Briscolone Club

Commenti (29) -

Presente alla serata organizzata a casa Mendy per preparare il 25° anniversario del Briscolone Club.

Ma gli altri soci dove sono finiti?

Umbe gli devi dare una svegliata.

paol

Anch'io vengo.
Ah!

Ovviamente ci sono anch'io!
Geretz c'è ancora tempo, abbiamo appena aperto il post.
Attendiamo fiduciosi!

pas

Non ho capito: il post è di Umbe e ci si trova a casa del Mendy?
Non lo sapevo che avesse preso in gestione la Trattoria del Cacciatore.

pasi

Certo che non ci arriviamo benissimo a questo venticinquesimo: diciamo che siamo un po' lontani dagli antichi fasti del nostro glorioso club.
Comunque siamo ancora tutti vivi: e questa è cosa buona.
"Pitòst da nigòta lè mei al pitòst"

pasi

Certo che la presentazione di questo evento è un po' minimalista.
In parte per la consapevolezza che non è più abitudine quotidiana aprire questa pagina.
Infatti lì ho aperta solo dopo aver ricevuto messaggi anonimi telefonici di insulti e minacce.
O meglio: li ha ricevuti mia moglie.
Secondo lei, era il Mendy.
Non lo so come ha fatto ad intuirlo.

principe

Presente !
Anche x organizzare ci sono , fatemi sapere data e luogo.
Saro' assente ( piacevolmente )dal 11 al 20 ottobre ,quindi tenetene conto x la serata organizzativa .

paol

In attesa di sviluppi felicitassioni e tanti tanti auguroni al socio Pile e al socio (?) Curbà.
Loro il venticinquesimo l'hanno più che doppiato!

Auguri al socio Curbà che ieri ha festeggiato il suo (credo) 51° compleanno, e al socio Pile che oggi festeggia il suo (penso)51° compleanno.
Che importa quanti anni hanno compiuto tanto loro il Blog non lo guardano più. Posso scrivere anche delle minchiate che non si accorge più nessuno, mi correggo solo i soliti pochi ma buoni amici del Briscolone.
Non ho ben chiaro il giorno del ritrovo a casa Mendy, se l'ometto si decide ha fissare la data precisa potremo dare la nostra garantita conferma per l'adesione.
Non ci sono più i soci di un tempo!
Gli anni passano i figli crescono e i soci invecchiano: anche nei buoni propositi.

Che sfiga...................................
Però si può sempre migliorare, o recuperare: o no???????????????????????????????

principe

Bravo GERETS
Te lo appoggio !!!!!!!!!!

Comunque il Curba' ne a piu' di 51
AUGURIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII

Allora non invecchio solo io.

Ci sono ragazzi, ci sono. Ringrasio per gli auguri vivissimi (nel senso che come dice il Mister lo siamo ancora tutti) e confermo la volonta' di venire  (trattasi oramai solo di volonta, .. appunto) alla celebrazione del mezzo cinquantenale o cinquantesimo.

Il sicomoro ce la fara'

un bacio

pasi

Appunto:e fissatela, la data.
Che io vengo.
Vengo!
Pazienza se al posto dei girini salteranno fuori rane.
Comunque non ci sono più i presidenti di una volta.

pasi

“Entrato in Gerico, Gesù attraversava la città. Ed ecco un uomo, chiamato Zaccheo, che era sovrintendente degli esattori del fisco e ricco, cercava di vedere chi era Gesù, ma non ci riusciva a causa della folla perché era piccolo di statura. Corse dunque avanti e per poterlo vedere salì sopra un sicomoro, perché doveva passare di là.
Quando Gesù arrivò sul posto, alzò lo sguardo, e gli disse: Zaccheo, presto, vieni giù perché oggi debbo fermarmi a casa tua. Egli discese in fretta e lo accolse con gioia in casa. E tutti, vedendo ciò, incominciarono a mormorare dicendo: E' andato ad alloggiare in casa di un peccatore. Ma Zaccheo, fattosi avanti, disse al Signore: Ecco, Signore, la metà dei miei beni la dono ai poveri, e a quelli che ho frodato restituisco il quadruplo. Disse allora Gesù a lui: Oggi in questa casa è entrata la salvezza, perché anche lui è figlio di Abramo. Il Figlio dell'uomo infatti è venuto a cercare e a salvare ciò che era perduto.”

Mendy

Sono febbrieccitante nel senso che quando misuro la febbre mi eccito....forse sbaglio il perutgio ove infilare il termometro?

Mendy

Mi riprendo e comunico data per ritrovo, ottobre si presenta mese intenso.

BEPE

MENDY NON DEVI USARE IL TERMOMETRO CHE NORMALMENTE SI USA PER PROVARE LA FEBBRE AI CAVALLI...   Avanti formalizza la data!

Ho saputo da radio Sabbioni che il nostro amico Mendy è giù di forma, sempre stanco a volte ha una leggera febbre (da verificare però), non ha voglia di lavorare infatti la scorsa settimana è rimasto a casa in malattia, forse anche questa.
Cari amici del Briscolone, non sarebbe buona cosa fargli una vista?
Sono andato a controllare in internet e i suoi sintomi sembrano proprio quelli di chi ha la "MONONUCLEOSI".

Leggete cosa dice:

La mononucleosi infettiva (detta anche semplicemente mononucleosi o malattia del bacio, per la sua trasmissibilità attraverso la saliva) è una malattia infettiva virale molto contagiosa, causata dal virus di Epstein-Barr (EBV). Le cellule bersaglio del virus sono i linfociti B e il decorso è acuto, solitamente di 4-6 settimane. Nei Paesi industrializzati la malattia colpisce prevalentemente soggetti in età giovane-adulta, con una netta prevalenza negli adolescenti, mentre nei Paesi in via di sviluppo è più frequente l'infezione in età infantile, spesso nei primi 5 anni di vita. La denominazione della malattia è dovuta alla caratteristica presenza nel sangue, in livelli superiori alla norma, di cellule mononucleate normali (linfociti e monociti) e di cellule mononucleate specifiche.

Ma è cosi giovane? A me sembra che sia nato nel 1969!
Comunque se andare a trovarlo vi raccomando: evitate di baciarlo...............

Auguri di una rapida guarigione caro Mendy, siamo impazienti di venire ad inaugurare la tua nuova casa.

Ciao riposati in tanto che puoi.

paol

...e tutto tace.
Qualcuno ha notizie del nostro Principe volato in terre lontane a puciare i piedi (solo quelli?) e godersi una meritata vacanza? Certo è che senza fare troppa strada i piedi li puciava pure quì!
Viva le lumaghe.


Paol il Principe non PUCIA solo i piedi ma anche qualche altra cosa.
Non è andato solo in vacanza e nemmeno con amici, ma con una principessa bionda.
Furbo.......... e fa bene, deve recuperare.

Comunque devo ammettere che i soci del Briscolone sono tutti dei pessi di merda, o quasi tutti.
Più nessuno si degna di dare uno sguardo al blog e magari sprecare 5 minuti del loro tempo per gli amici scrivendo un breve commento.

Non riconosco più nemmeno il nostro ex Presidente Mister, da quando non pratica più nessun tipo di sport, è scomparso nel buio rintanandosi su quella maledetta tastiera del suo PC o a fare chissà quale altra cosa.

Voglio ricordare a tutti che dobbiamo dare a Umbe 36 Euro, lui gentilmente li ha anticipati per pagare il nostro sito.
Forse ve lo siete dimenticato????????????????????
Oppure non scrivete perché non volete sborsare i 36 Euro???????????????????????????????????? (non a testa), ma totali.

Comunque se qualcuno si vuole degnare a scrivere qualche commento lo può ancora fare, il nostro Presidente ci fa credito fino a fine anno.

« vidi un col capo sì di merda lordo /
che non parea s' era laico o cherco. »
(Dante Alighieri, Inf. XVIII, 116-117)

Merda (dal latino merda) è un sostantivo della lingua italiana che, nella sua accezione primaria, indica le feci umane o animali. È principalmente usato in ambito colloquiale ed è ritenuto un termine volgare, normalmente da evitare in contesti formali. La sua etimologia appare collegata al tema *mard (da una forma fondamentale smard-), come ad esempio l'antico slavo smruzdo[senza fonte], smradu, lituano smirdas (puzzare), o anche il greco smerdalèos (orrido)
Origine e significato
La naturale sensazione di disgusto per gli escrementi (coprofobia) è alla base della valenza negativa che molte culture vi associano. Nell'italiano moderno, questa valenza negativa si riscontra pienamente nella parola merda, ed è mitigata nei suoi molti sinonimi. Il termine merda è considerato generalmente una parolaccia, e il suo uso al di fuori del linguaggio colloquiale è oggi deprecato come offensivo, oppure come espressione volgare per manifestare le proprie idee riguardo alle diverse situazioni che possono essere di disagio o negative. Viene usato in modo volgare per insultare una persona o un oggetto.
L'uso come qualificativo e interiezione
Un caso particolare è la locuzione di merda (o merda di), usata come qualificativo in senso di pessimo: «una situazione di merda», una situazione spiacevolissima; «un uomo/pezzo di merda», un uomo esecrabile, un farabutto; ricorre frequentemente nelle esclamazioni del linguaggio triviale: «Che merda di film!». L'espressione «essere/stare/trovarsi nella merda» significa essere nei guai. Tra le frasi polirematiche, possiamo citare «avere la merda fino al collo» e «essere una merda». Si può usare anche l'espressione «Che merda!!» per indicare una situazione sfortunata.

Citata goliardicamente dagli Amici miei del film di Monicelli (un grande esempio di commedia del cinema italiano degli anni settanta) nell'aria della "cacatella longa longa... filulella squacquarella" cantata a squarciagola dai quattro amici nell'ospedale dov'erano allora pazienti, e indirizzata alle sorelle di quel ricovero. L'uso che ne viene fatto in questo caso ha solo del provocatorio e del goliardico: il loro comportamento li spinge a rompere due tabù, cioè a parlare di merda davanti a delle suore (con l'intenzione di sembrare realmente malati di testa, o semplicemente stupidi). Ciò è solo per compiere costantemente delle bonarie e gratuite trasgressioni. Nella scena seguente questo loro comportamento farà scattare l'ira e la vendetta del primario, che si rivelerà più goliardico e sadico di loro altri.

Pasi, impara a memoria le frasi polirematiche.....

pasi

Qui si è lanciato un sasso nello stagno - il venticinquesimo del briscolone - e poi si è ritratta la mano.
Dov'è il comitato organizzatore?
E tu, Gerets, inutile che ti lagni: un certo declino del  gruppo, ed una decadenza del blog, è iniziata nel momento nel quale, senza nessuna ragione, ti sei dimesso dalla carica di Presidente.
Che mica poteva farlo il Mendy che negli ultimi anni ha sempre avuto le mani in pasta nella merda dei suoi bambini.
Così ci è toccato in sorte Umbe.
Umbe!
Uno che lavora come schiavo a raccogliere programmi di computer.
Va be',  vado a imparare a memoria le frasi poliremautiche: del resto con l' età che avanza e l' autunno umido può far comodo il dotto sapere.

Paol

Come si dice,
passato il giorno pericolo scampato.
E così anche il Mendi ha raggiunto il traguardo dei 45.
AsSOCIamoci agli auguri dei tanti che in data corretta gli avranno espresso congratulasioni.
A proposito ricordo agli interessati del club che domani in parrocchia si festeggiano gli ansiani.
Vi siete iscritti alla tombolata?

Carissimo Mendy, fammi sapere quando sarai perfettamente guarito che vengo a farti gli auguri direttamente a casa tua così ti potrò dare anche un bacio.

Ma il nostro Presidente è scomparso o è rimasto in alta montagna dopo qualche altra distorsione.

Sembra che l'elicottero costi molto.

paol

Più di un mese fa ci eravamo detti che si sarebbe festeggiato il venticinquesimo nel mese di novembre e novembre è arrivato da un po' ma quel 26 sul conteggio commenti non si è più sbloccato.
Che succede? Si lancia la mano e si tira indietro il sasso? Suvvia!

pasi

Già  il 28 settembre (settembre!) invocavo la scelta di una data celebrativa.
E già  17 ottobre (ottobre!) ribadivo il concetto attraverso la metafora del sasso lanciato nello stagno con ritrazione successiva della mano.
Appunto: e cosa sta facendo, a novembre (novembre!) quella mano?
Già passati i salamini dei morti non vorrei che bisognasse attendere fino al panettone natalizio  (dicembre!) per organizzare una serata.
Facciamo Pasqua 2015?
Aprile!

paol

A proposito di salamini dei morti leggo ora notizia su stampa on-line circa trapasso a miglior vita di tale Spinelli Giuseppe!!!
Confortatemi.

Aggiungi Commento

biuquote
  • Commento
  • Anteprima
Loading