo vero nome e cognome non vorrei mai che al battesimo di Agata dica... io fante di Coppe Barbisoni....  By By ciao sicio Mendy

Come detto prima, per gli sviluppi immediati, seguire la pagina precedente.
Altri seguiranno qui.

Caro Mendy, essere padre di una bimba così piccola, ed essere, nello stesso tempo, sicio picio, non credo sia facile.
La tua reale identità sembra sconvolta.
E la scomposta reazione a nome di un fantomatico " Fante di coppe" ( mi ripeto: vedere post precedente) non fa che avvalorare questa tesi.
Da parte mia, e penso di tutti i soci, non serberò rancore se ammainerai la bandiera con il simbolo della pirlaggine.
Le cose cambiano.
E questo lo capì anche Occhetto.
Tempo fa si scherzava: ma sembra arrivato davvero il tempo dei calzoni lunghi.
Non dilaniare inutilmente il tuo spirito: scegli una nuova veste.
Magari quella del ragazzo "simpatico".
Essere padre non significa perdere il sorriso. E ti potrai accompagnare a battute spiritose.
Ma nei limiti di un comportamento consono.
Essere pirla, oggigiorno, non lo è più.
Coraggio.
La nuova generazione avanza.
Diventa per loro modello d' esempio.
Rapire Fanti è davvero diseducativo: rispondere male lo è ancor di più.
Pentiti. Espia.
E sorridi ai nuovi giorni.

Invece lei, caro Presidente, mi sembra un membro Briscolone talmente ammainato da essere irriconoscibile.
Come un Gerets senza barba.
Ogni giorno che passa diventa sempre più fiacco, anonimo, poco incidente alla vita sociale.
Sta diventando sempre di più un banale e prevedibile uomo normale.
Cazzi la randa!

In ultima analisi notturna confermo l' adesione per il Gravatar Day di Basiano di Venerdì 28 Maggio.

E visto che è gradita, confermo mia presenza ( presumo con signora) per il giorno 23, evento Battesimo Riccardo.

Per il Gravatar Day del 28 maggio non potrò essere presente, prenderò lezioni private dal nostro mago della tecnologia per fare il cambio del gioppino.
Anche per il battesimo di Riccardo sono in forse, possibile la mia assenza per il 90%. Ringrazio per l'invito fatto dai coniugi Lucini a tutto il Briscolone Club, per i festeggiamenti del primo evento importante dopo la sua nascita.

Ovviamente per quanto riguarda il Battesimo trattasi di evento open.
Dimenticavo di ricordarvi di tenere d'occhio le cassette della posta in questi giorni...
buon appetito.

Non ci tengo particolarmente a tenere d' occhio la cassetta della posta ( quella cartacea): ci sono sempre bollette in agguato.
Paol, mi devo aspettare un pannolino strisciato??

Ho un cattivo rapporto pure con quella elettronica:  ho cambiato indirizzo mail, ma  a furia di rinviare l' avviso privato ai soci ( troppo pericoloso utilizzare il Blog per questo scopo ) temo di aver fatto scadere la concessione. Non riesco a spedire niente!
E chi è capace a riattivare la licenza...
Umbe: aiuto!

Per quanto riguarda il Gerets, non  ho fatto a tempo a dire che si è ridotto a  uomo ammainato, e subito arriva a confermare il suo inesorabile declino.
Che tristezza!
Non è tanto la preventivata assenza ai due eventi, ma il modo pigro e impalpabile con cui la comunica. Poteva inventarsi qualcosa di carino. O entrare nei temi che stanno caratterizzando il Blog.  
Ed invece arriva con 5 righe di compitino.

Penso sia ora di finirla di farci governare da un simile uomo. Che lustro porta al Briscolone?
Che vada a portare i suoi servigi al Kennedy.
Con tutto il rispetto per quei poveri ospiti.

Sarebbe amaro un battesimo senza la presenza del Presidente del Briscolone Club.
Per cui direi di eleggerne uno nuovo.
Propongo il Principe!
Ottimo per un ruolo di rappresentanza.
Un uomo bello e impossibile.
Faremo un figurone!
E per non rinunciare all' esperiensa del predecessore, il nonno tornerà al suo vecchio ruolo di Membro Anziano. E assumerà pure la carica di Segretario Burocratico del Club.

Tranquillo Riccardo: il Gerets dorme. Ma alla cerimogna del tuo battesimo avrai un Presidente.

E che il Gerets non venga a giustificarsi  dicendo che deve andare di qui o di la.
Chi se ne frega.
Potrebbe andare tranquillamente in quel posto senza che questo fatto importi.
Fatti suoi.
Ma i veri Presidenti carismatici brillano anche quando sono assenti.
E lo fanno anche da morti.

Il nostro leader è davvero deprimente: è una televisione in bianco e nero. E il suo governare è animato tanto quanto lo erano i vecchi cartoni animati cecoslovacchi che propinavano alla tv dei Ragazzi nei primi anni 70: figure spartane con movimenti essenziali. Musiche strimpellate al pianoforte. Voce unica del narratore.
Si guardavano solamente perchè non c'era altro.

Ribadisco: il nostro Club non può essere guidato da un uomo che assomiglia sempre di più a quei grigi funzionari di secondo piano a capo di tetri uffici dell' Unione Sovietica.
Nulla da spartire con i brillanti personaggi che mangiavano i bambini.

Vogliamo un gruppo colorato, vivo: e per quanto saldo alle radici, in   progress.
Buttiamo giù dal balcone il vecchio.
W il Principe, nuovo Presidente del Briscolone Club!
W il Maggio rivoluzionario!

E' arrivato!
Lo ha portato un uccellino.
Non è una bolletta: è l' invito al Battesimo.
Ma per un  momento ho temuto: il cartoncino è di color marrone...
Che mattacchione Riccardo!
Questo fa ben sperare per il futuro. Anche perchè l' insieme è molto carino, oltre che lontano dall' aspetto formale.
Non tutto è perduto.

paccagnocca

Altro appuntamento di maggio (anche se ormai quasi concluso) è l'Adunata degli Alpini a Bergamo: vi bu', pa e strinù.

Chissà se a Bergamo c' era pure il Gazzaniga...
Effettivamente quando ho visto le immagini alla tv mi è tornata alla memoria l' accodamento del Briscolone alla sfilata di S. Pellegrino. Avvenimento che è pure caricato su You Tube.
Oggettivamente facciamo fatica a trovarci per una semplice partita di carte ( bocce quasi ferme per il Gavatar Day di Basiano): altre idee pullulanti rimangono quasi sempre ferme ai box.
Un Maggio orobico in parata poteva rappresentare una possibilità.
E' già tanto se qualcuno prede in esame la proposta, magari criticandola o bocciandola: ma l' esporre sarebbe partecipativo.
Neppure noto sul Blog frotte di rivoluzionari decisi a ghigliottinare il Gerets.
Probabilmente, in questo fine settimana, il popolo ha preferito andare al mare.
Sarebbe bello se al lunedì qualcuno almeno ci raccontasse dei bei castelli di sabbia costruiti.
Magari attorno al minibikini della vicina di ombrellone.

Comunque cara ( ? ) Paccagnocca, nel caso la Rivoluzione del Maggio fallisse, ti potrei utilizzare come carta da giocare per ravvivare la trama Briscolone.
Un giorno dovrò presentarmi da un editore con il manoscritto della  storia del Club, e questa gente esige spunti originali e personaggi di spessore.
E che gli porto?
La Presidenza Gerets è all' opposto di ogni buona regola dell' auditel.
Sarà anche un brav ' uomo: ma il suo essere e fare non fa vendere libri.
E visto che non si decide a cambiare marcia, va tagliato.
Purtroppo gli altri soci hanno per lui quella compassione che solitamente si da alle persone anziane: al di là di qualche canonica battutina non hanno il coraggio di sbatterlo giù dalla poltrona.
Ma il sentimentalismo, spesso e volentieri, causa solo danni.

Come ti vorrei usare?
Qualche buontempone direbbe " a pecora! "...
ma i miei progetti vanno oltre un simile materialismo.
Sono gli spiriti che vanno smossi.
E visto che sembri una donna tagliata giù, potrei sfruttare la tua tempra mascolina per proporre la tua candidatura - udite udite - come la prima femmina SOCIO del Briscolone.
Una sorta di Giovanna D' Arco.
Per quanto nessuno metterebbe la mano sul fuoco su di una presunta verginità, probabilmente potresti avere un seguito come portatrice di nuove idee, a livello pratico e idealistico, naturalmente se supportate da una buona capacità carismatica.
Esiste? E' spendibile?
Del resto fare peggio del nuovo socio Giggi ( campagna acquisti Gerets) pare impossibile.
Tanto vale mettere sul piatto un soggetto che a quanto pare non rappresenta nè moglie nè fidanzata di alcun membro del gruppo: quindi non totalmente in contrasto con lo statuto.
Potrebbe essere l' inizio di una nuova era. O una porta che si apre a nuovi ingressi.
Comunque manna per gli sceneggiatori.
O per gli amanti dei doppi sensi.
Del resto se il materiale umano con cui devo lavorare è un Dante che sparisce e poi ricompare ( ha scritto ieri notte sul post precedente! ) non c'è da stare molto allegri.

Detto dell' inaffidabilità del Curbà, vediamo  altre carte a disposizione.

Del Gerets ho già detto tutto il male possibile:  inutile ripetere le ripetizioni.
E' ormai un Due scartino. Un soggetto che malinconicamente sembra aver preso la strada del Kennedy senza un sussulto. I tentativi di farlo reagire sono caduti nel vuoto. Giornate scandite intorno alla minestrina, il formaggino, la pera cotta.
E la visita di un parente pietoso.
Meglio abbattere i cavalli zoppi.
Nessun problema: gli sparo io.
Ma fate altrettanto quando succederà a me.

Il Mendy ha dato molto al club: gli va concesso l' onore delle armi.
Narrativamente siamo giunti ad un punto significativo e intenso nei contenuti: il passaggio dalla fase di gioventù pirlesca ad una nuova consapevolezza di uomo e padre.
Gli rimane la bandiera della simpatia, e la curiosità intorno una nuova veste.
Il divenire rappresenta motivo d' interesse intorno all' asse del personaggio.
Possibilità di ancor buone giocate.

Il suo amico intimo Paol, nonostante la nuova responsabilità alla quale è stato chiamato, da segno di continuità rispetto al suo cammino briscoloniano. Solido e sornione, concreto, sembra non mollare. Una carta pesante, in grado di calamitare. Una mannaia potenzialmente fortissima.
Meglio non stuzzicarlo troppo.
Mio sogno sarebbe vederlo boia a mollare la corda della ghigliottina rivoluzionaria.
Ma non è carta manovrabile.
E al limite è la mia testa che rischia di saltare.

Umbe è un personaggio che ha guadagnato in spessore rispetto ad un recente passato, e l' intreccio nato intorno al corso ginnico rende frizzante l' aria intorno alle sue vicende.
Lo sviluppo più auspicabile a livello narrativo sarebbe la presenza di questo misterioso personaggio femminile al Gavatar Day. Per il momento la giornata non decolla, ma c' è ancora molto tempo a disposizione. L' attivismo del mago andrebbe premiato: un fallimento organizzativo ( scarse adesioni, scarso entusiasmo) andrebbe a minare le aspettative del socio di Basiano riguardo il gruppo Briscolone. Un rassegnarsi ad un certo tipo di andazzo, dove le problematiche famigliari hanno peso specifico difficilmente arginabile.
Mi rimane la speranza del digitare scritti intorno ad una Lei. Sarebbe un ottima giocata.

Il Principe lo sto giocando come nuovo Presidente del Briscolone Club.
Darebbe al gruppo un immagine più giovane e moderna rispetto ad un nonno seduto sullo scranno. E le maggiori responsabilità lo porterebbero a un maggior coinvolgimento. Alle volte tende  sparire, e solo la Segretaria ne conosce le mosse.
Essendo esperto giramondo sarebbe perfettamente capace di organizzare eventi, anche se a volte è molto difficile far smuovere soci dal radicamento famigliare.

Radicamento famigliare molto sviluppato dal cugino Bep.
Non semplice integrare i temi Disneyani con le vicende Briscolone, a volte torbide e vietate ai minori. E se è vero che i bambini dicono nei campi quello che hanno sentito intorno al focolare serve molta cautela.
Ma bisogna vendere il libro: che narro di briscoloniano intorno a questa figura?
Personaggio che talvolta estrae perle dal cilindro (segno che qualcosa c'è ): ma per un maggior spessore servirebbe qualcosa di più eclatante.
Serve un idea.

Idea da sottrarre al Pile: fosse per lui ci farebbe gemellare con l' oratorio Sabbionese.
Questo genere di comunità ha mille pregi: ma non manca di difetti.
La sintesi tra il Sacro e il profano non è cosa semplice da sviluppare.
Come è complicato lo sviluppo dei rapporti interpersonali all' interno di quella cerchia.
Spesso è roba seria: mica fuffa.
Come scribacchiatore di storie Briscoloniane l' oratorio mi serve di più come oggetto da contraltare.
Che il nostro socio faccia il catechista narrativamente rappresenta cosa bizzarra.
E gli editori apprezzano queste cose.
Il capitolo " Pile - Oratorio " non ha ancora esaurito la sua vena.

Capitoli arenati per quanto riguarda il Zeo.
Vero, alle volte riemerge: ma è un apparire dal passato.
Più presente l' affiorare del Calamaro: ma è pur sempre Oscar per un attore non protagonista.
Come sembra più protagonista l' Asse di Bastoni del Ciubec rispetto a tutto il resto che c' è intorno.
Difficile attendersi grandi cose da Mino, giovane socio di milizia più che altro coinvolto che coinvolgente.
Di maggior spessore raccontare di pesci rossi dell' acquario che narrare del socio Gigi.

biconfermo presenza per i prossimi impegni. Attendo dal Presidente dettagli circa una partecipaSione strutturata (intendo di gruppo/spirito Briscoloniano) per entrambe le occasioni.

Immagino il Presidente completamente assorbito dalla redazione del "suo" libro sul "suo" motoclub... ma noi soci attendiamo trepidanti che ci illumini con linee guida, riferimenti, traguardi ecc...forse moriremo di freddo!

Noto che il Pile non trova il necessario tempo per leggere tutti i commenti scritti sul nuovo ed arretrato post,(con il Curbà che non segue le regole) è ancora più difficile; causa il suo troppo lavoro, la famiglia, l'oratorio, l'intrattenimento delle giovani mamme, la catechesi ecc... Ricordo che purtroppo non potrò essere presente sicuramente a Basiano e quasi certamente anche il 23 maggio al battesimo di Riccardo.
Sono sicuro che siete in grado di gestire nei migliori dei modi i due avvenimenti anche senza la mia organizzazione; anzi, potrete approfittare per sperimentare il tanto sponsorizzato dal Mister il futuro Presidente del Briscolone.
Buon divertimento.  

grazie per la sensibilità Presidente ma... tranquillo, nessuna svista! ho colto con dispiacere il fatto di non poterti avere con noi probabilmente in entrambe le occasioni ma, in accordo con il pensiero del Mister, un vero leader deve comunque dare una impostazione chiara anche in caso di assenza.

A questo mi riferivo quando invocavo linee guida, traguardi ecc ecc.. la presenza è importante ma non certo determinante!!

mendy

Ragazzi (si fa per dire) sono giorni che indago sul mistero del fante di coppe. Infatti nelle impostazioni del mio Gravatar c'è il fante di denari (carta assegnatami 20 anno orsono) ma non si modifica di conseguenza sul sito.
Umbe non so cosa fare, chiederò consulenza nel Gravatar Day.

Sicio Beppe, giocando con la tecnologia mi sono macchiato di appropriazione indebita di carta...ci sarà un Lodo Geres o un Lodo Principe? Se devo essere condannato vorrei almeno fare un massaggio in un centro benessere...in Italia non c'è reato senza barbisa!

Presidente! Leggo di una sua presenza per il 90% ....faccia in modo che il 10% che è presente non appartenga alla parte medio bassa, cioè pelle di daino!!!

Per il resto....l'è maiala!!!

mendy

Umbe esce il fante di coppe ma ho associato quello di denari....pecchè??

Nell'asegnazione del gravatar i dati sono il mio indirizzo mail del blog e la password patagonia.

Provaci tu!

Sul mio computer - ore 21 passate - tutti i tarocchi Fante di Coppe hanno lasciato il posto ai legittimi Fanti di Denari. Difficile capire cosa accadeva alle 19. 50.
Ultimamente il Mendy versa in uno stato confusionario.
Ma prima di sedersi al computer beve grappa?
Mangia pure le lettere...
e va nel pallone con fantomatiche presenze a novanta del Presidente.
Ma non è assente?
Forse capiremo meglio quando posterà da sobrio.

Secondo me il Gerets è un uomo avvelenato. Ma non avendo in dote l' ispirazione di Guccini, e abituato al camuflage, sciabatta in qualche modo. Traduco io il suo  ipocrita commento  delle ore 17.55.

" Pile, capisco che da piccolo portavi occhiali spessi, e che il Mister scrive solo merdate: ma quando commento io cerca di leggere attentamente.
Già c' è Dante che come un idiota rimane a scrivere dall' altra parte.
E non rompermi il cazzo con la storia del libro. Proprio tu parli: anzichè dedicare più tempo al Briscolone t' infogni sempere all' oratorio.
Comunque quello stronzo di Bela Paol non mi fa fare il Padrino al battesimo: e allora col cacchio che ci vengo. E che si fotta pure il Gravatar Day di Umbe. Mi avete rotto con la storia del Presidente: inculatevi!
Voglio proprio vedere se riuscite a organizzarvi senza di me.
Mettete pure sul trono quell' avvizzito del Bianco, che in quanto Principe è stantito come il Carlo d' Inghilterra. Non sara mai bravo come lo sono io a stabilire gli orari di partenza dalla piazza.
E siete degli illusi se pensate di divertirvi anche senza la mia presenza.
Cagatevi addosso. "

Mendy

Difficile capire cosa succede...sul mio PC non c'è traccia di fante di denari.
Pasi, non so cosa vedi...se non fossi tu astemio penserei che sei ubriaco.
E anche gli ultimi commenti hanno fante di coppe!

Il Presidente scriveva il 7 maggio alle 15.13 (orario da pensionato):
"Anche per il battesimo di Riccardo sono in forse, possibile la mia assenza per il 90%"
Lecito chiedersi quale sarà il 10% presente alla Cerimogna.

Per il Gravatar Day farò il possibile!

Se come Gravatar vedessi mezza Canalis nuda ( sperando nella metà sotto...) potrei pensare che è solo una visione, e che la mia sessuofobia è peggiorata. E per quanto ho in programma una visita oculistica alla Sanitas, posso confermare che l' immagine che compare sul mio computer sono centinaia di Fanti di Denari che occupano i commenti del Mendy a partire dall' Aprile 2008.
E l' ingegnere scriveva l' undici Maggio 2010 alle ore 19.50: " Presidente! Leggo di una sua PRESENZA  per il 90% ... faccia in modo che il 10% che è PRESENTE ... "
I conti non tornano.
Secondo me l' ingegnere Domenica ha sfilato con gli Alpini a Bergamo. E come da precedente ipotesi, non ha smaltito completamente la grappa bevuta.
Umbe, dovresti inventare il test del palloncino a livello virtuale.
Vero che nel commento successivo il Mendy scrive pure un " pecchè " ( se è battutone voluto, è ugualmente cosa da ubriachi) e un " asegnazione": ma se mettiamo gli strafalcioni di battitura e gli errori grammaticali come prova di superamento  limiti tasso alcolico a molti di noi verrebbe ritirato il patentino di scrittori di Blog.
E il Gerets verrebbe costretto a frequentare gli alcolisti anonimi.

Il Mendy farà il possibile per il Gravatar Day?
Mi sembra di sentire mia moglie, quando al mattino o pomeriggio gli dico:  "stasera facciamo sesso? " ; e lei per non stoccarmi dice " vedremo..."
Ma poi non la vedo mai.

Traduco l' ipocrita finale del commento dell' ingegnere.

" Ragazzi, non rompetemi le palle con la storia del Gavatar Day. Dopo una settimana di lavoro in Toscana ho solo voglia di tornare  a casa per vedere mia figlia e la moglie: e farmi una bella trombata prima che le palle mi esplodano. Già ho poco tempo per loro, e non ho voglia di fermarmi a Basiano a ciurlare con le solite scemate del Briscolone.
E poi manca ( a 90 ) pure il mio amico Gianfranco.
Farò il possibile. Ah ah ah ! ( risata).

Mendy il tuo pc non ha niente, si è memorizzato da qualche parte che al tuo nome è associato il fante di coppe (probabilmente l'avevi messo per sbaglio all'inizio) e ti fa vedere quello!
Devi (edesso parlo informatico) svuotare la cache del tuo browser (Explorer o Firefox). Se ti installi un altro browser, firefox se no ce l'hai oppure Chrome (secondo me il migliore!) vedrai che avendo questo la cache ancora pulita ti farà vedere l'immagine corretta.

Per svuotare la cache dev andare sul menu "Strumenti"->"Opzioni Internt"-> Premere poi il tasto "Elimina..."

Chi ha lo stesso problema può fare la stessa operazione!

Mister la mail di inwind sembra non esista più. Forse ti sei confuso, la tua è su alice. Ho provato a collegarmi ed è tutto ok.
Prova a vedere se ora ti funziona....

Umbe, adesso chiedo alla consorte se me lo fa provare: poi ti dico se funziona.
Ma se non me la dà, va bene uguale se faccio da solo?
Comunque non sono confuso.
Ti contatto privatamente.
Non vorrei mi consigliassi come al Mendy di svuotare la cacca.
Come diceva il Marsià, certe cose sono personali...

Ho dato una veloce occhiata dopo lungo tempo (mea culpa) alla "nuova" classifica e...io sono Paol o Bela Paol??? E l'altro chi sarebbe??? E Giacomo è Mino o si sono sdoppiati per beccare più punti???
Tangentopoli?
AL VOTO, AL VOTO!!!

Peggio di tangentopoli, c'è sicuramente sotto la mano del Mister, si è lavorato per bene Umbe e la classifica la aggiorna come vuole lui.
Si vendica del lungo periodo passato con la maglia marrone.  

Paol, è meglio che fai " Bèla Paol ": ha 9 punti.
"Paol" solo 1. Ma come ha fatto a farlo??
Perlomeno Giacomo, il replay di Mino, ha classifica zero.
Mistero buffo.

Presidente, le sue accuse m' indignano: quando faccio scorrettezze le faccio bene. Non faccio pasticci.
E' chiaro che nell' affare classifica non c'è la mia mano, nè diretta, nè mandante.
E Lei che fa, dorme?
Nuovi soci s' infilano nel Club, e nemmeno se ne accorge!
Il compito di vigilare dovrebbe essere il Suo.
Ma è attento solo ai suoi interessi.
Ricordo bene quando aveva protestato per presunti punti sottratti a suo danno.
Ma Lei dovrebbe essere il garante di tutti.
Se c' è Tangentopoli, Lei è Craxi.
E se Paol Bèla Paol evoca il voto, è perchè probabilmente non è soddisfatto dell' operato del governo.
Ma è fin troppo democratico.
Nel Maggio rivoluzionario e selvaggio i processi sono sommari: basta poco per finire sotto la ghigliottina. O appesi in piazza.
Magari a testa in giù.

Blog canta.
Il 30  e 31 Marzo, nel post " Zona Cesarini", pubblicavo la nuova classifica, invitando mago Umbe a sostituire nella specifica pagina del sito quella vecchia.
Non scrissi di nessun Giacomo...
e davo 10 punti al socio "Paol".
Ma negli ultimi tempi il nostro socio di Basiano ha la testa nelle nuvole dei corsi di yoga e pilates: così ha fatto rebelot.
Il 5 Aprile dava alla stampa il suo lavoro, il quale risultava cannato: aveva unito l' antica classifica alla nuova, creando un gran casino.
Lo feci subito notare.
Senza perdersi d' animo il mago sotto effetto Morgana si dava di nuovo da fare: il 2 Maggio metteva in rete l' opera corretta.
Ma stranfognava di nuovo.
Quando il Mendy si accorse della marea di punti sottratti nel precedente campionato ( risultava fermo a sei! ), cercai di coprire l' esecutore materiale assumendomi le responsabilità.
Riuscii a inventarmi una fantomatica penalizzazione all' ingegnere. C' erano ragioni plausibili: la cosa poteva avere un senso.
Ma di fronte allo sdoppiamento di Paol e Mino, che cosa posso ingegnare??
Forse per l' esperto di mattoni potevo metterci una pezza.
Ma quello di cui non riesco a capacitarmi è come sia potuta accadere la divisione di un Paol a 10 punti in due identità: " Bèla Paol" a 9 , e " Paol" a 1.
Un mistero ancora più intricato della comparsa del Fante di Coppe e del Fante di Ori generati dalla stessa persona.
A livello informatico sono troppo una capra per darmi spiegazioni scientifiche o teologiche.
Mi rimetto nelle religioni  totemistiche e wudù.
E neppure me la sento di essere troppo cazziativo con Umbe.
Se ci molla lui, addio sito!
E chi viene a sistemarmi il computer quando lo mando in tilt?
Fare fuori il nostro Presidente mi sembra una cosa molto più semplice ed efficace.
Ed è anche giusto: se non si fosse accorto Paol, chissà la bischerata quanto tempo andava avanti!
E gli altri soci?
Dormono sulla collina.
W la rivoluzione!

Mendy

Bèla Umbe!!
Ho svuotato la cache ed è comparso il fante di ori! Adesso devo svuotare la cache di Agata...chissà che carta compare? Carta igienica?

principe

OLA
Confermo la mia presenza il 23 x il battesimo di RICCARDO e anche quella x il Gravatar Day di BASIANO

principe

Sig.PRESIDENTE mi sembra che lei sia un po'troppo misterioso!!!!
Quali sono i suoi programmi x questo mese di MAGGIO????
Vengo non vengo,forse ma non troppo,ci sono non ci sono.
ALURA

Umbe help me!!

ho seguito attentamente la procedure per il cambio di Gravatar ma non è cambiata una fava secca.

Forse perchè il mio indirizzo e.mail è cambiato come segue: paolo.pilenga@diversey.com e questo ho usato per inserire il nuovo simbolo.

Se così, ti pregherei di aggiornarlo anche sul BloB o raccontarmi se lo posso fare da me!!

grande mago... grazie Mago Umbe!

Il programmi del Presidente sono quelli di far diventare il Briscolone un mortorio affinchè il Club diventi a sua immagine e somiglianza.
Come detto in precedenza, che il Gerets venga, o non venga, rappresenta un problema minimo.
Importante è il nostro godimento.
E chi lo sente?
Il pisello del nostro leader è sgonfio.
Vorrei essere avvolto dal suo carisma, dalla sua personalità, dalle sue idee spumeggianti, dal suo essere motivatore, trascinatore, organizzatore.
Ma non è così.
E' pure scandaloso che la cordata che si sta muovendo per la raccolta fondi pro Battesimo non faccia capo a suo nome. Nè a nome del nostro gruppo. Anzichè versare il mio prezioso denaro per l' acquisto di una supercazzata briscoloniana dovrò versarlo nel cesto generalista dei portatori di buon' usanza.
Che vergogna. Che vergogna!
Tutto questo perchè siamo privi di una valida guida. Gravi le responsabilità di ciò che sta accadendo. Essere  assenti dall' evento non significa essere esenti dallo spirito partecipativo.
E creativo. Nemmeno sul Blog spende parole per ravvivare l' atmosfera.
E gli argomenti sarebbero tantissimi.
Povero Riccardo: gli toccherà in dono un ciondolotto d' oro o catenone di Padre Pio destinati ingloriosamente al fondale di un cassetto.

Ma è un Maggio di Rivoluzione: gli assalti ai furgoni portavalori possono nascondersi dietro l' angolo.

Caro Pile, anzichè gingillarti con i gioppini potresti ingegnarti allo studio di nodi scorsoi e affilamento lame ghigliottina.
Ma ho l' impressione che siete tutti dei Don Abbondio.
Sinceramente non so cosa sia peggio: il timore che avete nel scardinare dalla poltrona il Gerets, o il fatto che tutto sommato vi va bene che le cose stiano così.
Il Principe pare non voglia sfruttare l' assist offerto dalla candidatura a nuovo leader; e in fondo nessuna voce di appoggio si è ancora levata.
Il Mendy, svuotando la caccha,  e contando sul buonismo ( o sbattimento) del Presidente, pensa di aver sistemato le cose. Ma rimane il peccato originale: perchè la prima volta, anzichè inserire il Fante di Denari, ha ciulato la carta a Beppe??
Forse non tutti sanno che per diversi giorni i commenti dell' ingegnere erano accompagnati da quest' ultima immagine. Fatto che meriterebbe giuste punizioni.

Soci del Briscolone, abbandonate le vostre comode e tiepide case: scendete per le strade e abbraciate lo spirito rivoluzionario.
Chi mi ama - o non sopporta la presidenza Gerets - mi segua!

Notizie Ansa:
pare che un gruppo di rivoltosi capitanati da tale Mister - Pasi, e formato dalla cagnolina Mila, un nano da giardino, dalla Giovanna d' Arco lumbarda ( la pulzella Paccagnocca), da Lady Oscar, dal Tulipano Nero alias Fosca, da Jeeg Robot d' acciaio, e da Arnold, stia marciando verso l' ospizio del Kennedy, in quel di Crema, denominato la nouvel Bastiglia.
Nel ricovero degli anziani sembra che un certo Gerets, Presidente di un noto Club della zona, abbia abusivamente affittato a modico prezzo una stanza grazie alla compiacenza del faccendiere Anemone, sorpassando in modo truffaldino centinaia di utenti che da molti anni attendono invano nelle graduatorie della lista d' attesa.
Sarà notte da lunghi coltelli?

Notizie Ansa:
al ricovero del Kennedy, nouvel Bastiglia, infuria la battaglia: al grido " vogliamo la testa, vogliamo la testa" il gruppo di rivoltosi assedia le mura nelle quali è asserragliato il Presidente del Briscolone Club.
In maniera inaspettata gli ospiti della struttura si stringono in difesa del loro collega d' età: pare che nei corridori del nosocomio si stiano allestendo barricate formate da letti con le sponde, carrozzine, vassoi per il cibo, carrelli portavivande, armadietti dei medicinali.
E sugli assedianti, attraverso le finestre, sembra venga gettata ogni cosa: padelle e orinali, formaggini e pere cotte, pantofole da camera, statuette fatte col Das, quadretti ricamati o dipinti  naif, stampelle a trepiedi, girelli, tazze da camomilla, dentiere...
Sembra che il capo dei ribelli sia stato ferito di striscio da un ago da uncinetto; più gravi le condizioni di Lady Oscar, colpita alla testa da un televisore sintonizzato su Rete 4.
Si mormora che le truppe d' assalto, scosse, stiano indietreggiando.
Strategia, o ritiro definitivo?
Si attendono nuovi bollettini.

Notizie Ansa:
prime vittime tra i difensori.
Pare che l' arguto comandante rivoluzionario abbia messo in arme un ' astuta tattica, mandando allo sbaraglio la Paccagnocca. Come una kamikaze quest' ultima si scagliava  contro la prima linea difensiva: completamente nuda, e agitando indecorosamente le grazie, la pulzella lumbarda causava nelle file nemiche il cedimento cardiaco di alcuni nonnetti che si accasciavano bava alla bocca, mentre altri, per quella visione di vispa marmotta e pere ballerine, venivano colti da ictus invalidanti.
Stordite pure le vecchiette: come secondo assalto, veniva scagliato con una catapulta il nano da giardino, ugualmente svestito, la cui virtù, la più indecente e mormorata, risultava incredibilmente in bella vista. Il Mammolo volante, vista la conformazione areodinamica, effettuava una traettoria aerea modello boomerang, sorvolando a un metro di altezza la testa di quelle attempate signore in grado solo di ricordarsi le avizzite pudepende che caratterizzarono per molti anni i loro mariti prima che le lasciassero vedove. Sconvolte da quell' UFO, le anziane donne rimanevano paralizzate, impietrite, non più in grado di ragionare e portare significativa difesa.
Rotto l' argine, aperta una Porta Pia, sembra che l' invasione non possa più essere fermata: i ribelli avanzano, e al grido di battaglia, s' avvicinano alla stanza del Presidente.
Alba tragica?

Notizie Ansa:
pare che il Presidente del Briscolone , visto il cedimento progressivo delle linee difensive, si sia ritirato all' interno di un bunker all' interno del Kennedy, ricavato da una cappella ristrutturata attraverso soldi sporchi ottenuti facendo la cresta ai movimenti di denaro dell' associazione cartofila. Sembra pure che il corridoio che porta all' ingresso sia completamente tappezzato dai fogli di un manoscritto che tal Gianfranco V. sta scrivendo sulla storia del Moto Club. L' intento è quello di far morire dalla noia o addormentare gli assalitori nel caso ne leggessero alcune righe.
Ha con sè pure una carabina ad aria compressa, e attraverso una feritoia della postazione, spara ad intervalli regolari proiettili azzurri. Sono pastiglie di Viagra: afferma di averne a centinaia e di poter resistere   a lungo.
Il Mister, capo rivoluzionario, sembra abbia lanciato  un ultimatum: chiede a gran voce le dimissioni dell' asseragliato Gerets entro la mezzanotte di oggi, Domenica 16 Maggio, garantendogli un regolare processo nel caso accettasse queste condizioni. In caso di mancata resa, o silenzio, si riserva ogni genere di azione.
Nel frattempo dichiara esaurito il compito del governo, ed elegge come nuovo Presidente del gruppo, MILA, la cagnolina, affermando che anche un cane può fare meglio del predecessore.
E che in fondo, pure Caligola nominò Imperatore di Roma il suo cavallo.
Essendo la bestiola minorenne, il leader della sommossa dichiara di assumere la carica di tutor.
Commossa la femminista Tulipano Nero: non gli pare vero che una femmina, pur facendo la cagna, possa essere a capo di un movimento così importante.
Felicissimo pure Arnold, che dall' emozione è divenuto più bianco di Michel Jackson.
Sempre in gravi condizioni Lady Oscar, mentre Jeeg Robot d' acciaio paga i molti anni d' inattività: nel tentativo di lanciare una lama rotante si è amputato con la stessa una gamba, causa la notevole ruggine degli ingranaggi che ha modificato la traettoria di espulsione.
I ricomposti Paccagnocca e Mammolo, il nano da giardino, dopo i rispettivi exploit senza vesti, sembra abbiano iniziato una relazione.
E guardano con interesse ad una porta che segnala uno sgabuzzino per le scope.
Ma la situazione non è ancora risolta.
Cosa deciderà il Gerets?
E cosa faranno gli altri soci del Club?
Giureranno fedeltà a Mila, o con un bliz cercheranno di liberare il vecchio comandante?
Ci saranno divisioni e scoppierà la guerra civile, o si riuscirà a restare uniti sotto la stessa bandiera?
Tra poco sorgerà il sole, e la nuova giornata potrà dire molte cose.

W MILA, IL NUOVO PRESIDENTE DEL BRISCOLONE CLUB!

Ecco il suo discorso d' insediamento:

" Bau! Bau bau bau. Bau!
Gerets? Grr, grr, grr!
Mister? Yap, yap! Yap!
Slurp!
Bau bau!
Bau!!

Tempo scaduto.
Bum!

Nulla!
Non è successo proprio nulla Pasi.
E non c'è cosa peggiore di questa.
E' il quieto vivere che ci pervade e che ci addormenta in una sorta di falso benessere mentale ma...
Ma per evitare catenoni e cornici d'argento dico a voi, cari soci, ciò che già è stato detto a tutti gli altri: farete cosa gradita a noi, e sicuramente a Riccardo, se la vostra presenza di domenica non sarà accompagnata da "pensierini" di alcun genere. Destinate il frutto dell'eventuale colletta ad altri meritevoli scopi. Sarà invece gradito lo spirito Briscoloniano che per la prima volta Riccardo avrà l'onore di assaporare.
Abbasso Mila presidente!!!

Mendy

Messi male va bene...ma Presidente una cagnètta... almeno un porcellino d'India!

Per domenica (ammesso che non caschi l'aereo) l'unico pensiero sarà il salame...di braga!!


Mendy

Pasi,

il ratto del fante di coppe è frutto di incapacità informatica conclamata.
Per rendere l'idea, facendo un confronto, direi che ero più bravo a palleggiare.

Ratto sì, ma senza dolo....

Caro Paol, l' artigiano che sta preparando il catenone d' oro con medagliotto di Padre Pio da regalare a Riccardo ha due bambini in tenera età.
Senza questo genere di attività probabilmente sarebbe senza lavoro, e la sua famiglia non avrebbe di che mangiare.
Battesimi, Comunioni, Cresime, Matrimoni, funerali, attraverso l' indotto, contribuiscono a reggere l' economia. E il denaro circola.
Il mio è già partito in una busta.
Ma ho firmato con il nome di Paolo.
Paolo e Ilaria per la precisione.
Così impari a non appoggiare Mila Presidente.
E penso non sia il caso di scatenare incidenti diplomatici causa "pensierini" durante i festeggiamenti del piccolo. Entrambi i fronti sanno che è solo un aspetto secondario della bella Domenica che andremo a vivere.
Certo che una bella rissa sarebbe divertente.
Purtroppo rischierei il pestaggio: e le beccherei da tutte due gli schieramenti.
Qual' era la famosa frase del calamaro?
Pressapoco suonava così: "Non trasformiamo una giornata di festa in una giornata di tragedia! "
Gli scontri rimandiamoli al Lunedì.
Magari da Biscardi.

Dannato Gerets, è fuggito!
Prima che il bunker che ho minato saltasse per aria è riuscito a evadere.
Pare che all' interno della postazione difensiva nella quale si è barricato avesse portato con se una valigetta contenente le sue lingue di leccaggio. Utilizzandone una decina, è riuscito a convincere l' amico Silvio a far intervenire la Protezione Civile per mezzo di Bertolaso. Sono arrivati con un elicottero, hanno calato una corda, e con l' aiuto di un toboga, lo hanno issato, salvandolo dall' esplosione.
Ora è nelle mani di una massaggiatrice: lo spostamento d' aria dello scoppio pare gli abbia creato una fastidiosa cervicale.
Dovrà lavorare molto per rimetterlo in sesto.

Nemmeno io sto benissimo: mi è restata accanto solo Mila. E' lei che mi lecca affettuosamente con la sua piccola linguetta.
Il cane è il miglior amico dell' uomo.
Gli altri compagni dell' assalto, mercenari assoldati per pochi soldi, preso atto del fallimento rivoluzionario, se ne sono andati via.
Altra gente non si è fatta nè vedere, nè sentire.
Un socio ha gridato il suo dissenso.
Un altro, con tutto quello che poteva dire, ha preferito narrare della sua carta, e nascondersi dietro una battuta sul porcellino.
Ma se è vero che un cane può governare meglio del nonno sullo scranno, sarebbe effettivamente ingeneroso sostituirlo con un maiale.
Anche se indiano.

Non mi resta che raccattare gli ennesimi cocci delle mie sconfitte e riposarmi un pò.
Certo  che se qualcuno mi spiegasse cos'è oggigiorno lo spirito Briscoloniano sarei più contento.
Magari saprei cosa dire.
Magari saprei cosa fare.
Magari saprei come comportarmi.
"Essere sè stessi" "essere liberi" sono frasi abusate, spesso utilizzate come salsa per ogni genere di cosa. Come è spesso retorica parlare di "amicizia."
E' servito a qualcosa rimanere alzato una notte a scrivere?
Bè, non è certo servito a far crollare il Presidente.
Come spesso non si ottiene nulla quando si scrivono lettere d' amore ad una persona che prova altri sentimenti.
A volte è davvero difficile incontrarsi.

Ho fatto casino con i nomi.... scusate...
Stasera vedo di sistemare!

Pile il problema è proprio la mail che hai cambiato. Ora te lìho aggiornata ma i post vecchi in questo caso non possono essere aggiornati. Per i prossimi commenti dovresti vedere il tuo nuovo gravatar. Visto che ci siamo, fai subito una prova!


Grande Mago... Mago Umbe!!

agli ordini!!

e grazie

mendy

Cos'è briscola stasera?
Chi ha chiamato??

Umbe, Pile: begli amici che siete.
Dopo tutto quello che ho scritto non mi degnate neppure di una riga.
Nemmeno un saluto.
Nemmeno una battuta.
Nemmeno uno sberleffo.
V' interessano solo i gioppini.
E sareste dei Re?
Ma per piacere!
E questo sarebbe Briscolone??
Ah ah ah !

BEPPE

ciao Mister

Ciao Pasi, buonanotte.

Beppe e Paol che mi pigliano per il culo: questo è lo spirito Briscolone!

Pile e Umbe avevano chiamato tubando Cuori.
Ma poi, caro Mendy, sono arrivato io a rilanciare con i Bastoni.
E' un seme decisamente fuori moda.
Ma essendo un nostalgico, continuo a proporlo.
Anche se poi perdo quasi sempre.
Spesso giocandomi in mano.
Alternative?
Una sarebbe cambiare briscola.
Magari punzecchiando con le spade.
Come la raffinata giocata di Beppe  appoggiata da Paol. Roba di classe.
L' altra è divorziare dal Club: dimissioni da socio.
Ma c' è di mezzo un Battesimo: non desidero urtare la sensibilità del piccolo.
Almeno per il momento.
Poi si vedrà.
A proposito: preferirà il catenone con medagliotto di Padre Pio normale, o quello che piange?
Purtroppo quello che canta " Camminerò" è riservato per un altro Battesimo.
Chissà di chi.
Certo che il padre deve essere proprio un pirla.

Suvvia Pasi Mister, non te la prendere. Lo sai che in fondo ti vogliamo bene, anche se non in modo troppo intimo, sia chiaro.
Ogni volta che accendo il PC e apro le pagine del Blog so di trovare un nuovo "racconto" sopratutto per merito tuo e ciò mi reca piacere. Certo che poi, quando vado a vedere gli orari del tuo digitare mi vien da dire che un pò pirla lo sei davvero ma...da ammirare. In ogni gruppo ci vorrebbe un pirla così! E noi ce l'abbiamo!!

PS n°1: anche se un pò in ritardo confermo la mia presenza per Domenica in occasione del battesimo di Riccardo.
PS n°2: non dovrei avere problemi, salvo imprevisti dell'ultim'ora dati dall'infante, a presenziare anche alla serata Gravatar.
PS n°3: qualcuno ha notizie del presidente? Se n'è già partito per lidi lontani o è ancora tra noi??

Viva i confetti e le bomboniere!

Caro Paol, orari tardi e notturni rappresentano un ottimo momento per scrivere: cane e moglie dormono, per cui non disturbano la concentrazione.
Nel senso che non rompono i coglioni.
Buio e silenzio fanno il resto.
Naturalmente prediligo le sessioni in cui non ho una sveglia mattutina precoce.
Pigiare i tasti non significa automaticamente creare qualcosa di gradevole, interessante, efficace.
E' pure questione di gusti: non a tutti piace Dostoevskij. E magari si preferiscono i libri delle barzellette di Totti.
Ma in questo  blog i contenuti non rappresentano l' aspetto principale.
Conta di più l' atmosfera che si respira.
Ossigeno è la partecipazione variegata. E la messa in gioco emozionale.
Rubo lo spot di una nota radio:" la passione si sente".
Spirito Briscoloniano.
Ma anche in questo caso possono sorgere divergenze.
E non sono il depositario delle Leggi.
Tuttavia quelle del Presidente Gerets mi fanno cagare.
E sinceramente non me la sento di affermare che in ogni gruppo ci vorrebbe un leader così.
Al limite un membro anziano, così.
O una mascotte, così.
O un segretario, così.
Ma dico questo perchè in fondo ( molto in fondo) gli voglio bene.
E mi rincresce vederlo affievolirsi sempre di più giorno per giorno.
Ma Monica Levinski lavora ancora?
La potremmo ingaggiare per una cura ricostituente Presidenziale.

P.S. certo Paol che confermare la tua presenza per il Battesimo di Riccardo è un po'...
da pirla!

Mentre il rito cattolico del Battesimo toglie il peccato originale, il nostro brindisi  pro Riccardo del dopo funzione agirà all' inverso: il bimbo innocente verrà traviato, e in lui introdotto il fuoco del peccatore Briscoloniano.
Pirleschi, birichini, monelli, demenziali...
fa parte del nostro Dna storico.
Per quanto fautori revisionisti cerchino di portare all' interno del nostro gruppo modelli di normalizzazione, penso che l' asse portante debba continuare ad essere centrato su questo tipo di spirito, pur mantenendoci flessibili e aperti per altri settori.
Nessuno di noi ha mai preso sul serio la consegna tra socio e socio  di una bomboniera.
E' un atto in cui vi è  consapevolezza fantozziana su ambo i fronti.

La vita reale a volte presenta conti salati.
Rifugiarmi nelle nostre avventure distoglie dalla mente situazioni amare.
Chi di noi non le affronta quotidianamente?
C' è sempre qualcosa in cui incespicare.
E non è detto che siano questioni strettamente personali, o legate alla propria famiglia, o agli amici.
A volte basta aprire un quotidiano: e certe notizie scuotono.
O fanno girare i coglioni.
Ma un po' di stupidera e leggerezza è indispensabile per sorridere alle giornate: seppellirmi tra problematiche, doveri, impegni, responsabilità, non è quello che mi riesce meglio.
Per quanto sia depositario di altre opzioni, sparare cazzate è quello che più mi diverte. Ed  è anche più facile. A livello etico c'è sempre il rischio di causare incidenti diplomatici ( ricordate il Kamagerets pubblicato all' interno del cartaceo Bastone? Non sono stato ancora perdonato! ), e neppure ci si rende troppo simpatici.
Tuttavia  fare calcoli in questo senso è molto limitante.

Sembra quasi che voglia giustificare la mia linea editoriale. O forse è solo mettere le mani in avanti per spararle più grosse.
O sto meditando un suppostone per spiazzare tutti??
Comunque se qualcuno desidera acquistare la mia quota di commenti  (vicina al cinquanta per cento del totale) ben venga!
Un nuovo animatore - magari con differente stile - darebbe appetibile linfa al nostro Blog.
Potenzialmente sareste tutti capaci.
Basta che non sia il Curbà con le avventure del coniglio ruggente!
Per fortuna la mancanza di tempo libero lo sta segando.
E per altri, con più disponibilità, probabilmente manca il piacere della scrittura: gente che preferisce mettere le gambe sotto il tavolo e mangiare salame.
Del resto, il Briscolone non è solo Blog.
Ragazzi, non mancate agli appuntamenti del Maggio Selvaggio!
Battesimo Riccardo, Gavatar Day.

Il Presidente è vivo.
Stamattina ho giocato a tennis con lui.
E' pure in discreta forma. Naturalmente nei limiti del suo gioco mozzarelliano.
Mi ha detto che in questi giorni non ha avuto tempo di scrivere sul blog.
Ma come!
Ma se metà del tempo la passa a bighellonare al Tennis Club!
E ammesso che di giorno vada a vangare l' orto, non mi dica che prima di andare a letto non dispone di qualche minuto per incontrarsi con gli amici.
Deve forse svegliarsi all' alba?
Nel gruppo c' è fermento. E siamo alla vigilia di eventi importanti.
E lui che fa?
Latita.
E nemmeno ha il coraggio e sincerità di ammettere che non ha voglia di Briscolone.
Sarebbe più dignitoso e rispettabile.
Per cui, che non ci venga a prendere per i fondelli.
E mentre uscivo dal campo - mentre il Gerets tirava lo straccio - non le ho mandate a dire:  "Presidente, si vergogni !"  gli ho urlato.

E questo sarebbe attaccamento ai colori sociali?

Mendy

Umbe,
per domani sera ti faccio sapere strada facendo come evolve la mia transumanza.

Devo portare la ròba per fare la dòcia?

Ricordo cortesemente che il Gavatar Day di Basiano si terrà Venerdì prossimo : 28 Maggio.
Comunque se il Mendy vorrà passare da Umbe per infiocchettarlo sono cavoli suoi: con o senza doccia.
Certo che come Club siamo messi male.

Non te la prendere Mister se in questi ultimi giorni non ho scritto commenti, ma ti assicuro che sono sempre stato un attento lettore, il Briscolone non l'ho mai dimenticato e sempre un particolare interesse mi dirà.
Ho lasciato campo libero a tutti voi soci in questo mese selvaggio, ma ho notato che chi scrive però, sono comunque sempre gli stessi, ma questo fa parte della democrazia che regna nel nostro club.
Mi spiace di non poter essere partecipe alla grande festa di domenica 23 per il battesimo di Riccardo, è forse la prima volta che succede e da Presidente in carica delego il socio Principe a svolgere le mie funzioni.
Per l'importanza dell'evento ritengo importante che sia rappresentata anche la figura del Presidente e il nostro angioletto mi sembra il socio giusto.
Parto per una vacanza al mare domani mattina e ritornerò i primi giorni di giugno se ci sarà bel tempo, quindi come già annunciato tempo fa non sarò presente anche a Basiano.
Dovrò rimediare successivamente a modificare il mio gioppino, sempre che il socio Umbe trovi un po’ del suo tempo per darmi qualche dritta.  
Comportatevi da veri Briscoloniani domenica e non deludete il piccolo grande Riccardo, lui è un attento osservatore.
Un augurio particolare alla famiglia Lucini, sarà il primo, di una lunga serie di eventi che dovranno affrontare.


Buon viaggio Presidente.
Che un riccio di mare gli perfori un piede,
che una medusa gli si attorcigli intorno alle palle,
che il sole gli scarbontoni la pelle,
che la sabbia gli risalga per l' ano,
che la nuvola di Fantozzi gli dimori sopra la testa,
che la pasta alle cozze gli scateni la diarrea.

Col cuore ricolmo di speranza affronterò meglio domani la giornata in fabbrica.
Fan' culo Gerets!
Letto attentamente?

Sveglia ragazzi!
Giù dalle brande!!
Il Maggio selvaggio non ammette soste.

A quest' ora il Mendy starà preparando la colazione per Umbe.
Passata bene la notte?
Ultimamente l' ingegnere è fuori dagli stracci.
Farebbe bene a transumare a S.Patrignano: il troppo fumo gli sta annebbiando la mente.
L' altra teoria mette in causa l' adrenalina della paternità: sovraccarico.
Miglior gestione da parte di Paol.
Tutto pronto per il Battesimo?
Il Gerets c' invita a non deludere il piccolo: ma è proprio il nostro Presidente che lo sta deludendo!
Naturalmente le ruffiane visite personali alla " Famiglia Lucini" non valgono.
Ciò che conta sono i trasparenti movimenti di squadra.
Pur assente, poteva certamente organizzare meglio il gruppo ( solo una delega all' ultimo momento al Principe); e anche sul Blog poteva vivacizzare con temi inerenti.
Per esempio poteva raccontarci la sua esperienza personale dei primi anni ottanta, quando alla fonte battesimale condusse l' infante Diego.
Inutile sottolineare il fatto che a vergare su queste sono sempre gli stessi; dovrebbe essere lui il primo a dare l' esempio: e con esplorazione di argomenti, coinvolgere i lettori, affinchè possano trovare spunti da "scrittori."
Ma è magnanimo: ci ha lasciato campo libero. Ah ah ah!
Che poi citi la democrazia presente nel nostro club è una burla.
Il sicio Giggi è  forse diventato membro attraverso il voto popolare?
Neppure ci ha concesso di battezzarlo attraverso una bella docia!
Pazienza se ci avesse portato un campione: ma questo signore nemmeno sa giocare a Briscolone. E nemmeno è in grado di usufruire del Blog.
Assegnargli la carta da socio rappresenta un insulto alla nostra storia.
E questo sarebbe un Presidente?
Bello esserlo solo quando gli fa comodo.
Duce nei momenti di bisogno, lassista quando i conti non arrivano nelle sue tasche.

Ragazzi, quando torna facciamogli trovare l' ufficio della presidenza svuotato delle sue facezie.
E sulla scrivania, la targhetta di un nuovo nome.
Principe?
Altrimenti vi considererò complici di un Maggio all' acqua di rose.

Comunque mi sto già informando per divorziare dal Briscolone.
Anche un avvocato di basso profilo riuscirebbe a dimostrare le mie ragioni, convincendo il Giudice a identificare colpevole il gruppo ( + Presidente) assegnandomi la giusta causa.
Calcolando che la moglie del Berlusca piglierà per la separazione circa trecentomila Euro al mese (!!) più benefit...  a me quanto spetterebbe??

Per quanto riguarda il glorioso simbolo del Briscolone non avrò problemi a farmelo concedere.
Al massimo chiamerete il club " Briscola chiamata".
E tranquillamente avrete modo di cambiare il seme dei legnosi Bastoni con quello dei cuori.
Passo sucessivo sarà sostituire il seme pungente delle Spade con quello dei Fiori.
Così sarete finalmente felici e sereni.
Ulteriore cammino potrebbe essere quello di buttare le carte: per quel che si gioca..
Per quanto concerne l' affido dei soci chiedo solo quello del giovane e più sensibile Umbe.
E cosa di non poco conto, sa aggiustare il computer.
Gli altri non m' interessano.
Basterà una visita mensile di due ore nel fine settimana: magari di venerdì sera.
Al Sabato ho cose più interessanti da fare.
Come ora: sto partendo verso la Fiera di Militaria.
A qualcuno servono busti di Mussolini, elmetti tedeschi, colbacchi russi, bombe a mano?
Cavolo, con il superassegno di mantenimento del Briscolone chissà quante belle cose potrò comprarmi!
Fino adesso sono sempre restato con l' acquolina alla bocca.
Ma ora non avrò più limiti: e anche l' ultimo Panzer che difese Berlino nel 45 entrerà nel mio cortile.
Vado giù a prendere le misure per vedere se ci sta.

BEPPE

Vista l'assenza del Presidente e l'impegno lavorativo del Principe,
sentito il parere del socio Pile,
vado con la presente a dare alcune indicazioni di massima per la festa del S.Battesimo di Riccardo:
1) durante la cerimonia religiosa sarebbe cosa gradita che ogni socio (compresi eventuali padrini), portasse in bella evidenza la spilletta del club;
2) dopo cerimonia i soci sono invitati ad indossare la maglietta ufficiale rosa con il simbolo del briscolone.

Mi raccomando è una cerimonia importante... il Battesimo Cristiano festeggiamolo con la duvuta gioia briscoloniana e come direbbe Gennaro Calamaro... non trasformiamo una bella giornata in...

P.s. oggi giornata molto impegnativa questa mattina ho visto prima impenat secunda ..... dopo avermi salutato mi ha detto che non ha più fisico; .. l'ultima volta che si è concesso ad una gentile fanciulla  " so ignit zo dalla macchina e ma paria da es cume al MOCIO VILEDA...."

A doman

Cavolo, e adesso che me ne faccio della splendida uniforme da Cosacco del Don acquistata alla fiera Militaria?
In chiesa avrei fatto un figurone.
Stavo pure prendendo accordi per affittare un cavallo: l' avrei fatto abbeverare alla fonte battesimale.
Spettacolo puro.
Invece arrivano i baciabalaustre che pongono freni.
Divorzio!
O spiegatemi il significato della dovuta gioia Briscoloniana.

p.s: ma le gentili fanciulle si concedono in macchina??

Mendy, niente docià. Purtroppo non ce l'ho neanche... o meglio c'è ne è una fatta in modo molto artigianale dentro la vasca da bagno. E' più l'acqua che va fuori che quella che rimane nella vasca. Io comunque ho affinato la tecnica e ormai ne faccio uscire diciamo solo il 30%.

Mister volevo proprio vederti con il completo cosacco! Per il mio servizio fotografico sarebbe la ciliegina sulla torta!

La classifica è tornata sensata. Avevo messo messo dei punteggi con i nomi sbagliati e ho fatto la frittata!

A domani cari soci!

principe

OK accetto x domani ad ONOREM CAUSA la carica di presidente del BRISCOLONE (carica momentanea)quindi sarebbe molto GRADITA la figura dei SOCI con CAMICIA BIANCA E CRAVATTA ROSA (senza giacca causa sudorazione puzzolenta)e a seguire x il rinfresco (?)la Maglietta POLO ROSA UFFICIALE.
NON E'UN CONSIGLIO E'UN OBBLIGO e ricordatevi anche la SPILLA .
COME PRESIDENTE ONORARIO (momentaneo)CONTO MOLTISSIMO SU DI VOI.
W IL BRISCOLONE
W IL PRESIDENTE (quello momentaneo)
CHI GHE MIA SANTO DI OGGI ( SAN CULA )
P.S. x il MENDY
Ricordati il socio che tieni segregato nel BOX !!!

Come scritto, sono reduce ( visto l' argomento, è proprio il caso di dirlo) dalla fiera Militaria di Novegro.
Per questo genere di manifestazioni non bisogna essere troppo schizzinosi.
Di già,  la lunga fila per munirsi del biglietto, era tutto un programma: magliette di colore nero in abbondanza rispetto alle comuni medie di chi fa coda dal prestinaio.
Mi preoccupava pure il tizio davanti a me: equipaggiato di tutto punto con una mimetica della seconda guerra mondiale ( da marines), aveva tra gli accessori una bomba a mano che spuntava dalle giberne. Modello tedesco: quelle con il manico in legno.
Ma  non era il solo a circolare in divisa.
All' interno del padiglione si muovevano personaggi attrezzati alla Rambo:  gente appassionata di "soft air". E' una guerra che si svolge in prevalenza nei boschi, attraverso l' utilizzo di armi che sparano proiettili morbidi di vernice. Chi viene colpito è considerato morto.
Una versione moderna delle nostre antiche battaglie con le cerbottane.
Presenti pure espositori che per rendere più credibili i loro stand si erano infilati divise nere da fascisti, modelli originali della guerra. Molta impressione mi ha fatto un giovane di circa vent' anni che sembrava appena uscito dalla scuola della Gestapo: senza il minimo imbarazzo, nella sua uniforme cupa,  sfoggiava sul petto croci celtiche di ferro; sul braccio mostrava una fascia rossa con svastica.
Inquetante pure un ufficiale delle S.S. che mi è spuntato improvvisamente da un cumolo di oggetti in esposizione, facendomi sobbalzare. Perfetto nella sua  classica divisa grigioazzurra, indossava occhialini rotondi, incastonati in un tagliente viso dai capelli biondi,  tirati all' indietro e  con le basette rasate. Pareva un incrocio tra Himmler e Goering.
E si che un  criminale nazista l' ho conosciuto per davvero: Walter Reder. Era prigioniero a Gaeta, dove ho svolto il servizio militare come guardia carceraria. Ma sembrava un mite e pacioccoso anziano ospite di una casa di riposo.
Diversa cosa se mi si fosse parato davanti a Marzabotto nel 44.
Comunque il materiale bellico e oggettistico fascista e tedesco la faceva da padrone.
C' erano pure quei classici cartelli delle indicazioni stradali scritte a caratteri gotici, che si vedono spesso nei film: "Berlino 1500 km."
Pochissimo presente l' Armata Rossa.
Significativa una scritta che appariva in bella vista su di un banco campeggiante busti di Mussolini: " Qui non facciamo politica. Trattasi solo di collezionismo. Evitate commenti sgraditi."
Se il curatore fosse stato un tranquillo e anonimo ometto magari quelle parole avrebbero suonato più convincenti: peccato che il proprietario, cranio rasato, in maglietta nera, corporatura massiccia, voce tuonante, pareva la copia del duce.
Però effettivamente gli affari si fanno: certi  elmetti ( residuati autentici) erano quotati sulle 300 euro.
Più abbordabili copie e imitazioni.
Comunque erano presenti moltissime cose " normali", come una grande quantità di libri storici di ogni epoca, materiale militare di epoca recente, soldatini... e pure qualche sgnacchera. Tre molto carine erano presenti allo stand delle ausiliarie della Repubblica Italiana di Salò. La quarta un pò meno: dall' età sembrava la versione originale.
Pure presente moltissima gente che si può incontrare al supermercato, con tanto di bambini al seguito. Tranquilli padri di famiglia?
Un mondo molto vario per essere ben compreso: tante le sfumature.

Il Panzer non l' ho trovato. Era presente solo un carro armato Usa, talmente massiccio che neppure la gru della Sipre sarebbe riuscito a sollevarlo.
Chissà che sballo sarebbe stato tornare a casa sulla Paullese con il cingolato.
Magari caricavo pure una mignotta: un conto fare sesso in auto. Ma chi può vantare di averlo fatto su di un Tank?

Cazzarola, il nuovo Presidente si è appena insediato, e la classifica torna a splendere in modo sensato.
Che potenza!
E che decisione - che carisma - nell' affrontare le decisioni supreme battesimali!
Guardavo l' armadio smarrito e mi dicevo: ma domani, che cavolo mi metto??
Finalmente un pò di luce in questo club da troppo tempo oscurato da un governo fiacco.
Ragazzi, capisco che l' orgasmo è solo una gioia momentanea... ma questo nuovo leader è da tenere in considerazione per renderlo istante prolungato.
Alla faccia di chi va al mare.
E nemmeno si è portato dietro Zaccheo!
A furia di stare in garage chissà come sarà pallido.

Ottimo lavoro Umbe.
E' stata dura ma ce l' hai fatta!
Sembra tutto a posto.
Pronto per la nuova commissione? ( a parte quelle personali...)
Ci sarebbe da mettere on line il Calendario del ventennale.
E magari qualche nuova foto ( per quelle battesimali oscureremo il volto del minore...).
Come scadenza lavori ti va il 15 Settembre 2010?
Guarda che ti facciamo pagare le penali!
E con la prospettiva di un box doccia nuovo ti conviene rispettare i tempi di consegna.
A domani.

Ola ragazzi,
è una gioia trovare tanta vivacità e sapervi impegnati (mi chiamo fuori per una volta, cause di forza maggiore) in vista di questo nuovo appuntamento. Riccardo se ne ricorderà, non temete.
Qui, dopo giorni di preparativi, sembra tutto pronto. Anche il socio Curbà s'è fatto vivo dicendo che riuscirà a fare una capatina avendo spostato alcuni impegni; gli crediamo???
A domani allora (ricordo che la cerimonia inizia alle 16.00) e che la notte sia ricca di lieti sogni. Inter e Canalis a parte!!!

tulipano nero

"onorem causa" non l'avevo mai sentito!!! Dopo il latino c'è il cretino, cioè il cremasco latino... Passi per tutte le "H" omesse, però penso che un principe non dovrebbe citare in una lingua a lui sconosciuta. Omaggio al Berlusca??? Aiuto!!!

E se andassi un po' a cagare, cara Tulipano nero?

Pruna peregrinae carie rugosa senectae sume: solent duri solvere ventris onus.

Ovvero: piglia codeste prugne
coperte di esotiche rughe
che scioglieran l' impuro
in ogni ventre duro.

Comunque il nostro Principe ( lettera maiuscola please: è più rispettoso) sarebbe in grado di farti sentire altre cose che non hai mai sentito...
Inoltre " onorem causa" non c' entra niente con il latino: è un creativo ed adeguato sillogismo briscoloniano che rende il termine perfettamente adeguato allo stile del nostro Club.
Spesse volte, rifacendoci alla scuola dei Totò, dei Franco Franchi e Ciccio Ingrassia, dei Fantozzi, amiamo dipingere  le parole togliendogli quella patina grigia e intellettualistica per renderle calorose e soprattutto umane.
E gli strafalcioni del Gerets, o qualche mancata h del Principe, ci fanno amare queste persone molto di più di quanto fossero perfetti accademici della crusca.
O meglio, della crusta.

Un conto è la cerimonia del piccolo in chiesa ( a proposito: ho già procurato i pesci rossi da mettere nella fonte battesimale... baciabalaustre permettendo!)

un conto sarà la nostra cerimoGna del brindisi augurale nel rinfresco ( ci sarà?? ) dopo messa.
Naturalmente tenuta dal nostro presidente HONOREM CAUSA o PRO TEMPERA che dir si voglia.
Cumprendit?

W Gogol!
Nikolaj Vasil' evic, scrittore russo.

Onorem, onoris, honorem , honoris ...
rendiamo il Principe Presidente Fissan e la facciamo finita qui!

principe

Caro TULIPANO NERO ( Caro perche'il tulipano e'maschile e non credo che tu sia una Femmina )forse io non avro'studiato ad OXFORD come te, ma credo che le amicizie valgano mille volte piu'di una banalissima H (dimenticata appositamente,in quanto del linguaggio strafalcionico del BRISCOLONE CLUB tu non ne sai proprio niente).
Il BERLUSCA! Ti ringrazio x il complimento ,pieno di soldi ,si permette di avere rapporti sessuali con ragazze molto belle,amato odiato.
Forse nel primo caso non mi ci vedo molto un po'di piu'gli altri due.
Grazie comunque di essere presente nel BLOG una persona che la pensa in modo diverso e' sempre motivo di discussione e questo rende vivo il BLOG.
BUONA DOMENICA
Magari sarai presente in incognita al Battesimo!
Io non mi nascondo dietro un simbolo ,ti aspetto

Tulipano Nero è un personaggio femmina.
Chi utilizza questo nome dovrebbe perciò essere  donna.

Principe, prepara i confetti!

Giornata "faticosa" questa ma, come recita un noto proverbio cinese (?), la fatica fa meglio apprezzare le cose belle e questa giornata lo è stata. Grazie a tutti, soci e simpatizzanti, per la vostra come sempre insostituibile presenza.
Vedremo di ricambiare quanto prima.

Comunque il "Presidente" lo abbiamo intercambiato benissimo.
Insostituibile è il Gerets, o Gianfri, o Gian.me che dir si voglia.
Ma in qualità di soldato semplice.

Giornata faticosa per l' organizzazione, più rilassata per le truppe ospiti.
Inoltre nessun bambino è stato portato al pronto soccorso, nessun adulto è stato colto da malore, nessun anziano è infartuato, nessuna rissa è scoppiata tra i fantasmi del passato.
E' stata una bella e felice giornata priva di trasformazioni.
Il piccolo - come da tormentone - niente si ricorderà.  Ma immagini video- fotografiche sono rimaste impresse: e testimonieranno la curiosità e piacevolezza con le quali Riccardo maneggiava carte da gioco, maialini, salame.
Questo pone buone basi per il futuro.
Sarà pure necessario fare un censimento. Notevole e vivace la presenza di altri fanciulli: visto che crescono in fretta, non è semplice distinguere la dinastia.
Dovrei ripristinare l'  onirigramma  ( non è uno strafalcione Tulipano: è detto proprio così).
Tuttavia Paol e il Pile , frequentatori di oratorio e teatro, dovrebbero informarmi sui nomi di alcune persone  presenti, in modo che le possa piazzare adeguatamente tra le varie categorie.
Ho notato alcuni soggetti interessanti.
Certo che pure loro mi guardavano con sospetto.

Ma la cosa che più mi angoscia, cari soci, è che anche voi alle volte mi guardate con aria perplessa...
ma da che parte state??

E se il Tulipano Nero fosse un gai??
In ogni caso è un personaggio mascherato.
Il gioco comunque è lecito.
E aiuta a far scorrere il blog: temo di più il ristagno.
Ma se lo scopriamo rischia seriamente di essere marchiato a fuoco sulle chiappe.
Con una bella H.
Che ci vuoi fare: siamo rozzi mandriani.
Però amiamo le vacche.

beppe

Un grasie ai coniugi Lucini per la giornata di ieri, si sono vissuti momenti di felicità.....COME...  COME....NEL GIORNO DEL BATTESIMO....

P.S. ma il tupilano nero è stato invitato alla Basiano Night? Almeno riscirà a cambiare il gravatar da margherita a Tulipano

Buona notte



principe

Mister attento!!!!!!
GAY si scrive con la YPSILON finale!!!!
Il nostro Oxofordiano Tulipano Nero ti potrebbe correggere.
Non facciamo questi errori di fronte a questo Colto Personaggio.
Scusa il Mister Caro Tulipano Nero ma noi siamo cresciuti a Pane e Salame non a Champagne e Caviale (si scrive cosi? )
Complimenti a Bela Paol e Cinsia x la Performance del Battesimo (Il rinfresco ).
Caro cugino Beppe ne dubito che il nostro Tulipano Nero si fara' vedere a BASIANO.
Comunque sarebbe molto ben accetto ( si dice cosi?),magari conosce anche il giuoco del Briscolone!!
A venerdi',e che UMBE ci faccia trovare anche qualche GNOCCA!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Nel punto in cui Riccardo ha ricevuto l' acqua battesimale, era posato - non molto tempo fa - il Presepe del Briscolone. Tra i vari personaggi faceva capolino, come scritto sulla targhetta  , " Teresio, il gai ".
Finale col la  i : " i " come infinocchiare.
Vero, il nostro soggetto mascherato potrebbe obiettare ( od obbiettare?)...
ma nel nostro gergo trattasi di terminologia corretta, ormai entrata nel lessico famigliare ( o familiare? ).
Ma i tormentone nato sull' ultimo commento del nostro ospite non è finito.
Una nuova parola si affaccia nel nostro mondo, ovvero il verbo " tulipanare": io tulipano, tu tulipani, egli tulipana; noi tulipaniamo , voi tulipanate , essi tulipanano. Rappresenta sinonimo del verbo strafalcionare, o cannare, e riferito all' errore grammaticale o digitativo, inconsapevole o voluto ( o fatto passare per tale ).
Per cui, quando scriveremo " il Gerets ha colto un tulipano" non significherà che il nonno è andato in Olanda a cogliere fiori, ma semplicemente che ha scritto una svirgola delle sue.
Nei Paesi Bassi potremmo mandare Umbe a fare shopping di gnocca ( in vetrina spesso vengono esposte buone merci... ma attenzione ai saldi ! )  per la serata di Basiano, visto che il nostro mago pare non sia intenzionato a presentarci le sue amichette.
Si vergogna di noi?
D' accordo, nè io nè il Principe siamo laureati ( o meglio, la sua laurea in  figalogia e la mia in  cretineria non sono ancora equiparate agli altri titoli classici); tuttavia non è il caso di essere così timorosi.
E diciamola tutta: quando il Pile ( lui si che ha superato l' università) scaraffa un po', non è molto distinguibile dai berghemini de " L' albero degli zoccoli" versione originale. E se è vero che di Mino non ci si può fidare ( quando vede una donna tende a perdere la ragione)  e che il Mendy non ha ancora terminato il percorso verso la completa maturità, i soci Bep e Paol potrebbero fare da argine con il loro linea briscoloniana improntata all' equilibrio.
E poi mancherà il Presidente: alle volte il suo ghignetto malizioso è paccianiano... e questo spaventa le fanciulle. Ma se non sarà presente, che rischio corri caro Umbe?
Se il problema sono le sedie non preoccuparti: se ne vale la pena, ti portiamo le prime tre file di poltrone di una multisala. Cinema moderni,per famiglie, non il vecchio " Astra " di Crema, dove per certe proiezioni la gente entrava con una salvietta in mano.
Se quei sedili imbottiti si passavano al luminol sarebbe scoppiato in mano.

Torneo di Pessano: 6/4 5/7 0/6 - Si può perdere così? :-(
Che cavolo faccio a fare i tornei....

Caro Umbe, il Torneo  nemmeno è citato dal sito della Federazione Tennis Lombarda.
Gara per scarsotti oserei dire.
Ma per salire in classifica serve partire dal basso.
Dal punteggio si evince un tracollo fisico: troppo sesso durante la settimana pre gara? Del resto con lo yoga e il pilates non è che si può migliorare più di tanto la condizione atletica.  Al limite si rendono più elastici ( e si allungano...) i muscoli: ma se l' avversario anzichè uno smorzacandela ti fa una smorzata, o se anzichè cedere dopo tre colpi ti costringe a premere più a lungo , be', forse sarebbe meglio inserire nel proprio allenamento sessioni più performanti e differenziate.
Qualcosina andrebbe rivisto anche a livello mentale: dopo che si è a un passo dal successo ( lo testimonia il  combattuto secondo set, con il primo in saccoccia) e l' avversario rimonta, bisognerebbe reagire, e non lasciarsi andare per lo scoramento. Il sei zero del terzo set è davvero frustrante.
Come spesso ho detto, ritengo fondamentali due cose per dare un senso alla pratica di questo sport ( e dei tornei agonistici): la prima è il divertimento. La seconda è l' atteggiamento posto nel migliorare il proprio gioco.
No sempre queste due condizioni si sposano bene con l' obbiettivo della vittoria.
Per cui, caro mago, se hai perso  giocando bene, e ti sei pure divertito, no problem.
Ma dal tono del tuo commento non si direbbe.
Hai fatto schifo e ti sei pure incazzato?
Non ti resta che provare qualche mia lezione tennistica.
Certo, non mi ballonzoleranno le tette, nè il gonnellino ti farà sospirar quando mostrerà la mutandina sotto... eh , giocar con le tue amiche... ma qualche dritta agonistica posso sempre impartirla.
Di più non ti posso dare.

Una decina di giorni fa ho giocato ad un altro torneo (Cambiago) e ho perso nettamente (6/1 6/2) ma mi sono divertito, ho giocato discretamente ma l'avversario era davvero più forte di me.
Ieri ho incontrato un pallettaro che recuperava solo palle. Unica particolarità, un rovescio tagliato davvero insidioso. Tutto qui!
C'hai visto bene! Ho giocato malissimo e mi sono incazzato.
L'unica mia "scusante" è che il numero di incontri (amichevoli) nell'ultimo anno si contano sulle dita di una mano...  Devo trovarmi un compagno di gioco fisso! E magari qualche tua lezione..

mendy

CompagnA di gioco e non fissa ...perchè la donna è mobile!

Ieri sono uscito a correre per il progetto calo uomo...sono durato 26 minuti di corsa ...lenta...molto lenta. E siccome non ho a Greve le lenti a contatto ho corso con gli occhiali.
Mi sono sentito un pò uno sfigato...e pensare che ho un passato da atleta con un fisico tonico ed un culetto sodo che tanto piaceva al mister sotto la dòcia. Umbe smanetta finchè puoi che quando la pancia arriva non sparisce più....

In compenso, caro Mendy, eri molto carino Domenica: seduto sulla seggiola e con Agata in braccio facevi un figurone. E la bimba stava in un bacello poggiata tra arti e panza.
Non posso darti torto sulla sensazione di podista sfigato: la stessa cosa la penso io verso certi individui che bazzicano sulla strada tra Zappello e Sabbioni. Gente da divano che per misteriose motivazioni s' improvvisa atleta.
E senza passare da Della Frera per il cardiogramma sotto sforzo.
A volte sono completamente matidi e caracollanti, e lo sguardo è perso: fanno davvero paura.
Sarebbe meglio si dedicassero solo a una bella camminata sulle rive del Serio.
Molto più salutare per chi non ha le attitudini verso la corsa.
O per chi non ha più il fisico idoneo.
Ingegnere, non mi dica che la Toscana non offre sentieri su cui passeggiare!
Comunque anche un uomo solo che passeggia ha molto dello sfigato.
Magari anche un po' culattone.
Del resto il tuo bel culetto regge ancora discretamente. E il mettersi a novanta - per effetto della pelle che si tende - fa sparire le imperfezioni dell' età.
Pure la cellulite tende a scomparire.

Pessano e Cambiago: ma che razza di circuito tennistico è?
La sagra dell' impiegato dopolavoro?
Caro Umbe, l' ultima volta che ti ho visto giocare è stato circa tre anni fa.
Allora il tuo livello di gioco era un gradino leggermente sopra a quello di Fantozzi e Filini.
Pure il Gerets, detto mozzarella Kid, abitualmente stazionante nelle posizioni basse della classifica sociale al Tennis Club Crema, ti avrebbe stracciato facilmente.
Ed è tutto un bel dire.
Spero vivamente che nel frattempo hai fatto progressi.
Altrimenti sarebbe da folle chiedersi il perchè di certe sconfitte.
Come se io mi chiedessi perchè non ho successo con le donne.

Domani sera prenderemo accordi per disputare una sessione di allenamento, nella quale potrò rivalutare il tuo livello di gioco. Se ne varrà la pena - se riterrò che sussistono margini di miglioramento - darò la mia disponibilità a proseguire la collaborazione in veste di coach.
Se invece valuterò la situazione  drammatica penso  sarà opportuno rinunciare.
Del resto c' è un tizio che mi telefona tutte le sere perseguitandomi affinchè lo alleni per Wimbledon: un certo Roger Federer.
E chi cavolo è?
Capisco se mi chiamassero Barazzutti, od Ocleppo...
ma questo qui deve essere un bello sfigato.

Ragazzi, go tu Basiano!
Appuntamento alle ore 20 in piazza.
Ne mancano 24.

Domani Gravatar Day!
Un paio di informazioni logistiche. Venite già cenati, ma non troppo qui si prova il salame brianzolo! Poi se recuperate le 3 sedie pieghevoli...

Certo che la prova del salame brianzolo abbinata alle sedie pieghevoli rappresenta programma ambiguo.
Evviva!

Umbe, partiremo alle venti: un po' complicato partire cenati seppur non troppo.
Al limite giungeremo aperitivati.
Butta la pasta!

Grande la performance del nostro Mago... è riuscito a risolvere la questione Gravatar del gruppo!

Grazie Umbe e... attendiamo notizie dalle Bionda&Mora una sotto e una sopra!

buonanottebuona

Il nostro catechista intende che le due fanciulle dirimpettaie di Umbe abitano a piani differenti della palazzina.
Qualche monello potrebbe interpretare diversamente.
Si sarà infiammata pure Tulipano nero?
Alcuni scommettitori la danno come femmina pendente.
Ma stiano tranquilli utenti ed eventuali scrittori mascherati: per quanto potenti, i mezzi informatici del nostro amministratore di sito non sono in grado di risalire ai messaggiatori. Ci rivelano solamente flussi e statistiche generali di contatto. Picchi tra i 35 e 40 ingressi durante le nascite dei piccoli confermano che qualcuno - oltre ai soci - entra volontariamente nelle nostre pagine, andando a sommarsi a chi ci arriva casualmente e subito se ne va disgustato.
O magari non ci ritiene sufficientemente maialoni per i suoi gusti.
Del resto i nostri nuovi Gavatar non mostrano contorsioni pornografiche ma semplicemente carte da gioco identificative.
Caro Mago, era pura utopia pensare che potevo farcela da solo. Come se da maestro di tennis di chiedessi di fare un esercizio alternando cross stretti di rovescio e di dritto. Li avresti cacciati tutti in rete o sulla muratella laterale.
Grazie pure per il salame.
Specifichiamo: l' insaccato che abbiamo degustato assieme ai pomodorini piccanti e olivette.

P.S : passata bene la notte in compagnia di Zaccheo?

Carissimo Mendy,
sei una merda.
E lo sai pure.
Altrimenti non avresti detto a Umbe di riferirmi  un  saluto che evito di citare per non incrinare la  tua reputazione.
Sei una cacca, ma non per aver bigiato alla serata.
Se ti fossi presentato a Basiano - proveniente dalla Toscana - ti avremmo subito impacchettato e spedito a casa da tua figlia ( fosse stata solo la moglie, poteva aspettare).
Quello che contesto è il tuo solito farci credere una cosa ( la tua presenza), quando in realtà sai benissino che ne farai un altra.
E anzichè andare a fare il cretinetti correndo sugli sterrrati di Greve per il progetto calouomo, uomo potevi esserlo ugualmente scrivendo un bel messaggio sul blog annunciando la tua assenza per il Gravatar Day. Magari così: " Scusatemi ragazzi, per quanto ami il Briscolone il desiderio di rientrare velocemente a casa è troppo grande rispetto ad una mia permanenza nel ridente paesello dove sarete riuniti in baldoria."
Od ancora: " Ragazzi, il mio Gravatar già splende. Non è colpa mia se siete dei somari informatici e non riuscite a crearvelo da soli. D' accordo, ho fatto qualche pasticcio... ma poi ho risolto ugualmente. Ritengo la mia presenza non indispensabile. Buon allattamento con la balia Umbe! "
Oppure in questo modo: " Ho le balote che mi sciòpano.  Urgente bisogno di rientrare a casa per svuotamento. Come tira! "

Probabilmente ti avrei insultato ugualmente: ma sarebbero state parolacce  di circostanza.
In questo modo no.
Gli epiteti che ti rivolgo sono sentiti e reali.
Di fronte a certe decisioni, magari difficili, non bisogna fare troppi calcoli, nè avere timori di sorta, nè essere superficiali.
Bisognerebbe operare facendo la cosa giusta.
Cosa giusta sarebbe stata scrivere sul Blog un adeguato messaggio. Messaggio partecipativo e di condivisione di ciò che è, e rappresenta, il vero spirito del Briscolone Club.
Non smarritelo ragazzi.
Ciao pupù!

Mendy

Oggi uscirò a comprare una stufa a pellet, l'accenderò, userò la cenere per cospargermi il capo e mi ritirerò in esilio ad Avignone ...

Caro Mendy, come penitenza sarebbe Briscoloniamente più adeguato se t' infilassi a mo' di supposte un chilo di pallets appena tolti dal sacchetto. Quanti sono facendo equivalenza a livello numerico? Cospargersi il capo di cenere sa tanto di gruppo parrocchiale. Non lo siamo. Infilarsi direttamente nella stufa che arde sarebbe alternativa ugualmente valida. Ci passi?

Graficamente migliore il nostro Blog con l' avvento dei nuovi Gravatar.
Peccato che l' esigenza di tagliare a metà le carte non faccia completo onore a certe figure.
Come per il Tre di Bastoni.
Veramente la mia carta storica sarebbe il Re di Coppe: ma rappresenta soggetto che non ho mai amato. O forse ho smesso di amare.
La rotonda Coppa ( non il salume...) evoca un' immagine accogliente, e non posso certo identificarmi in questo seme.
Per natura ho più familiarità con i Bastoni.
Per il Ventennale avevo espresso il desiderio che mi fosse concessa una carta più adeguata, in particolar modo il Re di Bastoni.
Ma non sono stato accontentato.
Un' altra occasione persa per fare la cosa giusta.
Quando durante la cena al Cacciatore mi è stato assegnato nuovamente il Re di Coppe è stata grande la delusione.  Come per un bambino che a Natale desidera un trenino ed invece gli viene regalato un pullover.
Almeno un cavallo di legno me lo si poteva concedere.
Sensibilità Briscolone zeru.

Così ho fatto da solo: e mi sono pigliato in autonomia il TRE.
E visto che la mia occupazione del Blog è circa al 50% sul totale dei commenti lo vedrete spesso.
Contenti?

Centodieci commenti in questo Post.
Sessantatre firmati Tre di Bastoni.
Come media siamo al 57% del totale.
Sprizzate gioia da tutti i pori?

Tra l' altro siamo alla fine di Maggio: sarebbe ora di creare una nuova pagina.
Qualche volontario?
Aspetterò un paio di giorni: se nulla si muoverà procederò nuovamente io.
State facendo la òla?

Calcolando che Venerdì sera eravamo stretti tra la stanchezza della giornata lavorativa passata e quella che sarebbe arrivata il giorno dopo ( che il numero dei soci presenti non fosse altissimo), e che l' organizzazione della gara di tiro con l' arco prevista a Giugno sta presentando difficoltà logistiche non indifferenti ( problemi sulla data causa impegni diffusi), vorrei sottolineare - se ce ne fosse ancora bisogno - l' importanza di questo Blog: rappresenta un punto d' incontro stabile.
Ed è porto facilmente raggiungibile, vuoi da casa, dall' ufficio, dai luoghi di villeggiatura.
Partecipare attraverso la semplice lettura è già buona cosa. Se c' è tempo e voglia anche per una botta scritta è ancor meglio.
Sembra solo ieri che quando salivo in macchina con Paol era il Panda primo modello: o di quando il Mendy si nascondeva nel bosco durante le salite alpine in bicicletta lasciando sfilare il gruppo all' inseguimento. Ricordo pure il Gerets - che sebbene tirasse mozzarelle - sul campo da tennis  si muoveva sgambettando rapidamente, a differenza di oggi, dove i riflessi sono decisamente appannati.
E che dire del brulicare di bimbi che ogni volta  vedo sempre più grandi?
E sembra solo ieri quando lunghi capelli amavano restare attaccati alla mia testa.
Sono tutti fuggiti.
Non c' è più verso di farli tornare.
Ma i fili che ci annodano al Briscolone, tra alti e bassi, reggono, anche nell' ineluttabile cambiare delle cose.
La nave va.

Beppe

Corro in soccorso al Mister che si lamenta dei pochi commenti scritti sai soci e/o dei troppi scritti dal lui. Il bicchiere può sempre essere visto mezzo pieno o mezzo vuoto.

Comunque dopo la serata Gravatar a Basiano mi corre l'bbligo stendere una RELAZIONE SUL DIVANO DEL SOCIO UMBERTO:
- 4 posti
- colore chiaro
- rivetimento in tessuto
optional
- cuscini in tinta
Punti a favore
- comodo (tempo di abbiocco dai due a treb minuti)
- vista panoramica fronte porta finesta
Punti a sfavore:
- nessuno
Voto finale 9 (mancherebbe solo un poggia piedi per renderlo perfetto).

Grande Umbe acquisto perfetto.

Buon riposo a tutti



Dopo l' efficiente relazione del nostro collaudatore divanideo di fiducia ( brillante spunto Briscoloniano degno di nota) attendiamo fiduciosi - per contribuire al miglior bilanciamento statistico del Blog riguardo i commenti - altrettanti resoconti dettagliati da parte delle amichette di Umbe per quanto concerne la struttura estetica e performante del letto.
Cigola?

beppe

Caro Mister .. mi sorge un dubbio vistal'effervescenza del blog, che gli altri soci stiano colladaundo meterassi e sono sprofondati in letargo? Oppure sono in postazione fissa a curare le amiche di Umbe?
Aspettiamo notizie.

By and good night

E magari qualcuno che attivi un nuovo post.
" Avventure sul materasso " potrebbe essere una bella idea.
" Senza materasso" potrebbe essere ancora meglio.

Con tutto il rispetto per il divano di Umbe, e per la professionalità di collaudatore divani di Beppe settore " riposo", probabilmente il nostro socio si divertiva di più a provare le ottomane delle sue fidanzatine nei bei tempi che furono.
E con tutto il rispetto per le comode stanze del talamo nuziale, o per le riservate camere d' albergo, l' adrenalina del possibile arrivo ( e sgamata) dei genitori delle fanciullette in via di svezzamento  rappresenta esperienza decisamente intrigante.
Il fascino del divano da trasferta.

Aggiungi Commento

biuquote
  • Commento
  • Anteprima
Loading